Quiete e fresco sul colle Liushihtan

La fioritura dell'hemerocallis fulva e' un evento da cogliere
08/01/2021 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Ci sarebbero tante cose di cui parlare, oggi, soprattutto spiacevoli: Brexit, COVID-19, l’assalto dei sostenitori di Donald Trump al Campidoglio statunitense. Invece faremo qualcosa di differente: penseremo a qualcosa di bello, perché allontanarsi per qualche momento dalle cose spiacevoli e' una delle ragioni per cui si viaggia.



Un giglio

La scorsa estate, a Taiwan, sono tornato sul colle Liushihtan (Liushishi Shan), dove avevo visto anni fa la fioritura dei gigli (Hemerocallis fulva, giglio turco). Il periodo dell'anno era più o meno lo stesso, ma questa volta ho trovato molti meno fiori. Forse siamo arrivati un po’ in anticipo, magari un po’ in ritardo, o forse la natura è stata meno generosa che in passato, questa volta… per fortuna c'era anche meno gente che in passato.

In compenso, in un’estate torrida con temperature sui 40° e umidità folle (folle per l’Europa, comune per Taiwan e per il sud-est asiatico), abbiamo trovato un posto dove faceva fresco, al punto che forse mi sono persino messo una maglia con le maniche lunghe per qualche minuto (ma leggera, eh, siamo pur sempre ai tropici).









Oltre al gazebo multi-piano e ai prati pieni - o meno pieni - di fiori, sul colle Liushihtan sono presenti anche un ampio parcheggio, dei bagni e un bar / gelateria che fa un ottimo caffè e... dei gelati all'italiana. Nel senso che la macchina che li produce reca una bandiera italiana e la scritta "Italian gelato".

Altra presenza di cui non si poteva assolutamente fare a meno: gli (le) instagrammer in cerca dell'angolo migliore per fare una splendida foto . Non le critico per la ricerca del giglio più bello e dell'inquadratura perfetta, ma per l'aver danneggiato qualche migliaio di piante nel corso della passeggiata.



La mappa della zona.


Il giglio più bello, forse

Un'altra collina, con un gazebo molto più piccolo. Pareva un luogo ancora più tranquillo di quello da cui ho scattato questa foto.

Ho visitato il colle Liushihtan con mia moglie, due delle sue sorelle e un cognato, in un periodo di pausa durante i riti funerari per mia suocera (i funerali cinesi e taiwanesi sono composti di cerimonie e momenti di preghiera che si svolgono ogni sette giorni per sette settimane, a volte ridotte a tre). Mentre eravamo nel gazebo multi-piano, un insetto si e' posato sulla mano di mia moglie, e per qualche motivo tutti hanno pensato si trattasse di un 'segno'...









Argomenti: fiori e piante, Taiwan, Hualien e dintorni


Precedente
Come comporre un numero di telefono britannico
Successivo
Le 25 cose più lette su Viaggiare Leggeri nel 2020


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Cinque meno uno uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.