Biting the bullet: faro' riparare la D40


16/09/2008 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Durante la pausa pranzo sono andato alla Nikon di Singapore, alle Fuji Xerox Towers in Anson Road. Avevo con me la mia Nikon D40 che ha smesso di funzionare il 24 agosto 2008, dopo poco piu' di sedicimila scatti. Avevo gia' ottenuto un preventivo, e avevo deciso di aspettare, sperando di riuscire a portare o a spedire la macchina negli USA per farla riparare da un centro assistenza Nikon entro i termini della garanzia Nikon (1 anno, valida solo negli USA, dove ho acquistato la D40 nel 2007). Purtroppo, l'occasione per andare negli USA non c'e', ho quindi deciso di far riparare la macchina qui, da Nikon Singapore, nonostante il preventivo equivalga a 185 euro contro un prezzo d'acquisto di 350 euro; e' un prezzo alto, ma comprare un corpo macchina Nikon, anche non nuovo, anche su eBay, mi sarebbe costato di piu', ecco quindi la decisione di far riparare la macchina fotografica, ed ecco il motivo del titolo di questo messaggio: "bite the bullet" ('mordere il proiettile') e' una frase idiomatica della lingua inglese, derivata dalla vecchia pratica di far mordere ai soldati feriti una pallottola, durante le operazioni chirurgiche, quando l'anestesia non era disponibile. La frase e' di uso comune e viene usata di solito nel senso di farsi coraggio e agire, anche se gia' si sa che la propria azione avra' un costo elevato.



Link: Una definizione di 'bite the bullet'
Argomenti: lingue, tradizioni, fotografia, frasi e parole inglesi
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Cibo esotico a Denver: Rocky Mountain Oysters
Successivo
Patriottismo a Savannah


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' l'Uganda?


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.