Alle agenzie viaggi: come vendete, oggigiorno?

104 messaggi - Argomenti: agenzie viaggi, lavoro
Pubblicita'
Trizia
Messaggio del 08-02-2007, 23:04:27
Utente non registrato

Alle agenzie viaggi: come vendete, oggigiorno?


Con la diffusione dei servizi di prenotazione online, sia per voli che per vacanze complete, come e' cambiato il tipo di cliente che entra in un'agenzia viaggi? Quali sono, ora, le richieste che le agenzie ricevono dai clienti? E i clienti, si rivolgono alle agenzie viaggi per scarsa familiarita' o scarsa fiducia nelle prenotazioni online, oppure perche' cercano un servizio differente?


Rispondete pure tramite questo forum. Queste risposte mi servono per una ricerca scolastica, se lavorate per un'agenzia viaggi e sapete darmi delle risposte, ve ne saro' GRATA! Ciao!
Trizia
Messaggio del 21-12-2007, 16:05:12
Utente non registrato

Ricerca finita, ma ... le agenzie viaggi non parlano neppure sotto tortura!


La mia ricerca e' finita mesi fa, e sono stata colpita da una cosa: le agenzie viaggi sono prontissime a vendere pacchetti-viaggio spesso sopravvalutati, ma ben poco ricettive di fronte a domande relative al loro 'business'. Classica paura di dare informazioni alla concorrenza?? Non ho ricevuto nessuna risposta da nessuna agenzia viaggi, in questo forum, e le poche informazioni utili mi sono arrivate tramite amici che hanno conoscenti o parenti in un'agenzia.
pedrovaz1968
Messaggio del 15-01-2008, 15:23:39
Profilo utente
189 messaggi nel forum189 messaggi nel forum189 messaggi nel forum

Le agenzie-viaggio avranno paura di rivelare i loro segreti...


... e cioe' che ti ricaricano l'impossibile sul prezzo dei pacchetti-vacanze. Non e' esattamente un segreto, ma visto che dici di non aver ricevuto nessun commento o richiesto di contatto, non credo ci sia un'altra spiegazione.
il siso
Messaggio del 16-02-2008, 01:58:16
Utente non registrato

Infatti...


...girano tutti in Ferrari...

Non sai quello che dici Pedrovaz...
pedrovaz1968
Messaggio del 16-02-2008, 05:37:30
Profilo utente
189 messaggi nel forum189 messaggi nel forum189 messaggi nel forum

Siso, se ne vuoi parlare tu...


... sei il benvenuto. Prego, dicci tu come sono strutturati i pacchetti offerti dalle agenzie viaggio.


Riguardo al girare in Ferrari: qui a Torino in Ferrari non ci girava neppure "Gioanin Lamiera" (Gianni Agnelli), per cui mi stupirei se lo facessero i proprietari di agenzie viaggio, ricchi o meno. Quelli che conosco girano in Panda 4x4 per non dare nell'occhio, oppure con un SUV. Ma capisco che volevi cosa volevi dire... hai per caso un'agenzia viaggi?
il siso
Messaggio del 17-02-2008, 21:20:53
Utente non registrato

I pacchetti...


...non li offrono le agenzie, bensì i tour operator, i prezzi e le commissioni sono imposti dal tour operator, l'agenzia fa solo da intermediaria e la commissione media che percepisce dal tour operator è del 10% (escluse tasse, adeguamenti, assicurazioni ecc.), perciò tu cliente acquisti un pacchetto a 1000 euro (prezzo finito tutto compreso) e l'agenzia ci guadagna circa 80 euro....hai voglia prima di diventare ricco.....

Diverso il discorso sulla biglietteria aerea....i guadagni per l'agenzia sono molto più bassi....

Non ho un'agenzia viaggi ma ci lavoro da dipendente
alexisis
Messaggio del 12-08-2008, 17:13:52
Utente non registrato

le opinioni che avete sono tt sbagliate!!


Ciao Ragazzi

io sono titolare di un'agenzia di viaggi da circa 2 anni....noto con rammarico che avete proprio delle idee sbagliate sui ricarichi e sui guadagni delle agenzie. Le commissioni ce le impongono i to e in media il guadagno è dell'8/10%, quindi guadagnamo quasi niente, e anzi in certi casi ci rimettiamo anche in costi per telefonate, fax , per non parlare poi dei preventivi che non vanno neanche a buon fine perchè dietro un preventivo ci sta un lungo lavoro di telefonate ecc...per quotazioni da parte dei singoli fornitori dei servizi, specialmente se si tratta di un itinerario ad hoc ...e questo nessuno ce lo ripaga...o almeno dalle mie zone non funziona così; al nord invece so che le agenzie si fanno pagare un preventivo 30€ circa..quota che verrà poi detratta se il viaggio verrà acquistato ......
gaetano
Messaggio del 19-11-2008, 12:24:53
Utente non registrato

SONO D\'ACCORDO CON ALEXISIS


salve a tutti , anchio ho un'agenzia viaggi e sono d'accordo con quello che dice il collega alexisis, non si fa una lira , si guadagna poco, ed internet ci ha tagliato fuori. la maggior parte delle persone fa il fa da se con i vari motori di ricerca, e stanno facendo morire le agenzie di viaggio, questo spesso per non pagare la quota d'iscrizione che tra l'altro e del T.O. e non nostra, ma vi dico una cosa , sono contento e felice quando prendono le fregature su internet.
Simona
Messaggio del 19-09-2009, 11:50:14
Utente non registrato

Sono titolare di un agenzia di viaggi


Sono anch io titolare di un agenzia di viaggi... provate a lavorarci e vedrete come cambiano le vostre idee in merito.
L agenzia di viaggi guadagna in media 8/10% sul pacchetto (escluse tasse, quote iscrizione, visti ecc).
Quindi preventivi su preventivi per guadagnarci 80 euro sai quante pratiche devo vendere per diventare ricco??? ma cosa pensa la gente??? ma vediamo un attimo di parlare se le cose le sappiamo o di tacere in caso contrario.
Se prenoti un volo in agenzia il ricarico è di 20/30 euro ma uso la MIA carta di credito, il mio negozio, il mio collegamento internet, la mia carta, la mia stampante, il mio inchiostro e in ultimo ma non per ultimo IL MIO TEMPO.
Il mio tempo ha un costo!
Sono contenta quando sento delle mega truffe on line e credo che la gente se le meriti proprio.
Chi vuol fare da se si prende anche i rischi del caso.
Pedrovaz cerca di documentarti quindi prima di sparare delle frasi a caso.
Golia
Messaggio del 25-09-2009, 12:43:56
Utente non registrato

Agenzie o no...


Anch'io vorrei dire la mia sulle agenzie. Non metto in dubbio quelli che sono i guadagni delle agenzie, ma sentir dire che si è contenti quando uno viene truffato perchè ha prenotato tramite internet non mi sembra molto professionale. Anche perchè non è detto che passando tramite le agenzie sia tutto così rosa. Io sono uno di quelli che ha prenotato un viaggio con agenzia per andare al Solymar a Mars Alam con Ventaglio in luglio e forse sapete tutti (gli addetti ai lavori) cosa ci è successo: se non presentavamo la carta di credito non si entrava. E per fortuna sono andato con un'AGENZIA......
jope
Messaggio del 21-11-2009, 14:31:21
Profilo utente

ragazzi help


scusami se ti disturbo, cercando in rete qualche informazione per le agenzie di viaggi ho letto delle vostre esperienze.
io sono direttore tecnico e abbiamo appena aperto un'agenzia con una cooperativa sociale di reggio Calabria
volevo chiedervise potevate darmi qualche consulenza a livello contabile, non ho capito bene quali e quanti registri devo tenere considerato che siamo To, se conviene avere biglietteria aerea e ferroviaria e quali sono le prime cose da fare per avviare l'attività.
Che Dio vi benedica
debe
Messaggio del 11-12-2009, 02:20:26
Utente non registrato

Jope, ma che dici?


Jope, davvero, ma che stai dicendo? Sei direttore tecnico e non sai quelle cose???? Sei tu che dovresti insegnarle a tutti noi? Come hai fatto a superare l'esame??????? Mah... comunque quello letto mi fa ridere per non piangere. La gente pensa che l'agenzia di viaggi sia un'associazione a delinquere, che prende un pacchetto a 200 e te lo vende a 1000. Ragazzi, ma davvero, state zitti se le cose non le sapete, dite certe cose che meritano quasi una querela. I pacchetti sono decisi dai tour operator, se il pacchetto costa 1000, costa 1000 a tutti, non ci sono cazzi, costa 1000 pure a me che ho l'agenzia! Voi vi chiederete: allora dove guadagnate voi? Noi guadagnamo perché su quel pacchetto abbiamo una percentuale, che varia dall'8 al 15%, a seconda se l'agenzia è indipendente tua, o se sei in franchising, o in collaborazione commerciale e via dicendo. Quindi non c'è nemmeno 1 euro di ricarico sui pacchetti vacanza. Altro discorso è sui viaggi organizzati direttamente dall'agenzia. Lì posso fare come mi pare, ma se carico troppo il cliente va da un altro, quindi anche lì siamo molto limitati. Poi, fare soldi o non fare soldi dipenderà dalla bravura dell'agenzia nel cercare clienti, renderli fedeli, farli contenti, ecc, ma non è che aprire un'agenzia di viaggi significa diventare ricchi, altrimenti prego, perché non vi accomodate anche voi?
Alex70
Messaggio del 20-02-2010, 15:09:33
Utente non registrato

Insomma conviene o no!!!!


Attualmente svolgo lavoro da dipendente a tempo indeterminato nel settore alberghiero. Considerando i tempi penso cmq di non potermi lamentare più di tanto, avrei però intenzione di buttarmi nel mondo delle AdV. Il problema è che non riesco a quantificare, al di là delle peculiarità legate alle capacità personali, passione, ecc., costi e guadagni visto che dovrei anche pagare l'affitto non avendo un locale di proprietà. Considerando che vorrei iniziare con un franchising c'è qualcuno che potrebbe darmi delle delucidazioni sia pur in modo abbastanza generico ,magari sulla base della propria esperienza lavorando già in questo settore? Quali sono le commissioni che oggi si riescono ad ottenere? Mediamente all'anno al netto quanto si riesce a guadagnare? I costi dell'affitto del locale si detraggono in parte? L'assistenza del franchisor aiuta veramente? Non essendo direttore tecnico mi converrebbe seguire il corso per dare l'esame o conviene cmq pagarlo come esterno alleggerendomi da ulteriori responsabilità?
Aldo
Messaggio del 23-02-2010, 17:14:36
Utente non registrato

Simona è contenta?


Se credete che le truffe viaggino solo sulla rete e voi delle agenzie viaggi siete dei santi, facciamo una piccola ricerca sulle seguenti agenzie viaggi:

Vacanze&Vacanze
Holiday srl
Directa Interpost
Media Weeks
Gate
Nuvole e Fragole

E poi ditemi se siete davvero dei poveracci.
lalla
Messaggio del 06-04-2010, 16:17:29
Utente non registrato

i guadagni delle agenzie


ciao a tutti io ho apertu un'agenzia 3 mesi fa ma di guadagni per ora manco a parlarne, anzi sarà un miracolo se non chiudo l'anno in perdita e specifico che ho la mia licenza quindi non devo mantenere nessuno...magari si diventasse ricchi con questo lavoro...
Francesca
Messaggio del 22-04-2010, 10:45:39
Utente non registrato

Che idea avete delle ADV?


