Sparisce il disinvolto playboy da spiaggia, calano le avventure estive?


14/08/2005 | Autore: ViaggiareLeggeri

Secondo uno studio della rivista Riza Psicosomatica, sette italiani su dieci evitano approcci con il sesso opposto in spiaggia.
Timidezza e insicurezza sarebbero i motivi di questo "ritrarsi" di fronte a potenziali avventure, e il culto dell'apparenza fa le sue vittime: due italiani (maschi) su dieci si sentono in imbarazzo in costume da bagno, e anche tra gli altri serpeggia l'ansia da confronto col vicino d'ombrellone piu' prestante. Solo un italiano su tre e' a proprio agio in costume (trattasi appunto del ragazzone muscoloso che vedete sotto l'ombrellone di fianco al vostro, pronto a lanciarsi atleticamente in acqua, e vorreste tanto che per una volta il mare lo trattasse come fece con Mose', aprendosi di fronte a lui, e facendogli prendere una spanciata sul fondale ricco di granchi).
Cellulari, Settimana Enigmistica, sodoku, computer portatili e palmari sono gli schermi che l'italiano medio usa per evitare di trovarsi faccia a faccia con l'imprevisto batticuore portato da uno scambio insistito di sguardi.

Una nota positiva c'e': perlomeno le donne italiane sembrano diventate capaci di accettarsi come sono, senza diventare vittime dell' insicurezza ... voi che ne dite? Le vostre opinioni sono benvenute nel nostro forum.

Secondo lo studio per ben 7 italiani su 10 l'approccio balneare e' diventato un tabu', confessano di sentirsi a disagio nel fare conquiste sulla spiaggia, dove trionfa invece la timidezza e l'insicurezza.



Link: Excite.it
Argomenti: antropologia spicciola, italianità, mare e spiaggia
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La capitale francese si chiama