Perdere credibilita': saltare lo squalo, bombardare il frigo


20/11/2008 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

"Jumping the shark" ('saltare lo squalo') e' da anni sinonimo, per i cultori dei programmi televisivi statunitensi, della perdita di credibilita' tipica delle trasmissioni che hanno ormai i propri migliori episodi alle spalle: quando un telefilm mostra un evento assurdo nel contesto della serie, che segnala un calo di qualita' degli episodi e esaurimento delle trame a disposizione degli sceneggiatori.
Il contesto e' l'elemento-chiave, in questo caso: per il Dottor Who, viaggiare nel tempo e' accettabile, sarebbe stato molto meno accettabile se l'avessero fatto Vinnie Barbarino o J.R. Ewing. Quando un simile evento incredibile ha luogo, viene considerato come un sintomo di carenza di idee da parte dei creatori della serie, e si dice che il programma, con l'episodio incriminato, ha "jumped the shark".

Saltare lo squalo ... strana frase. Da dove viene?

Un vecchio episodio di Happy Days mostra Fonzie che fa sci d'acqua (con costume da bagno e giacca di pelle) e salta uno squalo. Da quell'episodio e' nato (molti anni dopo) il detto Jumping the shark.

E "bombardare il frigo" cosa vuol dire?

L'espressione originale e' "Nuking the fridge" e deriva dal recente Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, in cui il dottor Jones si salva da un'esplosione nucleare nascondendosi in un frigo. La scena sintetizza in modo mirabile la perdita di ispirazione e l'essere indietro sui tempi di George Lucas e Steven Spielberg, che con questo quarto episodio della saga di Indiana Jones hanno dimostrato che tre e' il numero perfetto, quattro molto meno. Lucas e Spielberg sono indietro sui tempi, soprattutto, in quanto il loro film ha tentato di mettere insieme troppe "teorie delle cospirazioni", il che avrebbe potuto andare bene in un film pre-Internet. Oggi, invece, e' la tipica premessa per un film film di serie B con sceneggiatura scritta prendendo brandelli di trama a destra e a manca. Mancavano giusto le "scie chimiche".

Ecco allora che "nuking the fridge" si affianca ora a "jumping the shark" nell'identificare film e telefilm che hanno perso idee.

www.jumptheshark.com elenca i programmi che hanno 'saltato lo squalo'. Quasi tutti i telefilm che conosco hanno avuto, a un certo punto, un calo di qualita' a cui ha fatto seguito una mia perdita d'interesse, le eccezioni sono pochissime: Magnum P.I., M.A.S.H., U.F.O, My Name Is Earl. Personalmente, una nota di merito va data a Donald Bellisario, creatore di Magnum P.I., che ha creato forse il finale piu' sorprendente per l'episodio "Hai visto l'alba stamattina", che ripropongo qui.



Argomenti: cinema, televisione, modi di dire, fiction, video
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Scusa neh, ma sei di Torino?
Successivo
Monument Valley, birra light


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Cinque piu' tre piu' sei uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.