Ciao a tutti, io sono titolare di un agenzia di viaggi, vi posso dire che c'e un'idea sbagliata sui guadagni delle ADV. La maggior parte delle persone pensa che noi abbiamo viaggi gratis, che possiamo partire quando vogliamo... non hanno capito che gli aerei, le navi, i bus non sono nostri!!! Noi svolgiamo un lavoro di intermediazone fra i fornitori di servizi ed i clienti, e per questo lavoro i fornitori ci riconoscono una piccola percentuale, che non viene aggiunta al costo del biglietto, e per la precisione vi dico che sui biglietti aerei la percentuale è quasi inesistente! se avete domande o curiosità ditemi pure..ciao
Gabriele
Messaggio del 20-05-2010, 14:43:59
Utente non registrato

Il problema è che non siete stati in grado di reinventarvi


Buon giorno a tutti
sono uno studente del Politecnico di Milano e sto svolgendo una tesi specialistica in Design dei Servizi relativa all'ambito delle agenzie viaggi.
Mi occupo di Web 2.0 ed ho studiato il web per anni in tutte le sue evoluzioni.

Navigando qua e là per la rete ho trovato un sacco di informazioni circa il mercato delle agenzie oggi e......ve la passate maluccio!

Tutto per voi rema contro. Internet sta bypassando il vostro operato. Entra nelle case di tutti e negli uffici di tutti. Chiunque abbia un pc per più di 4-5 ore al giorno, oggi ha familiarità con il web e ne conosce il potenziale.
I giovani crescono a pane e internet ed è un dato inconfutabile.

Il trend parla chiaro: più del 80% dei viaggiatori prenota i propri spostamenti online perchè, di fatto, la rete assolve tutte le funzioni che una volta solo un'agenzia viaggi poteva svolgere.
Molti Tour operator creano interfacce web per i loro servizi.
RyanAir ha rivoluzionato in Europa la concezione del viaggio aereo e con lei tutta la filiera.

Se questo 80% di mercato mettesse piede in agenzia, attualmente, sarebbe più informato dell'impiegato che ha di fronte in merito alla meta che ha scelto.
Parliamoci chiaro: in agenzia viaggi ormai non ci va più nessuno! (se non per prenotare il biglietto del treno).

Ma tutto questo ha una ragione precisa. L'agenzia viaggi non è stata in grado di reinventarsi. Non ha saputo differenziare il proprio pacchetto d'offerta (in termini di servizi) per contrastare la crescente tendenza di mercato.
E per questo MERITA IL DECLINO. E' la naturale evoluzione delle cose.

Chi non è in grado di aggiornarsi, resta indietro e chi resta indietro spesso perisce.


Sara
Messaggio del 01-06-2010, 16:05:03
Utente non registrato

Prezzi spropositati


Il fatto è che i tour operator hanno dei prezzi spropositati di partenza. Io da tre anni mi organizzo i miei viaggi per conto mio prenotando il volo direttamente sul sito della compagnia aerea e scegliendo un albergo guardando i vari commenti sui siti come Tripadvisor, Booking ecc ecc.
Esempio: viaggio di una settimana in Grecia a ferragosto esattamente a Naxos prezzo proposto in agenzia Euro 1.300 circa a testa in pernottamento e prima colazione (albergo due stelle), soldi spesi prenotando il viaggio per conto mio Euro 1.000 a testa (appartamento vista mare in pieno centro) con tutti gli extra della settimana inclusi (mangiare, noleggio motorino, traghetti ecc.).
Viaggio a Formentera di una settimana a giugno in agenzia Euro 850 a testa circa, prezzo "fai da te" Euro 550 (volo, appartamento in centro e traghetto incluso).
Per carità poi dipende sempre dalla struttura che si sceglie e dal tipo di viaggio che si vuole fare però è vergognosa questa differenza di prezzi. E' inutile che scrivete che godete se in internet si prendono fregature perché la verità è che se uno sta attento e sa come muoversi in internet da Voi non verrà più nessuno ad acquistare niente perché sappiamo benissimo che le fregature si prendono anche da Voi.
Questo per dire che dovreste metterVi più o meno alla pari delle offerte che si trovano in internet non si possono avere aumenti di anche 400 euro (a persona) tra un viaggio prenotato su internet e uno prenotato in agenzia. Vero che offrite assistenza per tutto il viaggio, telefonate, ecc. ecc. ma direi che chiedere tutti quei soldi in più sono davvero troppi.
SILVIA
Messaggio del 12-07-2010, 16:02:31
Utente non registrato

Opinione di un'agente di viaggi con esperienza


Leggendo questo articolo ho trovato molte verità e anche molte idee sbagliate.

Lavoro in agenzia da 10 anni ed ora ne sono la titolare. Faccio questo lavoro perchè è un lavoro di famiglia e perchè mi piace ma, certamente, non per fare dei gran guadagni.

E' assolutamente vero che le agenzie... molte agenzie... non si sono evolute e che molte perosne si affidano a 9internet. Perosnalmente credo che ci sarà sempre una buona quantità di persone che si affiderà a internet sopratutto perchè in Italia c'è la cultura del "fai-da-te". Per certis ervizi internet va più che bene. Servizi singoli però...non pacchetti perchè, ragazzi, è vero che a volte se si fà da sè si può risparmiare ma non sempre!!! Ognuno è libero di fare come vuole ma, certo, sono abnche io tra coloro che sorridono quanto sento che qualcuno ha preso una fregatura in internet o, anche, affidandosi ad agenzie sbagliate.

Il problema è che molti non vedono la differenziazione di servizio tra agenzia e internet. Questo perhcè con la liberalizzazione delle licenze uno che prima faceva il macellaio il giorno dopo basta che fà un investimento e apre un'agenzia. Ma credete davvero che abbia l'esperienza per gestirla? NAAAA

Ci sono però agenzie che si aggironano, che conoscono posti e strutture e se il cliente ha le idee chiare su cosa vuole non credo che spendere quei 30 euro in più su un pacchetto ( spesa apertura pratica ) sia un problema a fronte di uan spesa di 1000 euro. Inoltre...non deve perdere tempo a cercare in internet, a scaricare i documenti, a fare i pagamenti ( i bonifici non sono certo gratuiti... ) fare telefonate... Davvero un viaggio in agenzia costa di più???? Sicuri????

Sicuri che anche comprando un biglietto aereo e , magari, perdendo qualche ora del vostro tempo ( chissà perchè con il fai da te il tempo perso non si conta ) avete controllato tutte le posisbilità per quella tratta e avete preso la scelta migliore? Avete calcolato un buon lasso di tempo tra un volo e l'altro in caso di scalo? Vi hanno cosnigliato un'assicuraizone e spiegato bene perchè farla oppure no? Sicuri che la pagate meno in internet abbinata al biglietto che in agenzia? Se poi avete bisogno di usare l'assicurazione non era forse più comodo avere l'aiuto di un'agenzia che arrangiarsi e spesso sbagliare nell'invio dei documenti?

... se trovate un'agenzia che fà un serizio serio non credo vorrete usare altri canali perchè non bastano ore e giorni spesi in internet per avere le informazioni e la professionalità di un'agente di viaggi con esperienza. Poi...certo se ci si fà attrarre dalle agenzie che espongono sconti continui del 10% e che più che vendere il pacchetto non danno informazioni... tanto vale usare internet! Poi, come sempre, se anche la vacanza non riesce al massimo la risposta generalmente è " si beh... ma con quello che ho pagato non importa". Certo... poi se andavate in agenzia magari vi consigliavano una vacanza in un'altro posto... magari costava 50 euro in più ( che non è il guadagno dell'agenzia... )... magari impiegavano un'oretta a fare preventivi e spiegarvi la struttura e la località... magari vi davano dritte e consigli... magari era davvero una VACANZA ma..certo...50 euro in più...

Le agenzie di viaggio non vivono di aria. Non sono uffici pubblici pagati dallo stato. Ovvio che devono guadagnare!!! Non pensiate però che siano li per fregarvi...il mio consiglio è girare tra le agenzie. Capire dove c'è professionalità e,poi, affidarvi.

Per concludere...la mia agenzia esiste da più di 20 anni. Ora in Italia di agenzie ce ne sono troppe e, quindi, si guadagna tutti di meno e, molte, stanno chiudendo per i costi insostenibili rispetto ai guadagni. Noi ci teniamo aggiornati. Spesso andiamo a visitare luoghi e vedere strutture. Applichiamo delle spese di gestione sia per biglietteria che per le pratiche e abbiamo un listino ben visibile su ogni scrivania. Abbiamo un sito internet ma siamo ben lontani da fare vendite on-linee, infatti, prima chiediamo di essere contattati dal cliente per poter fare il nostro lavoro da consulenti.

Certo...se siete amanti del fai da te c'è sempre internet ma, poi, davvero non lamentatevi e, sopratutto, abbiate l'onestà di non entrare nelle agenzie, succhiare esperienza e consulenza se già sapete che prenoterete un last minute su internet!


simone
Messaggio del 07-08-2010, 21:49:06
Utente non registrato

Titolare di Agenzia Viaggi.. Vorrei rispondere a Gabriele...


Caro Gabriele, stai preparando una tesi sulle agenzie di viaggio e da due anni studi il Web... ma vedo che non hai capito una mazza delle agenzie di viaggio!
Parli che ormai tutti comprano i propri spostamenti on line.. complimenti per lo studio! sarà 7-8 anni che è cosi...
ma è cosi solo per i voli e gli hotel.. principalmente i voli low cost in europa.. il classico week*end... ma chi se ne frega di queste prenotazioni!!

Caro Gabriele, lo sai che esitono anche viaggi tipo: Tour del Sudafrica, Crociera in Caicco in Turchia, Tour della Giordania, Viaggi di Nozze, Crociere, ecc.. ecc.. solo per citarne alcuni!!

Ci sono viaggi che non si potranno mai prenotare in internet...

ed è con questi viaggi che le agenzie lavorano.. non con i voli della Ryanair!

Oppure prova a prenotare on-line una vacanza per una famiglia di 2 adulti e 2 bambini.. dove la mamma fa due settimana.. il papà una... poi arriva anche la nonna in singola... poi mi fai sapere!

Il lavoro per le agenzie ci sarà sempre.. quelle brave ovviamente!

Per quanto riguarda i guadagni dipende quanto vendi... se vendi tanto puoi guadagnare tanto.. altrimenti poco. come ogni lavoro di vendita...


Andrea
Messaggio del 09-08-2010, 10:41:09
Utente non registrato

esperienza personale


Mio caro simone
Ti rivolgi in questo modo nei confronti di gabriele mostrando pochissima professionalità.
Ti racconto la mia
Mi sono sposato a giugno 2009...desideravo andare in Giappone per il viaggio di nozze.
Avevo in mente tutte le tappe del mio viaggio.
Mi reco in agenzia e come sentono nominare "viaggio di nozze" mi sparano un prezzo assurdo di 7000 euro!!!
Tornato a casa , vado su internet, prenoto volo aereo con alitalia a/r 500 euro a persona (risparmiando + della metà), prenoto alberghi nelle varie città risparmiando la metà...totale viaggio tour del giappone 15 gg 3500 euro in 2!!!!
Questo è per dimostrarti che ormai chi vuole risparmiare può falo veramente e senza difficoltà

la carta? oggi costa 5 euro 1000 fogli
le telefonate? ormai o vari gestori di telefonia offrono tanti modi per risparmiare
quanto costa il tempo che perdete a creare un viaggio...3500 euro???

in poche parole ho risparmiato 3500 che spenderò per un altro viaggio....(sempre organizzato da me) e questo è stato bellissimo

Non dico che vi arricchite con questo lavoro, ma adeguatevi ai tempi, altrimenti sarete bypassati.

