Prenotare online una visita agli Uffizi puo' costare caro


22/08/2008 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Il sito del Corriere ha pubblicato un bell'articolo sulle prenotazioni online per i musei di Firenze: alcuni lettori hanno scritto al Corriere per segnalare gli alti costi legati alle prenotazioni sui siti non ufficiali. Due biglietti per gli Uffizi, acquistati sul sito ufficiale del museo, sarebbero costati 32 Euro; acquistandoli su un sito differente, il costo e' stato di 49 euro! Siamo solidali con i consumatori che si considerano defraudati dai siti in cui hanno pagato cosi' tanto, ma e' necessario porsi alcune domande:

1) I consumatori che hanno scritto al Corriere si sono resi conto che stavano acquistando i loro biglietti su siti non ufficiali?
2) Se sapevano che si trattava di un sito non ufficiale, evidentemente sapevano anche che il sito ufficiale e' un altro. Perche' non confrontare i prezzi?
3) Se si acquista un biglietto (per un volo, un museo o un evento sportivo) in un sito non ufficiale, come ci si puo' aspettare che il sito non ufficiale offra il biglietto a prezzo inferiore rispetto alla fonte ufficiale? Gli intermediari non lavorano gratis.

Noi, i consumatori, siamo da sempre docili vittime: scrivere ad un giornale (o anche ad un sito, incluso questo) dopo aver pagato un prezzo che ci era stato presentato non e' la cosa migliore da fare: fare ricerche prima di spendere i nostri soldi e' l'unico modo per limitare i danni al portafoglio.

Il Corriere segnala che, cercando "prenotazione uffizi" su un motore di ricerca, il sito ufficiale del Museo degli Uffizi non compare nei primi risultati. Anche in questo caso, un pizzico di attenzione avrebbe aiutato: cercando su Google 'sito ufficiale uffizi', il primo risultato e' ... sopresa, www.firenzemusei.it, cioe' proprio il sito ufficiale del Museo degli Uffizi. Beh, ... uno dei siti ufficiali del Museo degli Uffizi. Sul sito si spiega che

Firenze Musei, marchio della Associazione Temporanea di Imprese (ATI) di cui ? capofila l'editore fiorentino Giunti, ? la societ? che cura i servizi aggiuntivi (libreria, biglietteria, prenotazioni) per conto del Polo Museale Fiorentino.
Il sito permette la prenotazione di biglietti tramite un link a www.b-ticket.com/b-ticket/Uffizi/default.aspx, il rivenditore ufficiale. Va detto che i link a www.b-ticket.com sono molto meno nascosti su www.firenzemusei.it che su www.uffizi.firenze.it: portano comunque alle stesse pagine.

Da potenziali acquirenti del biglietto per gli Uffizi, e da persone che sanno qualcosa di informatica (non tanto, solo il minimo indispensabile a sopravvivere nel Terzo Millennio), vorremmo suggerire a tutte le "parti" coinvolte nella creazione e gestione dei siti ufficiali del Museo degli Uffizi di Firenze di avere un solo sito, e di utilizzare tutti gli altri domini a disposizione per rimandare all'unico sito ufficiale. Come dimostrato dalle esperienze citate nell'articolo del Corriere, non e' difficile finire sul sito sbagliato: perche' non facilitare la vita agli amanti dell'arte e della cultura?



Link: L'articolo sulle prenotazioni per gli Uffizi sul sito del Corriere
Argomenti: musei, siti Internet, prenotazioni, acquisti
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Filma discussione su aereo JetBlue e viene arrestata
Successivo
American Airlines: una mancia per restituire i bagagli smarriti


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Se e' pugliese, viene dalla ...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.