Ti saluto
ti saluto
Paolo
Messaggio del 12-08-2010, 12:16:24
Utente non registrato

Agenzie di viaggio: come risparmiare ed offrire un servizio eccellente


Buongiorno a tutti,

stavo dando un'occhiata al forum e ho pensato di rendervi partecipi di un servizio che mi ha fatto risparmiare tempo e denaro e che ho trovato estremamente utile nella gestione della agenzia viaggi nella quale lavoro: sto parlando del fax tramite email, ovvero la possiblità di gestire l'invio e la ricezione dei fax direttamente dall'email, anziché dall'apparecchio fax.
Io utilizzo da qualche mese il servizio offerto da InterFAX, e non mi ha mai deluso. Oltre alla comodità e alla velocità, il risparmio in termini economici è notevole (non devo piú pagare il canone Telecom, né ho spese di carta e toner, dal momento che i fax che ricevo mi arrivano direttamente sull'email sottoforma di allegato). Se vi interessa mantenere il vostro attuale numero di fax, so che possono effettuare la portabilitá.
Vi consiglio di provarlo.
Se vi interessa, il sito é http://www.interfax.net

Ciao

Sandro
Messaggio del 23-08-2010, 16:47:32
Utente non registrato

Dubbioso


Salve, mi presento... sono Alessandro , mi organizzo i viaggi da solo ma apprezzo e capisco il lavoro di chi ha un'agenzia di viaggi. Io faccio solo una considerazione, se domani fossimo tutti capaci di ripararci l'auto, non la porteremmo più in officina... Non per questo però mi sentirei di dire che i meccanici sarebbero tutti truffatori ed inutili ( per usare toni sbagliati che qualcuno ha già usato.. ). Detto questo credo che non solo io nella vita almeno una volta sono rimasto "fregato" da un meccanico... perciò probabilmente come spesso accade, la verità sta nel mezzo... Puoi trovare un'agenzia che obbiettivamente gonfia il prezzo di un tour ad hoc perchè è viaggio di nozze... ( tour operator in primis ) Ma trovi anche le agenzie dove il titolare ci mette il cuore in quello che fa... e allora stai sicuro che la fregatura non la prendi... So per certo che le agenzie non guadagniano tanto in relazione ai soldi che muovono, per fare un esempio un caffè al bar che noi paghiamo 80 cent all'esercente "costa 10/ 15 cent... come dire un viaggio di 8000 euro l'agenzia lo paga 1000 / 1500... ahahah sembrerebbe ridicolo anche ad un ragazzino... I toni di questi post li ho trovati un pò esasperati, secondo me bisogna essere più obbiettivi. Vai in agenzia e chiedi un pacchetto ti sembra troppo e a casa lo trovi a meno... se ti fidi te lo compri. E' la legge del mercato. Vuoi andare a farti il triangolo d'oro Laos Cambodgia e Vietnam... forse è meglio che vai in agenzia, che parli con qualcuno che c'è stato, che ti sa consigliare... altrimenti rischi qualcosina... Io almeno farei così... anche se fino ad ora ho fatto tutto da solo... Messico Usa Australia... ma un conto è farti il giro del Gran Canyon un conto è ad esempio farti ngorongoro kilimangiaro e lago swaili...
lorella iacopi
Messaggio del 23-08-2010, 18:08:35
Utente non registrato

Dove acquistare un volo Low cost



Ciao a tutti mi chiamo Lorella e voglio raccontarvi la mia storia con Edreams sperando che vi possa essere utile
In data 28/07/2010 ho eseguito una prenotazione presso edreams al termine della procedura l'agenzia edrems mi ha immediatamente comunicato via email che per problemi sul server la prenotazione non era confermata invitandomi ad effettuare nuovamente la procedura
Ho deciso di rinunciare al viaggio ed ho effettuato una nuova prenotazione direttamente dal sito Ryanair.
Mi sono ritrovata così con una doppia prenotazione e tale è rimasta nonostante telefonate ed e-mail di fatto e-dreams mi ha solo fatto perdere del tempo e presa in giro fino al giorno prima della partenza.
Questa esperienza mi ha insegnato alcune cose che credo possano valere sempre ed essere utili a tutti:
volete prenotare un volo low cost fatelo direttamente dal sito della compagnia aerea
le condizioni, sono esattamente le stesse eviterete così di pagare i costi di gestione, che si aggirano intorno agli 80 euro, (ad es per il pagamento con carta di credito, l'unico che sembra essere possibile c'è un costo aggiuntivo di 36 euro) di quale gestione si tratti non so dal momento che poi ,di fatto è la compagnia aerea che provvede ad inviare conferme e quant'altro e che effettuare la prenotazione con e-dreams non offre di fatto nessuna garanzia. Le condizioni sono le stesse anche in relazione ad eventuali modifiche.
Non solo se poi vi capita di avere un qualunque problema e dovete chiamare e-dreams sappiate che vi costerà un' occhio della testa, oltre al fatto che ignorano le tue richieste.

Ciao a tutti Lorella


Tino
Messaggio del 23-12-2010, 05:08:02
Utente non registrato

Apertura Agenzia Viaggi


Ciao, bella discussione e soprattutto bell'argomento.
Ci sono arrivato cercando discussioni sulla chiusura delle agenzie viaggi (su strada), passando per le varie esperienze e proposte di franchising e consigli e modalità sull'apertura.
Un dato spicca chiaro: chi vuole aprirle è gente che non è del settore e giustifica la voglia di farlo perchè gli piace viaggiare. Questo fa capire due cose:
1- chi conosce il settore non ci pensa proprio ad aprire un'AdV,
2- che il turismo stesso viene visto come qualcosa di divertente e facile da svolgere come lavoro; quanti appassionati di moto aprirebbero un'officina? pochi, perchè non tutti ammetterebbero di saper fare il meccanico... Su questo pensiero comune e superficiale campano i franchisor turistici che spuntano come funghi, alla faccia dell'oggettiva ed inevitabile crisi delle AdV "su strada".
Per chi volesse aprire un'agenzia viaggi, evitando di fare lunghi discorsi economici e fiscali, basta un calcolo semplice:
la commissione media della vendita di un pacchetto è inferiore al 10%, inoltre molte voci del pacchetto hanno commissioni piu basse o nulle, questo è il vostro ricavo "lordo". Quindi si puo stimare quanto bisognerebbe fatturare per coprire le spese: affitto (mancato ricavo se il locale è il vostro) , utenze, stipendi, ed eventuali royalty ai franchisor (che tendono a quote mensili fisse piuttosto che a percentuali...chiedetevi perchè...), la biglietteria non vale la pena neanche menzionarla.
Un altra "provocazione": per comprare un pacchetto turistico ( e non pochi ormai sono in grado di costruirselo personalizzato) bastano un pc, una connessione adsl, una stampante ed una carta di credito...chi non ce li ha? Un agenzia per fare questo deve aggiungere un locale, due dipendenti, le utenze, le tasse..Ovviamente ho banalizzato, ma per rendere l'idea penso vada bene...
Poi piu che dei noiosi dati (facilmente reperibili in rete, ma ovviamente non sui siti di chi propone franchising..) basta dire che il turismo è un settore in continua crescita, e le recessioni economiche dei paesi ricchi, sono ampiamente compensate dalla crescita di quelli emergenti (questo esaltano i franchisor), ciò che è in crisi sono i vecchi canali di di distribuzione, cioè le classiche agenzie su strada (cosa che ovviamente non vi dicono).
In questo caso non è esatto parlare di "crisi"in quanto non è una situazione fisiologica e momentanea, ma è un inevitabile "superamento" delle stesse a favore dei portali in rete.
Gradualmente con il ricambio generazionale aumentano gli utenti di internet, dunque tra non molto tutti i servizi, i viaggi in primis, verranno svolti on line, pensate che solo fino a pochi anni fa i pochi che avevano le carte di credito erano diffidenti ad usarle in rete, ora anchi i bambini hanno (ahime) le prepagate.
Certo, va bene il contatto umano e la competenza (che la si eserciterà in atri canali distributivi), ma forse un po tristemente bisogna ammettere che il futuro dei servizi turistici e non solo è la rete, tra non molto spariranno anche i classici cataloghi, patinati e colorati, sostituiti nelle fiere da cd-rom e dvd.
Essendo cmq una vendita di servizi, le AdV non hanno invenduto e stock da smaltire, ne grossi investimenti d'acquisto macchinari e depositi, dunque c la classica vendita al banco rimane appetibile a grandi agenzie che fanno anche incoming, che vendono ad enti o grandi aziende, che hanno proprietà di alloggi o mezzi di trasporto turistici: in tal caso anche quel 10% di commissioni lorde saranno per loro un utile netto.
La competenza e la formazione? certo che sono indispensabili, andrei contro il mio ruolo, ma verranno esercitate negli altri canali distributivi.
Ovviamente il mio rimane una valutazione personale, seppur basata su dati oggettivi!!
Alla prox!
Tino.





Pubblicita'
Aiuta ViaggiareLeggeri, compra una delle nostre magliette!
Mr_Giglio
Messaggio del 13-01-2011, 17:54:01
Profilo utente

spezziamo una lancia a favore delle agenzie


come in tutti i campi c'è gente preparata e gente inesperta. il cliente deve imparare ad affidarsi a seri distributori che possano garantire la sicurezza e la tranquillità durante il viaggio. Agenzie che possano consigliare un certo tour operator rispetto ad un altro o una struttura diversa da quella scelta dal cliente, oppure ancora una compagnia aerea rispetto ad un altra. proprio perchè i margini di guadagno sono minimi, l'agente esperto cerca di indirizzare il cliente su quello che è meglio per lui.

altra cosa importante è la gestione dei problemi. nello specifico sui biglietti aerei, il sistema di vendita è una giungla, le compagnie low cost e tradizionali gongolano nel aver a che fare direttamente con i clienti, che per colpa della loro ignoranza in materia (il 95% delle persone) non si informano su penali di annullamento, di cambio, documenti di viaggio etc.etc. e buttano un sacco di soldi negli errori, nell'impossibilità di chiedere il rimborso, nelle chiamate ai call center che costano uno sproposito.
e oltretutto i siti come edreams, volagratis ed altri non ti regalano i biglietti e ci camuffano i diritti di vendita in tasse varie. Forti poi del fatto che hanno i soldi in mano, sta poi al cliente prodigarsi nei vari tentativi per riaverli.

in una agenzia onesta, i diritti di vendita sui biglietti sono di poco superiori ai canali internet, ma la palla passa a loro... nel senso che non sono io che sbaglio, non sono io che chiamo i call center, e non sono io che devo andare a farmi rimborsare i biglietti. sono informato su tutti i miei dubbi prima di acquistare il biglietto, e nel caso di problemi di maltempo, vulcani, rimborsi, etc. pensano a tutto loro.

ritengo quindi che le agenzie serie, preparate sia tecnologicamente che nell'esperienza, abbiano sempre il loro mercato.

e alla fine hai speso 10 o 20 euro di più ? boh, io li spendo volentieri se ne vale la pena.
eddy
Messaggio del 14-01-2011, 12:13:05
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

@ giglio


per quanto mi riguarda le agenzie potrebbero chiudere tutte.
se tu vuoi pagare di più per avere lo stesso servizio, fallo pure: viviamo in un mondo libero!
secondo me sono le agenzie che si prendono soldi approfittando dell'ignoranza della gente. esempio:
non hai la carta di credito e devi volare a londra con ryan pagando 30 euro, non c'è problema danne 50 in contanti all'agenzia e il problema è risolto.
per non parlare delle varie assicurazioni che scuciono 2 euro solo se stai per morire, forse...
giglio
Messaggio del 15-01-2011, 12:16:22
Utente non registrato

@eddy


se fosse lo stesso servizio, questo forum con le lamentele non esisterebbe.

ti faccio un esempio: avevo un volo per gli stati uniti sotto natale ma per la neve la british ha cancellato il volo. ho chiamato l'agente di viaggio e in meno di un minuto ha cambiato il volo riproteggendomi nei giorni successivi, e la cosa si è ripetuta anche nella seconda partenza sempre causa neve.

prova te a chiamare la british o un'altra compagnia durante un emergenza. alla fine ho risparmiato soldi e fegato, pagando 30 euro di più.
per cui ridurre la cosa alla semplice differenza di prezzo non è secondo me corretto, c'è anche altro da cui dipende un viaggio.

poi ognuno fortunatamente è libero di fare come gli pare :D

eddy
Messaggio del 15-01-2011, 19:40:33
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

@ giglio


che ti devo dire?
a me è capitato varie volte di essere riprogrammato su altri voli, con varie compagnie e non ho nemmeno dovuto pagare la telefonata...
a me personalmente sembra veramente superfluo pagare di più per dei servizi che posso facilmente e senza problemi gestirmi da solo. un po' come le agenzie immobiliari...
comunque, mi rendo conto che a molte persone piace l'ipercomodità ed è giusto che paghi!
marco
Messaggio del 21-01-2011, 18:39:12
Utente non registrato

prova


PROVA INVIO, NON MI INVIA LO SCRITTO.
marco
Messaggio del 21-01-2011, 19:30:53
Utente non registrato

Vi spiego tutto io, facciamo chiarezza una volta per tutte.


Innanzitutto buonasera a tutti,
mi chiamo Marco, ho 26 anni e ho un'agenzia di viaggi da 1 anno (per la precisione l'ho acquistata da un'altra proprietaria a fine febbraio del 2010).
Ho letto tutta la discussione e devo dire che l'idea che ha l'utente privato di "agenzia di viaggi" è molto opinabile. Ho sentito parlare di ricarichi enormi, di ultraguadagni, di approffittamenti su incompetenze altrui, ecc.. Beh, ora non so i miei colleghi cosa combinano nelle loro agenzie, ma suppongo che la linea di pensiero sia più o meno simile tra tutti, in quanto sappiamo bene (se non siamo degli scemi) che il cliente si informa, il cliente chiede preventivi a più agenzie, il cliente vuole risparmiare, SEMPRE E A PRESCINDERE. Inutile che io proponga a qualcuno 2 notti in Umbria a 500 euro a persona, perché semplicemente mi dirà: "no, costa troppo" e quindi se ne andrà e con molta probabilità non tornerà mai più, nemmeno a chiedere nuovi preventivi per altre vacanze o viaggi.
Bisogna fare in primo luogo una distinzione dei vari "prodotti" che un'agenzia di viaggi può vendere e aprire una parentesi per ognuno di essi. Iniziamo: esiste il Pacchetto Turistico, ovvero quell'insieme di due o più servizi turistici (volo, hotel, trasferimenti, escursioni, assicurazioni, ecc.) che viene proposto da un Tour Operator (Eden, Alpitour, ecc.) e viene venduto dall'agenzia di viaggi al cliente finale. Questi pacchetti vengono organizzati e prezzati dal Tour Operator, secondo le sue politiche commerciali (che non andiamo ad indagare). Se la Eden Viaggi decide che OGGI (importante sapere quando viene formulato il preventivo) andare al Tamra Beach a Sharm a fine gennaio costa 1300 euro a persona, se un cliente mi entra in agenzia OGGI, io gli dico: "1300 euro a persona". Su quei 1300 euro poi, a me agenzia di viaggi, mi viene riconosciuta una commissione che, escluse le tasse, l'iscrizione, l'assicurazione, si aggira dall'8 al 15%, in base al contratto che ho stipulato con il Tour Operator (va in base alle vendite. Se vendo tantissimo con la Eden, la Eden mi premia e mi dà commissioni più alte; se invece vendo pochissimo, mi darà le commissioni minime). Ipotizziamo di essere una piccola agenzia di viaggi, con due titolari dentro e nessun dipendente. Probabilmente il mio fatturato non sarà molto alto, con nessun tour operator. Quindi immaginiamo di avere un 10% sulla suddetta pratica. Quindi ho una famiglia che mi prenota il Tamra per fine gennaio, mi paga 2600 euro. La Eden mi fa l'estratto conto, che tolte dal calcolo quelle 300 euro a persona di tasse e altro, e calcolata la commissione che mi spetta, fa 2400 euro. Io devo dare alla Eden 2400 euro, SUBITO. Il mio guadagno è stato quindi di 200 euro. Ovviamente questo significa parlare esclusivamente di cifre. Chi ha un'azienda non può parlare solo di acquisto e vendita però. Io per vendere quel pacchetto probabilmente l'ho pubblicizzato (non è detto, ma potrebbe essere così), ho fatto delle telefonate, ho stampato un preventivo, ho utilizzato del mio tempo per spiegare al cliente qualsiasi cosa, ho utilizzato corrente per il computer e in generale per tenere accese le apparecchiature, ho pagato l'affitto del locale e tutte le utenze per poter avere il luogo dove vendere il mio pacchetto, ecc. Quindi sì, il mio guadagno sulla vendita del pacchetto è stata di 200 euro su 2600 (e occhio, 2600 euro in 2 oggigiorno li vuole spendere 1 persona su 30, gli altri vogliono andare via con 500 euro a persona se mi va bene). Comunque il discorso delle spese agenzia lo affrontiamo dopo, per adesso limitiamoci a dire così: 200 euro su 2600, ovvero il 7,69% del mio fatturato. Passiamo ora al servizio turistico, ovvero quel servizio singolo (o quella somma di servizi) che non viene programmato da nessun Tour Operator. Volo + Albergo è l'esempio più lampante. Potrebbe essere solo volo, così come solo albergo, non cambia le cose. Nel caso del volo la commissione non esiste. Una volta esistevano le agenzie Iata (esistono ancora ma sono rarissime) che guadagnavano l'1% del fatturato volo, ora nemmeno quello. Il prezzo del volo è netto ed è ricaricabile dall'agenzia. Roma-New York andata e ritorno: mi affido ad un portale con il quale ho stipulato un contratto. Controllo le date, gli aeroporti, gli orari; guardo se in altre date ravvicinate i prezzi possono essere più bassi, controllo se da altri aeroporti ci sono voli che costano meno. Alla fine ho la migliore offerta: 360 euro con l'Air Europa, ok. Devo decidere il ricarico. Qui posso dare ragione a chi dice che alcune agenzie se ne approfittano. Ora, io non so come si comportano le altre agenzie, spiate commerciali non ne ho mai fatte, ma certamente qualcuno per quel volo chiederà anche 500 euro. In quel caso se il cliente cambia agenzia e chiede lo stesso volo e gli viene detto 400, probabilmente quello da 500 nel giro di 1 anno non lavora più (potenza del passaparola, [continua]
marco
Messaggio del 21-01-2011, 19:46:53
Utente non registrato

Vi spiego tutto io (parte 2)


soprattutto nelle piccole città o nei paesi). Molto più facile è quindi avere un listino fisso con la fee dell'agenzia (ricarico) a seconda del volo. Esempio: volo low cost 10 euro, volo Europa 20 euro, volo fuori dall'europa 40 euro. Perché prenotarlo in agenzia e non da soli? Beh, innanzitutto non tutti sono dei maghi di internet: penso alle persone dai 50 anni in su che magari non utilizzano il computer o che lo utilizzano molto raramente. In secondo luogo l'utilizzo della carta di credito in internet non è proprio il massimo della sicurezza. In terzo luogo, non ultimo in ordine di importanza, per qualsiasi problema (soprattutto per il ritorno, una volta che si è in terra straniera) pensa a tutto l'agenzia. Voi siete in vacanza, state prendendo il sole in spiaggia e intanto annullano il volo di ritorno. Avete voglia voi di impazzire a sentire come fare per aggiungere 1 notte in albergo, per essere ripiazzati su un altro volo, ecc.? Io non credo, comunque se volete farlo risparmiate 40 euro. E' giusto così. Io non vi obbligo a prenotare da me, vi dico soltanto che quello che comprate è un servizio completo, di assistenza oltre che di vendita. Metto al vostro servizio le mie conoscenze (potrei anche essere un incompetente, è vero, ma quello è un problema che esiste in ogni settore), il mio tempo, la mia disponibilità, per donarvi tranquillità e serenità in vacanza, dato che per noi del settore (penso di sottolineare il pensiero di tutti) la vacanza è sacra. Lavoriamo di vacanze, quindi è sulla punta più alta della piramide. Adesso l'albergo: l'albergo viene quasi sempre acquistato tramite un portale che riconosce quasi sempre (salvo casi specifici) il 10% di commissione sul prezzo totale. Qui non ci sono iscrizioni, assicurazioni o altro. Se il cliente paga 300 euro, l'agenzia ne intasca 30, né di più né di meno. Posso io agenzia caricare questo prezzo? Certo che posso, ma quasi sempre non lo faccio (almeno nel mio caso). Se un cliente viene qui in agenzia io voglio che lui decida la sua vacanza insieme a me, che si senta parte della scelta e non solo colui che pagherà. Mostro al cliente la mappa con gli hotel, dove il prezzo è scritto in chiaro e lo può vedere e alla domanda, che quasi sempre mi fanno, "e per voi agenzia quanto devo dare?" rispondo: "assolutamente niente, noi siamo già commissionati e diffidate da chi vi chiede di più". Se il cliente lo stesso hotel lo avesse acquistato per conto suo lo avrebbe pagato di meno? NO. E' vero invece il contrario. I portali che lavorano con le agenzie di viaggi e con gli alberghi piazzano un miliardo di camere all'anno, hanno prezzi molto scontati, di conseguenza l'agenzia può sfruttarli e avere prezzi migliori. Per fare un esempio (ovviamente non è sempre così, però...) ho deciso di andare a Bologna la sera di Natale (è una storia vera) di quest'anno. Ho aperto il mio portale alle cinque del pomeriggio, ho scelto un bellissimo hotel 4 stelle guardando il prezzo e la posizione: 45,00 euro. Non a persona eh, a camera per notte, quindi 22,50 a testa con la mia ragazza. L'ho prenotato e siamo partiti. In serata eravamo lì, entro nella camera, mi giro e guardo la tabella prezzi sulla porta: "prezzo minimo per camera matrimoniale 105,00 euro a notte". Io invece ne ho pagati 60 di meno, anzi, tolto anche il 10% che ovviamente non mi sono autoimposto (sarei scemo) ne ho pagati 40,5 in tutto, 64,50 meno del prezzo minimo, ed era la sera di Natale! Comunque questo è un esempio, andiamo avanti. Il viaggio di nozze: ho letto la storia dei 3500 euro contro i 7000 chiesti in agenzia. Ma vi rendete conto di quel che dite quando fate i vostri conti? Voglio fare un esempio per ridere: un tizio entra in una concessionaria Ferrari e dice "vorrei sapere quanto costa quella lì", "67mila euro", "grazie, arrivederci". Lo troviamo poi a giro su una mercedes da 30mila euro dicendo "comprandomela tramite internet ho speso la metà". Voi pensate che sia pazzo o che stia dicendo una cosa che non ha senso? Un viaggio di nozze è una cosa grossa, è una cosa seria ed è un momento unico nella vita (se tutto vi va bene, si intende...). Se io vi dico 7000 euro, voi non dovete andare a comprarvelo su internet vantandovi di aver speso la metà. Perché SICURAMENTE non avete comprato la stessa cosa. Alla dichiarazione "7mila euro" voi dovete rispondere semmai "ma noi volevamo spendere molto meno, si può fare niente con massimo 3500 euro?", allora io agente di viaggi capisco che non volete andare nei 5 stelle, che non volete i trasferimenti inclusi nel prezzo, che non volete le cene e altre escursioni già nel preventivo, ma che volete andare "allo sbando" (scusatemi il termine) come un normale viaggio. Allora vi trovo strutture 3 stelle, vi cambio compagnia aerea, vi levo i trasferimenti e non vi prenoto nessun tour, nessun ristorante, niente di niente. Allora spenderete 3500 euro, ma OVVIAMENTE non avete preso la stessa cosa, non sono gli stessi servizi, non è la stessa qualità di viaggio. Liberi di farlo, io mica vi dico che dovete spendere l'anima, vi ho semplicemente fatto un preventivo pensando di soddisfare le vostre [continua]
marco
Messaggio del 21-01-2011, 19:47:43
Utente non registrato

Vi spiego tutto io (parte 3)


esigenze. Se volete spendere meno me lo dite ed io vi faccio un preventivo più economico, che chiaramente però non potrà avere la stessa qualità del precedente, e questo voi lo dovete sapere. Il guadagno dell'agenzia sulla vendita di un viaggio di nozze è sicuramente più elevato rispetto al singolo viaggio, perché il viaggio di nozze solitamente è più lungo o più sfarzoso rispetto ad un comune viaggio. Ma questo non dipende da noi agenzie. Se come viaggio di nozze mi chiedete l'Australia per 20 giorni, con voli interni, alberghi ovunque, escursioni, ecc, non posso certo dirvi che con 2000 euro a testa ce la fate, non è possibile. La somma di tutte le commissioni genererà il mio guadagno. Ci sono agenzie che probabilmente ricaricano anche una cifra per la gestione di tutta la pratica ed io do loro ragione. Per un viaggio di nozze non si tratta solo di una telefonata e di un preventivo stampato, ma tutto deve essere curato nel migliore dei modi. Bisogna organizzare, conoscere il posto, decidere gli spostamenti, i servizi e tutto deve combaciare alla perfezione. Preparare un viaggio di nozze porta via molto tempo e il tempo è giusto che venga pagato dal cliente per il servizio offerto. Se il cliente vuole fare tutto da solo sicuramente risparmierà, non posso negarlo, sarei un pazzo, ma questo vale per qualsiasi cosa: vi si rompe la macchina, se andate dal meccanico pagate la manodopera, se siete bravi voi e ci riuscite da soli la manodopera non la pagate e quindi risparmiate. E' ovvio e scontato, mi stupisco di chi accusa l'agenzia di questa cosa. Gli agenti di viaggio secondo voi stanno dentro l'agenzia per fare beneficienza? Si assumono responsabilità enormi per beneficienza? Un'intera giornata a lavorare, preparare preventivi, rispondere al telefono, sistemare la contabilità, per beneficienza? Da qualsiasi parte si paga il servizio. Chi è in grado di fare da solo risparmia senz'altro. Nel caso del pacchetto turistico qualcuno potrebbe dire: “beh, in questo caso il fare da solo significa semplicemente fare una telefonata”. E' vero. Ma nel caso del pacchetto turistico, come spiegato sopra, il privato non risparmia nemmeno 1 euro perché il prezzo lo decide il Tour Operator e non l'agenzia. Quindi credo che sia meglio, per il cliente, affidarsi comunque ad una persona che vendere viaggi è il suo lavoro, in maniera tale da poter essere più sicuri di fare la vacanza giusta e non di tornare lamentandosi chiedendo rimborsi a destra e a manca. Questo perché si presume che chi lo fa di lavoro abbia un'esperienza maggiore nel settore (si presume, non sempre è così, ma diamine, di qualcuno dobbiamo pur fidarci, altrimenti andiamo a fare gli eremiti nel Tibet!).
L'ultima parte vorrei sottolinearla ancora una volta: spesso sento persone che dicono di aver speso di meno facendo da soli. Sì, ma avete prenotato lo stesso volo? Avete prenotato lo stesso hotel? Avete prenotato negli stessi giorni e per gli stessi giorni? Se il cliente sa spiegarsi all'agente di viaggi, l'agente di viaggi lo soddisfa, quasi sempre, ma è così. Io non posso sapere a prescindere se voi volete spendere 2000 euro per andare sul Mar Rosso e stare da Dio, o se vi basta di andarci, spendendo anche 600 euro a testa. Siete voi che dovete dirmelo, sono io che devo chiedervelo e capirlo. Se io vi faccio un preventivo a 2000 euro, vi sto vendendo un prodotto da 2000 euro, perché l'idea che mi sono fatto è che voi vogliate andare lì e stare bene, che non avete problemi di soldi, che volete il lusso, ecc.. Ma se volete spendere di meno, basta che me lo diciate e io trovo ALTERNATIVE. Il mio preventivo iniziale è solo UNO dei preventivi possibili, di strutture ce ne sono migliaia e ognuna ha il suo prezzo, il suo trattamento, ecc.. Basta CAPIRSI.
Ma adesso passiamo al discorso economico: quanto guadagna un'agenzia di viaggi? Siamo tutti ricchi? Mmm... so che tutti i colleghi stanno ridendo alle mie parole, ma leggo anche la perplessità di chi invece sta dall'altra parte della scrivania. Le percentuali ve le ho esposte sopra, quindi basta fare due conti. Iniziamo:
Affitto: 1000 euro al mese
Telefono, Luce, Gas, Acqua: 200 euro al mese
Direttore Tecnico (obbligatorio per aprire agenzia): 300 euro al mese
Pubblicità: 2000 euro all'anno (165 euro circa al mese)
Assicurazione: 600 euro all'anno (50 al mese)
Commercialista: 2000 euro all'anno (165 circa al mese)
Altro (spese di banca, di commissioni pos, spese di cancelleria): 100 euro al mese
Questi sono tutti esempi eh, poi dipende da caso a caso, ma mediamente, per un'agenzia che apre le spese sono pressapoco così. Andiamo a fare la somma: 1980 euro al mese, approssimiamo a 2000, [continua]
marco
Messaggio del 21-01-2011, 19:48:21
Utente non registrato

Vi spiego tutto io (parte 4)


tanto si spendono sicuramente anche per cose che mi sono dimenticato.
Quindi 2000 euro al mese se ne vanno. Ok, decidiamo di aprire un'agenzia, consapevoli che spenderemo poi per mantenerla circa 2000 euro al mese. Siamo 2 amici per la pelle e abbiamo questo grande sogno: avere un'attività tutta nostra, condividere ogni singolo minuto di lavoro e non avere capi sopra di noi che ci dicono cosa fare. E poi... i viaggi! Che bello! Ok, allora spendiamo dei soldi iniziali per costituire la società, per l'agenzia immobiliare che ci affida il fondo, per i lavori, ecc. Se ne vanno 10mila euro almeno, se vogliamo fare qualcosa proprio in economia, sicuri che tanto poi l'agenzia crescerà e la miglioreremo in futuro. Si parte, siamo pronti: inaugurazione (facciamola rientrare nei 10mila euro dai...) e via! Prime persone che entrano, primi preventivi, finalmente la prima vendita! Oh yes! Le cose stanno andando bene! Ok. A me piace parlare con i numeri, altrimenti parliamo a vanvera... Abbiamo 2000 euro di spese al mese. Pur considerando che i 10mila iniziali sono un investimento a perdere, quei 2000 se ne vanno inesorabili tutti i fottuti mesi. L'agenzia è nostra, siamo i titolari, siamo i capi, ci sentiamo dei veri e propri imprenditori, quindi? Quanto vogliamo guadagnare? Ce li vogliamo fare 1500 euro al mese? Io credo di sì, altrimenti rimanavamo fuori dai problemi burocratici e facevamo i dipendenti per 1000 euro al mese. Quindi, siamo in 2, 1500 euro x2 fa 3000 euro. Per guadagnare 3000 euro al mese puliti per noi, ne dobbiamo guadagnare almeno 5mila, per darne 2000 di tasse (e questo in qualsivoglia settore). Per guadagnare 5mila euro, ne dobbiamo guadagnare 7mila (abbiamo i 2000 euro che se ne vanno, già scordati?). Se il nostro guadagno medio è dell'8% (7,qualcosa era con i pacchetti, un po' di più si prende con le cose organizzate da noi, facendo una media...) sul fatturato, quanto dobbiamo fatturare per guadagnare 7mila euro al mese? Ve lo dico io: 87500 euro al mese. Sapete quanti sono 87500 euro al mese??? Sono più di 1 milione di euro in un anno. 1 milione e 50mila euro!!! Ma lo sapete quante vacanze sono 1 milione e 50 mila euro??? Se il prezzo medio di una vacanza è 1000 euro (considerando sia i lastminute da 600-700 euro a persona, che vanno per la maggiore, sia quei rarissimi casi di persone che spendono 3-4000 euro a testa), sono la bellezza di 1050 vacanze vendute in circa 300 giorni all'anno (se fate festa solo la domenica e vi spaccate di lavoro 6 giorni su 7 dalla mattina alla sera). Ovvero: 3,5 vacanze da 1000 euro vendute al giorno. Già il numero è altissimo, ma poi consideriamo che ci sono i tour da 50 euro, quelli da 200, da 300, ecc, i voli low cost, i semplici voli di linea, gli alberghi. Quante prenotazioni ci vogliono per arrivare a quella cifra??? Facendo un rapido calcolo ci vogliono mediamente 6-7 prenotazioni paganti al giorno, tutti i sacrosanti giorni, senza esclusione di giorno alcuno.
Ecco, questa è la situazione delle agenzie di viaggio, la VERA situazione. Ho fatto un corso Eden qualche giorno fa e ho parlato con il presidente della Eden. Ha detto che il 96% delle agenzie, guardando il bilancio, possono chiudere. Il 96%... ma vi rendete conto??? Anche io ero quel ragazzo che aveva il sogno di lavorare con il suo amico del cuore nel mondo dei viaggi, ma questo mondo è uno dei più difficili che ci siano. La concorrenza di internet è asfissiante e micidiale, le percentuali sono bassissime, i costi sono costanti e pungenti tutti i mesi. Questa è la realtà e non ne usciamo. Le agenzie di viaggi vendono il SUPERFLUO. Quando c'è crisi, rinunciate al pane o rinunciate alla vacanza? E questa è la vita. Ho sbagliato settore, mi dispiace ammetterlo, ma è così. Vedremo cosa succederà in futuro, ma anche con una risalita dell'economia, vendere oltre 1milione di euro di superfluo quando nella sola Viareggio ci sono altre 20 agenzie, è quasi un'utopia. Nonostante tutto ci provo.

FINE
antonio
Messaggio del 28-02-2011, 13:05:27
Utente non registrato

per marco


ma come fai a resistere a tutte quelle spese? Vuol dire che sei in perdita..Non e' possibile vivere a quelle cifre dovresti cominciare a pensare alla chiusura
MAX
Messaggio del 05-03-2011, 11:35:14
Utente non registrato

@ MARCO


Geniale! Hai semplicemente detto tutto quello che andava detto. Siamo sulla stessa barca....

Lele
MAX
Messaggio del 05-03-2011, 11:45:18
Utente non registrato

@ EDDY


Che falso diffamatore che sei.

Le Assicurazioni risarcisono eccome,non capisco questo tuo parlare a sproposito.

Sminuisci poi il discorso inerente alla carta di credito..mai sentito parlare di RESPONSABILITA'?

Le agenzia NON SI PRENDONO SOLDI APPROFITTANDO DI NIENTE E DI NESSUNO. Le agenzia LAVORANO.

Non ha i idea di quanta gente come te arrivi in agenzia in modo subdolo,a chiedere info,istruzioni,consigli...per poi fare il "fai da te"....eh no belli...quello non è "fai da te"...quello è essere disonesti. Le agenzia viaggi non sono agenzie di consulenza...bisognerebbe spiegarlo ai più.
eddy
Messaggio del 05-03-2011, 12:31:40
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

caro max


attento a dare del diffamatore, siamo al limite del penale!
siamo in un libero mercato e se c'è gente che non è capace di fare due click sul pc, problemi suoi.
Responsabilità di che? di prenotare sullo stesso sito dove prenoto io e poi scaricare la colpa sulle compagnie? o mi vorrai far credere che rimborsi un volo ryan annullato subito e chash senza aspettare che ryan rifondi la tua carta di credito?
personalmente non ho alcun bisogno di chiedere "consulenza" alle agenzie di viaggio oppure, fate una bella cosa: fate pagare il biglietto d'ingresso! ma dai!
per quanto riguarda le assicurazioni, molta gente è convinta che se decide di non partire il volo gli viene rimborsato dall'assicurazione: sbagliato. ci vogliono motivi gravi: riporto

"L'Assicuratore corrisponderà fino all'importo massimo indicato nel
prospetto della polizza, per la parte dei costi di annullamento dell'Assicurato, o costi d'interruzione che sono stati pagati
o che contrattualmente l'Assicurato è tenuto a pagare e che non sono recuperabili, se l'annullamento o l'interruzione del viaggio siano necessari e inevitabili come risultato di:
a. Decesso, gravi infortuni personali o malattia durante il periodo coperto dall'assicurazione di:
· Assicurato, o
· persona in viaggio con
l'Assicurato, o
· un parente, o
· un socio in affari che vive nello
stesso paese di residenza
dell'Assicurato, o
· un amico o un parente che vive
all'estero, con il quale
l'Assicurato risieda."

e così via per le altre coperture. la gente si illude che con l'assicurazione è coperta su tutto senza leggere le condizioni.
è inutile che ti scaldi tanto: lo so che sulle assicurazione guadagnate tanto: come si dice: meglio 1 biglietto e 2 assicurazioni che il viceversa!
e poi se non vi conviene tenere aperte ste cavolo di agenzie: chiudetele!!!!
io personalmente, sicuramente non ne sentirò la mancanza, anzi...
Ecio
Messaggio del 06-03-2011, 09:56:40
Utente non registrato

per marco


Ciao Marco,
ho trovato il tuo intervento molto dettagliato e interessante. Solo una cosa non mi torna: mi sono appena fatto fare due preventivi per viaggio di nozze per USA e Australia, e dato che erano dettagliati con le singole voci, mi sono fatto un giro online per una verifica un po' approfondita.
Ora, passino i 100euro di differenza su 1400euro di volo a/r per due per Los Angeles (stessa compagnia aerea volo quasi identico cambia solo orario di ritorno ma il costo era lo stesso), passino le 140euro di spese di agenzia per il viaggio in AUS (i voli non li ho confrontati perche' sono numerosi), ma ti sembra normale che praticamente ogni singola voce sia ricaricata di almeno 30euro? Hotel come Mercure etc.. (quindi strutture normale) per due notti 250euro nel preventivo, 220euro tasse incluso se lo prenotassi io online sul sito mercure. E questo si ripete per quasi tutte le voci. Il top secondo me e' la cena in Australia ai piedi di Uluru prezzata dall'agenzia a 300euro la coppia quando online viene 320$ australiani (240euro) (e' la stessa perche e' una opzione aggiuntiva dell'hotel proposto in quella localita', anch'esso ovviamente prezzato 50-60euro in piu' per 3gg).

Io capisco che l'agenzia debba guadagnarci, ma come dici tu mi sarei aspettato che usando i megaportali di prenotazione etc., il prezzo del singolo hotel fosse lo stesso che posso trovare online e inglobasse gia' il guadagno dell'agenzia grazie agli accordi commerciali tra portali e strutture.

Anche noleggio auto (ma li' potrei sbagliarmi), 3 giorni in australia con hertz,172euro, andando sul sito hertz stesso periodo stesso tipo di auto navigatore incluso al cambio meno di 130euro.




Smart
Messaggio del 09-03-2011, 13:46:22
Utente non registrato

concordo


concordo in pieno con l'affermazione di Golia.
Siete degli ignoranti quando dite che "quando sento delle mega truffe on line e credo che la gente se le meriti proprio."
Delle bestie come voi si meriterebbero un bel lavoro in miniera, altro che lamentarsi per un 8/10% per fare quattro cazzate al computer.
Andate a lavorare davvero, barboni.
Max
Messaggio del 14-03-2011, 12:04:56
Utente non registrato

Caro Eddy


Limite del penale? Sei tu che screditi il mio lavoro caro.

Io in agenzia ci passo le mie giornate, e poi arrivi tu,bello fresco,ad insinuare che siamo qui a rubare i soldi alla gente. Ma come ti permetti?

Parli di rimborsi di voli Ryan...la mia è un'ageniza SERIA che lavora con compagnie SERIE , e di certo Ryan non rientra nella categoria.E comunque la risposta alla tua insinuazione è SI, mi capita anche di rimborsare Cash il cliente se è la compagnia ad effettuare annullamenti o modifche non gradite.

Quanto alla Ryan...prenotatela tu su Internet caro.

Arriviamo alle motivazioni per gli annullamenti: ci mancherebbe che perchè tu cambi idea e non hai più voglia di partire l'assicurazione ti debba rimborsare...ma scherzi? E poi comunque anche qui non dici tutta la verità,ci sono alcune assicurazioni che permettono di estendere le garanzie ampliamndo anche i motivi per cui si possa annullare.

Sei tu che ti scaldi caro. Io rido quando vedo che Expedia,Opodo ed Edrams vengono multati per 415.000 euro perchè FOTTONO LA GENTE IGNORANTE ED IPOCRITA.

Vai vai..continua a prenotare su Expedia. Ed in bocca a lupo.


Max
Messaggio del 14-03-2011, 16:52:51
Utente non registrato

@ ECIO


Vedi Ecio...

non voglio giudicarti senza conoscerti, ma rischi proprio di appartenere alla categoria che proprio non sopporto,ovvero quelli che sfruttano noi agenzie per farsi fare il bel programmino,selezionare gli hotel,itinerari,escursioni,ecc ecc ....e poi se le vanno a vedere da soli su Internet. Comodo vero sfruttare il lavoro altrui? Volete il Fai da Te? E fatevelo da soli però...Così è troppo bello.

Ovviamente non so se tu poi prenoterai da solo o in agenzia...io parlo in generale della gente che si comporta in modo sleale nei confronti di chi magari a formulare un preventvo ci mette una giornata.


Max
Messaggio del 14-03-2011, 16:53:41
Utente non registrato

@ Smart


Massima Compassione.
ViaggiareLeggeri
Messaggio del 14-03-2011, 17:35:06
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Per Max, sulle agenzie viaggi e i clienti che sfruttano


@ Max,

(...) quelli che sfruttano noi agenzie per farsi fare il bel programmino,selezionare gli hotel,itinerari,escursioni,ecc ecc ....e poi se le vanno a vedere da soli su Internet.


Concordo. Personalmente non uso agenzie viaggi perche' la preparazione del viaggio mi stimola quasi quanto il viaggio stesso, ma non andrei mai a far perdere tempo ad un'agenzia per poi andare ad acquistare il pacchetto viaggi online. Detto questo, e' evidente che i clienti di questo genere ci sono, e che il tempo che dedichi a loro (che non pagano per il servizio che ottengono) e' tempo che non puoi dedicare a clienti che pagano. Qualcuno ha proposto, in un altro messaggio su questo sito, di far pagare una sorta di "biglietto d'ingresso", in pratica una tariffa minima a forfait, che verrebbe poi scontata/cancellata in caso di acquisto di un prodotto (biglietto aereo, viaggio organizzato, crociera, etc.) tramite l'agenzia; in questo modo il classico cliente che fa domande per mezz'ora, prende nota di tutto e poi va a comprare altrove (o online) verrebbe incentivato a tenersi al largo. Mi pare una soluzione poco pratica, cosa ne pensate (mi rivolgo a chi lavora nelle agenzie viaggi, in questo caso)? Avete idee migliori?
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
Max
Messaggio del 15-03-2011, 18:20:26
Utente non registrato

@VL


Ciao VL,

a mio parere sarebbe la soluzione migliore , il cliente vuole un preventivo? Esempio....20,00€...se poi prenota vengono scalati dal totale,se non prenota invece..mi ha pagato il tempo che perdo per niente.,che come saprai,è davvero troppo. A volte entrano,chiedono di preparare preventivi e poi quando li chiami per venirli a valutare....ti rispondono stizziti che "le ferie sono saltate ma grazie lo stesso". Grazie ad un gran c..... cliente cafone.Sai quanto tempo ho perso io per preparare i tuoi preventivi che tu nemmeno vieni a vedere????

Sarebbe di certo un buon deterrente per i clienti cafoni che ultimamente abbondano più che mai...
Ecio
Messaggio del 16-03-2011, 20:54:57
Utente non registrato

@Max


Ciao Max,
mi sembra che tu stia gonfiando un po' la cosa:
spesso l'agenzia viaggi non fa nemmeno lei il programma / preventivo ma si appoggia direttamente al tour operator.
Tralasciando poi le proposte di tour venduti "pacchettizzati", anche quando si tratta di fare una viaggio su misura, in molti casi al 90% corrisponde con tour gia' esistenti con delle variazioni. Idem dicasi per le escursioni.

I preventivi che ho visto io non sono cose fatte dall'AV in autonomia prendendoti voli, hotel. escursioni con agenzie in loco etc.. ma sono semplicemente delle proposte, leggermente modificate, richieste ai vari TO. Una di queste era fatta con HotelPlan, per cui le escursioni erano quelle che trovi sul loro catalogo, gli hotel anche etc..

Da questo punto di vista ha ragione ViaggiareLeggeri la cosa divertente e' pianificarselo da soli, tant'e' che un paio di anni fa sono stato in Sudafrica e mi sono organizzato con una Lonely Planet, prima l'avevo fatto in Thailandia (prenotando solo i voli) e qualche giorno fa ho preso anche LP per USA e Australia, pur sapendo che difficilmente me lo organizzero' da solo.

Per cui voglio dire, se il lavoro di costruzione del viaggio fosse fatto andando a scovare tour operator locali piu' convenienti, cercando di persona i voli etc.. allora sarei daccordo, ma a quanto ho visto costruiscono un abbozzo di itinerario e poi si fan fare preventivi dai T.O. (e sono loro che stracaricano, e spesso riescono a partorire anche cose poco sensate come continui cambi di hotel/volo o che ti propongono un volo di ritorno da LA alle 21 di sera con arrivo a NY
alle 540 di mattina per poi ripartire per l'italia alle 18...)

Alla fine finiro' cque ad andare con agenzia, e con questa che pur ricaricando ha una persona con cui cque si puo' parlare, se pensate che le altre due che ho contattato una dopo esser andato di persona non ha mai risposto alla mail di richiesta preventivo, l'altra ha fatto passare QUATTRO settimane senza produrre UN preventivo. Se questa e' serieta'.




Max
Messaggio del 23-03-2011, 17:46:12
Utente non registrato

@Ecio


Ecio Ecio...

tu non hai idea invece che quanti preventivi faccio per clienti che poi nemmeno vengono a vederli. Li chiedono...e poi nemmeno fanno lo sforzo di venirseli a vedere....cosa dovrei farei? Non sarebbe giusto fare pagare ad esempio € 20,00 al momento della richiesta da parte del cliente? Poi se prenoterà...glieli sconto...altirmenti,mi sono pagato il tempo perso.

Già..perchè tu caro mio non fai i conti con il tempo .Noi siamo qui a lvaroare,ed il modo in cui io lavoro tu non lo sai e non ti deve nemmeno interessare. Tu nel momento in cui entri in agenzia e mi chiedi un preventivo ,mi chiedi di impegnare il mio tempo per te, ed io la cosa te l afarei pagare. Non ci vedo nulla di strano. Se vai da un meccanico , oltre al ricambio ti fa pagare anche la manodopera...io perchè invece dovrei regalrti il mio tempo?

Se aggiungiamo poi...che l'80% dei clienti chiede preventivi perchè non ha niente dafare,quando magari nonha nemmeno il periodo di ferie confemrate.....tu questa la chiami serietà?

Ma per piacere...non dire stupidate. Mettiti da questa parte...poi me lo racconti.
Tino
Messaggio del 23-03-2011, 20:34:24
Utente non registrato

l'agente di viaggio è "semplicemente" una professione.


La questione di fondo, a parte il discorsi sul superamento o meno delle agenzie viaggio su strada (vedere mio post precedente ) è che tutti si credono agenti di viaggi, anche chi è bravo ad organizzarsi da solo e risparmiando parecchio non dovrebbe sentirsi tale e quindi ritenere superfluo o oneroso rivolgersi ad un agenzia.
Il punto è che non si distingue fra l'hobby e la professione.
Io me la cavo bene con la fotografia, ho fatto il servizio fotografico per la comunione del figlio di un mio amico, tutto perfetto tanto che alcuni suoi parenti pensando che lo facessi per professione mi volevano al loro matrimonio.
Sono un fotografo? assolutamente no, lo faccio per me e ho fatto solo un favore ad un amico; cosa voglio dire?
Che se fosse stato il mio lavoro mi sarei fatto pagare, e anche tanto visto che sono stato tutta la giornata a scattare foto, quindi sarebbero state 7 ore di lavoro, con tutto cio che ne consegue.
Questo non toglie che ci siano fotografi disonesti, costosi ed improvvisati, e "dilettanti" piu preparati proprio perche lo fanno solo per passione e magari per un loro caro amico, ci mettono piu cura ed attenzione.
Ho fatto l'esempio delle foto, non solo per rendere meglio l'idea, ma anche per far notare come le agenzie viaggi siano un'attività commerciale, nello specifico di servizi, nè piu ne meno come tante altre, con tutto cio che ne consegue, nel bene e nel male.
Max
Messaggio del 24-03-2011, 17:10:41
Utente non registrato

@ tINO


Intervento oserei a dir poco STRAORDINARIO. Per fortuna c'è ancora chi usa il cervello. Grazie.

@ECIO

Senti questa...cliente di stamattina:

ho prenotato il volo su internet ma ora devo cambiare la data...me lo può fare lei??
Signora...ma perchè non si attacca al BEEEP??

Vedi..questi sono i clienti fai da te...
eddy
Messaggio del 24-03-2011, 17:54:33
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

gr


questi non sono i clienti fai da te.
sono i clienti stupidi.
tutta questa superiorità dell'agenzia per rivendere qualcosa che chiunque trova su internet è stomachevole.
nessuno ti obbliga a fare preventivi gratuiti: fatteli pagare.

ViaggiareLeggeri
Messaggio del 24-03-2011, 19:37:20
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Max, quella signora ti ha dato uno spunto interessante...


Max,
La signora viene in agenzia e dice
ho prenotato il volo su internet ma ora devo cambiare la data...me lo può fare lei??

A te viene da insultarla, pensando al fatto che avrebbe dovuto rivolgersi ad un'agenzia immediatamente, o perlomeno che avrebbe dovuto mettere attenzione nel prenotare personalmente il proprio volo. A me, invece, viene da pensare che e' una persona che ti sta portando del lavoro, magari anche minimo, ma che comunque andra' retribuito. Potresti farle pagare una tariffa a forfait (remunerativa ma giusta? Esosa per insegnarle una lezione? Questo tocca a te e a chi ha un'agenzia, deciderlo), oppure farle pagare il tempo dedicato al cambiamento di data. Si tratta comunque di un potenziale cliente che entra in negozio, chiede un servizio e non puo' aspettarsi d'ottenere quel servizio gratis.

E potresti fare di piu', volendo: se cerchi nel forum, troverai che molti viaggiatori prenotano da soli il proprio volo e sbagliano a scrivere il proprio nome. Ce ne saranno tanti, che fanno errori del genere, anche nella citta' dove ha sede la tua agenzia, quindi potresti cercare di attirare (con una scritta in vetrina o sul tuo sito Internet, per esempio) anche quei clienti che vorrebbero essere viaggiatori faidate ma che non sono abbastanza attenti ai dettagli da completare una prenotazione senza fare errori o andare nel panico. Due piccioni con una fava:
Primo piccione: ti procuri clienti che pagano (magari poco, vedi tu) per un'operazione che non dovrebbe essere troppo complicata per un professionista;
Secondo piccione: soccorrendo questi apprendisti stregoni, li rieduchi subito mostrando loro che e' bene affidarsi ad un'agenzia viaggi, se non si e' capaci neppure di prenotare un biglietto aereo. Alcuni insisteranno a far da se', in futuro, altri invece torneranno in agenzia, dopo averne apprezzato i servigi in un momento d'emergenza.

Max, sono curioso: dopo il mio commento precedente hai provato ad applicare quel suggerimento sulla tariffa minima da applicare alle richieste di preventivo?
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
Ecio
Messaggio del 27-03-2011, 00:51:22
Utente non registrato

mah


@max: quindi secondo te e' corretto che le agenzie a cui ho chiesto NON mi hanno fatto nemmeno il preventivo? e come pensano di lavorare?
Avessi chiesto il preventivo per un volo ryanair da 30euro.. si tratta(va) pur sempre di un viaggio di nozze da alcune migliaia di euro...
Max
Messaggio del 29-03-2011, 18:22:57
Utente non registrato

@ VL


VL , no , non applichiamo alcun costo per i preventivi purtroppo. A mio modo di vedere le agenzie, TUTTE ,in merito a questo dovrebbero fare Cartello, dal momento che è un problema di tutti gli agenti di viaggio. Se tutte le adv facessero pagare i preventivi,molta gente andrebbe a spndere il proprio tempo libero al parco. E'un'iniziativa che purtroppo però dovremmo intraprendere tutti insieme,al fine di non permettere al cliente di andare dove il preventivo non si paga.
Quanto ad attirarsi il cliente fai date..credimi...a me di diventare matto per uno pseudo cliente fai date proprio non va. Che si arrangino. E quando vengono da me per problemi...non sai quanto godo..nel dirgli che si devono arrangiare...anche se potrei risolvere io la cosa. E' una magra ma splendida consolazione.



@ Eddy

Superiorità delle agenzie?? Perchè pretendere serietà da parte di chi si crede un cliente fai da te sarebbe superiorità? Noi non siamo qui a dispensare consigli a chi poi si arrangia da solo, che se li facessero da soli dalla A alla Z i loro c... di viaggi. Comodo prendere info in agenzia,cataloghi,pareri....per poi andare a colpo sicuro. Comportamenti meschini e subdoli.


@ Ecio

non so come lavorino gli altri. Io ti parlo per la mia esperienza. I preventivi richiesti li ho sempre fatti , a tutti. Ad occhio e croce ne ho archiviati un centinaio di idioti che poi non sono mai nemmeno passati a vederli. Lo sai che sono ore e ore di lavoro vero? Serietà..è la parola d'ordine.
eddy
Messaggio del 30-03-2011, 10:07:46
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

gr


max, veramente mi auguro che un giorno tu fallisca. non tutte le agenzie di viaggio ma solo tu.
secondo me o sei arrogante all'inverosimile o disperato.

ViaggiareLeggeri
Messaggio del 30-03-2011, 12:25:43
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Preventivi di viaggio e conversioni


@ Eddy,
non ho notato una particolare arroganza da parte di Max, solo una legittima irritazione verso i clienti che chiedono un preventivo e poi non acquistano.

@ Max,
(...) quando vengono da me (i clienti fai-da-te) per problemi...non sai quanto godo..nel dirgli che si devono arrangiare...

Non godresti di piu' se dicessi loro "Vi risolvo il problema, sono 20/50/100 euro"? Se e' vero che Internet permette al cliente finale di bypassare l'agenzia e confrontare personalmente i prezzi di hotel, linee aeree e altro, e' anche vero che un professionista deve adattarsi al mercato in cui si trova ad operare.
Se io, programmatore di siti Internet, mi trovo ad avere dei potenziali clienti che anziche' usare me (o un mio concorrrente) preferiscono farsi fare il sito gratis dal nipotino che "ne capisce di computer", tocca a me, quando poi quei clienti vengono a chiedermi di ritoccare qualche cosa sul sito aziendale, far pagare loro il giusto - e magari anche di piu' - per risolvere il problema.

(sui preventivi a pagamento)

E'un'iniziativa che purtroppo però dovremmo intraprendere tutti insieme,al fine di non permettere al cliente di andare dove il preventivo non si paga.

(...) Lo sai che sono ore e ore di lavoro vero?


Discorso delicato, ma ... se e' vero che ogni preventivo costa ore di lavoro, e che molti clienti non solo non approvano il preventivo, ma a volte neppure passano a vederlo, allora mi pare che quella dei preventivi sia una grana, piu' che una fonte di incassi: se e' cosi', meglio sarebbe far pagare i preventivi, senza alcun accordo con le altre agenzie, e lasciare andare il cliente dal concorrente che non li fa pagare.
Questo e' il senso della mia idea iniziale: il prezzo del preventivo (scalabile dal pacchetto in caso di acquisto, o magari persino - a discrezione dell'agenzia - restituibile nel caso il cliente non acquisti ma si dimostri interessato a lavorare seriamente con l'agente di viaggio per acquistare un servizio) spaventerebbe quei clienti che ronzano intorno ad un servizio o prodotto senza aver intenzione di acquistarlo, e ti lascerebbe di fronte a clienti davvero interessati.
E i "rompiscatole" che non hanno intenzione di spendere in agenzia farebbero perdere tempo (ore e ore di lavoro) alle agenzie che non fanno pagare i preventivi. Anche qui, due piccioni con una fava.

@ Max,
non so se ne vuoi parlare, ma sarebbe utile sapere se avete fatto, in agenzia, un'analisi di quelle che in altri campi si chiamano "conversioni":
  • quanti clienti che entrano in negozio richiedono un preventivo;
  • quanti clienti che richiedono un preventivo acquistano poi il pacchetto loro proposto
  • quanti clienti che acquistano il vostro pacchetto arrivano poi a pagare (quindi escluse le cancellazioni da parte del cliente, quale che ne sia il motivo)

Quest'informazione sarebbe utile per capire se il preventivo e' un onere o se invece sia un mezzo necessario per portare lavoro. La seconda, credo, ecco la mia esperienza personale:

Lavorando in un'azienda di progettazione e produzione parti auto, in passato, il lavoro era in parte legato alla progettazione per i clienti acquisiti, ma almeno meta' del tempo era dedicato alla redazione di studi di fattibilita' e preventivi per potenziali nuovi progetti. Quei preventivi non erano pagati dal cliente, ovviamente, e si parlava di cifre differenti, rispetto al costo di un viaggio (diciamo uno, a volte due zeri in piu', visto che il costo dei macchinari era da includere a preventivo).
Quel che intendo dire e' che il preventivo e', se vuoi chiamarlo cosi', un male necessario: senza, non avresti molti clienti, temo.

@ Ecio,
Max diceva ironicamente "Serietà..è la parola d'ordine". In realta', le agenzie che non ti hanno presentato il preventivo richiesto ti hanno fatto un favore: e' come se ti avessero dato una bella presentazione Powerpoint con un'unica slide che dice
La nostra non e' un'agenzia viaggi affidabile. Andatevene ed eviterete problemi.


Gente, e' normale che da dieci, o cento, "richieste" saltino fuori un numero molto minore di risultati positivi (vale anche per noi clienti che richiediamo i preventivi: su dieci richiesti, riceverne cinque non e' male). Qualche paragrafo fa parlavo di "conversioni". Sapete qual'e' il tasso di conversione per una pubblicita' su un sito Internet, cioe' qual'e' la percentuale di visitatori che, visto un banner pubblicitario, ci cliccano su?
Circa 0,5%. Una persona ogni duecento. Ora, non sto suggerendo che quando avete uno, due o tre clienti su cento che accettano il preventivo dobbiate fare i salti di gioia, ma dobbiamo accettare il fatto che non otterremo mai cento clienti da cento preventivi redatti.

Se cosi' fosse, questa mattina sarei stato assunto da sei aziende differenti, visto che sono stato contattato sei volte...
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
eddy
Messaggio del 30-03-2011, 12:54:15
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

@VL


Scusami, veramente, senza polemica.
a me sembra normale che una persona prima di fare un acquisto si tuteli con, almeno..., 2-3 preventivi.
In max onestamente non vedo l'"amore" verso il cliente (e forse, anche verso il proprio lavoro) che quando io entro in un negozio/agenzia mi aspetterei.
Sempre secondo me, ho l'impressione che max veda il cliente solo tramite il suo portafoglio.
Oggigiorno, la gente si informa, legge, naviga: non siamo più a 40 anni fa!
Apostrofare qualcuno come disonesto,etc solo perchè entra per chiedere e non per comprare mi sembra assurdo.
è come se uno va per comprare un abito, se ne prova 10, non gliene piace nessuno e il padrone del negozio gli chiedesse un obolo per il tempo perso. Credo che faccia parte del gioco. Mi sembra assurdo non voler fare il proprio lavoro che consiste anche nel fare preventivi che poi non verranno venduti.
Se poi un cliente "rientra" per riparare a un danno che ha fatto e il sig max invece di aiutarlo (e guadagnarci sopra il giusto) preferisce godere dell'errore altrui; oppure godere quando tanta gente ha problemi (tipo opodo etc), onestamente a me sembra una persona con cui mai vorrei avere rapporti d'affari.
bha...
okkiverdi
Messaggio del 30-03-2011, 16:20:18
Utente non registrato

CRISI!


Aiuto..questo forum mi ha messa in crisi, lunedì dovrei andare a firmare con un franchisor per l'apertura di un ADV,,a questo punto cosa devo fare??

rinuncio??

sapevo di non diventare paperon dei paperoni..ma arrivare alla fame mi spaventa sinceramente..

dovrei investire 4000 euro e arredarmi il negozio da sola, in più ho una royalti mensile di 300 euro..

a questo punto che faccio ???
ViaggiareLeggeri
Messaggio del 30-03-2011, 16:49:14
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Per Okkiverdi e la sua agenzia viaggi


Cara amica (amico?),
spero tu abbia fatto delle ricerche, prima di lanciarti in questa nuova avventura! Non e' che in questa pagina si stiano dicendo cose imprevedibili. La conversazione con Max, Eddy, Ecio e Tino si sta facendo interessante, soprattutto se riusciremo a rimanere nei limiti del parlar civilmente da posizioni differenti, ma ... in generale, sicuramente gia' sapevi che la diffusione di Internet e l'alfabetizzazione informatica in Italia stanno rendendo la vita piu' complicata agli intermediari, in tanti campi: se devo comprare un'auto, visitero' dei siti Internet, prima di andare da un concessionario a vedere cosa c'e' nel suo parco macchine.

E non e' che tu abbia perso competenza e interesse per i viaggi leggendo questa pagina, no? Non hai dimenticato di colpo quel che hai studiato per aprire l'agenzia, immagino!

Ti direi: vai tranquillo/a, ma mantieniti preparato, informato, ed eventualmente prendi in considerazione d'offrire servizi che i concorrenti non offrono.

Ecco alcuni problemi tipici, di cui si parla spesso nel forum di ViaggiareLeggeri, che comportano richieste d'assistenza, e dove c'e' una richiesta c'e' un potenziale a disposizione d'un imprenditore:

- Correzione nome nella prenotazione;
- Conferma prenotazione non ricevuta;
- Bagagli smarriti;
- Richieste rimborso per volo cancellato/bagagli danneggiati/ritardi;

Ce ne sono sicuramente altri, ma il punto e' che, come diceva Andrea in un vecchio messaggio in questa stessa pagina,
Non dico che vi arricchite con questo lavoro, ma adeguatevi ai tempi, altrimenti sarete bypassati.

I clienti che chiedono ad un'agenzia viaggi di organizzare un viaggio sono meno che in passato, visto che molti prenotano da se', ma con la riduzione all'osso dell'assistenza clienti dei fornitori finali del servizio (vedi linee aeree low cost, per esempio), il momento in cui tanti viaggiatori hanno bisogno di aiuto - a pagamento - e' dopo il viaggio, non piu' prima.

La parola a chi lavora nel settore, ora.
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
Robè
Messaggio del 30-03-2011, 16:50:56
Utente non registrato

risposta a eddy


eddy , sei mai stato dal dentista per fare dei grossi lavori ? ; ad un mio amico uno a chiesto 50€ senza fattura , un'altro 80€ ed un terzo 100€ con fattura tanti altri non hanno chiesto nulla ma hanno fatto preventivi diversi nel consuntivo finale oggi il tempo di qualcuno è oro..... ciao
eddy
Messaggio del 30-03-2011, 17:33:35
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

@ Robè


che dirti: io lo avrei escluso a priori per il solo fatto che si faceva pagare il preventivo... Poi ognuno è libero di pagare quello che vuole!
Max
Messaggio del 30-03-2011, 17:54:07
Utente non registrato

@ eddy


Punto Primo: NON TI PERMETTERE MAI PIU' DI PARLARE DELLA MIA SERIETA' , IO SOLO CONOSCO LE ORE ED IL TEMPO CHE DEDICO ALLA MIA AGENZIA ED AI MIEI CLIENTI,PER CUI PER CORTESIA NON PERMETTERTI MAI PIU' DI PARLARE A SPROPOSITO.

Punto Secondo:io non ho dato del disonesto a nessuno.,ho scritto subdoli e meschini. Ma forse non conosci nemmeno l'italiano,dovresti sapere che i significati dei due aggettivi da me usati è "leggermente" diverso da "disonesto".

Punto Terzo: paragonare il creare un preventivo per un Viaggio,proprio con la V maiuscola , al provarsi una t-shirt in un negozio di vestiti la dice lunga su che razza di cervello tu abbia, evitale certe frasi,ti crei una brutta immagine.

Punto Quarto:Perchè non ti trovi un dentista su internet?


@ VL

Vorrei avere più tempo per risponderti...scusa se sono stringato ma causa la compassione che provo per certi utenti mi sono giocato i dieci minuti quotidiani di "relax" dedicato al questa discussione...

1)quanti clienti che entrano in negozio richiedono un preventivo;

Ad esempio..da lunedi ad oggi tra me e la mia collega abbiamo preparato circa 15 preventivi.

2)quanti clienti che richiedono un preventivo acquistano poi il pacchetto loro proposto

Ad oggi,mercoledi, 2 prenotazioni.13 adesso ci pensiamo...

3)quanti clienti che acquistano il vostro pacchetto arrivano poi a pagare (quindi escluse le cancellazioni da parte del cliente, quale che ne sia il motivo)

Tutti. Non ci è mai capitato che il cliente non saldasse la pratica...anche perchè non lo farei partire annullandogli io tutto.

eddy
Messaggio del 30-03-2011, 17:58:17
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

max


ora hai veramente rotto!!!
vai a offendere tua sorella!!!!
Max
Messaggio del 30-03-2011, 18:29:45
Utente non registrato

@ Eddy


E dove ti avrei offeso?

Sei tu che offendi caro mio, e nemmeno te ne rendi conto...la situazione è più grave del previsto.

Ma una soluzione c'è...da questo momento in poi...tu per me conterai meno di zero...trasparente! Quindi non perdere nemmeno tempo a scrivermi,non otterresti risposta , io non ho tempo da perdere. Molto meglio rispondere a VL che chiede info costruttive.

Adios. E mi raccomando...trova il dentista su Internet.
eddy
Messaggio del 30-03-2011, 20:52:10
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

max


tu invece fatti fare un bel preventivo da un bravo psichiatra...
Tino
Messaggio del 31-03-2011, 05:44:43
Utente non registrato

x Okkiverdi


In genare per stabilire se e quanto sia conveniente aprire qualsiasi attività occorre analizzare molte variabili, il luogo, il mercato, il periodo, l'investimento, le competenze ed esperienze professionali...
Se questo forum ti ha messo qualche dubbio a soli pochi giorni dalla firma del franchising...beh forse tante analisi non le hai fatte..
La mia opinione sull'aperura di un AdV su strada l'ho esposta prima, dunque evito di ripetermi.
Aggiungo qualcosa nello specifico del franching turistico .
"Piccolo investimento, passione per i viaggi, anche senza esperienza."
Questo lo spot di tutti i franchisor turistici!
Nel tuo caso specifico l'investimento iniziale è minimo, e fai bene ad occuparti tu dell'arredamento, i franchisor chiedono decine di migliaia di euro per due scaffali e scrivanie (spesso di dubbio gusto estetico).
Le 300 euro di royalty mensili, possono essere pochi o tanti dipende cosa includono: direzione tecnica? assistenza fiscale? assistenza informatica? gadgets? stampa biglietteria aerea?
Sulle vendite fino a qualche anno fa chiedevano una percentuale, ora una quota mensile fissa (che non so se sia compresa nelle tue 300 euro)prova a chiederti il perchè...eppure promettono fatturati medi annui enormi (poi "promessi" in base a cosa?).
Tieni cmq conto che 300 euro al mese sono 3600 all'anno fissi a prescindere dai ricavi, e magari sei vincolata per3-5 anni anche in caso di chiusura.
Evito di dilungarmi, anche perchè dipende dal contratto che firmerai.
Il consiglio è semplicemente di valutare bene l'opportunità di aprire o meno, poi, se non vuoi fare da solo, il tipo di franchising e/o affiliazione (magari con il tuo commercialista, non il "loro"!).
In bocca al lupo!.
Tino
Messaggio del 31-03-2011, 05:53:42
Utente non registrato

x VL


Concordo che l'argomento è interessante e complesso (a differenza del bagaglio a mano Ryanair!), a maggior ragione se manteniamo i toni pacati e non la buttiamo sul "personale"...che poi cosa ci possa essere di personale su un forum tra gente che non si è mai incontrata non lo capisco proprio!
Max
Messaggio del 31-03-2011, 11:10:20
Utente non registrato

@ OKKIVERDI



Io quando dovevo aprire l'agenzia avevo valutato tutti i principali marchi di Franchising , per poi decidere di aprire autonomamente. Tornassi indietro,rifarei esattamente la stessa cosa. Ci sono comunque Network a cui ti puoi affiliare mantenendo la tua più completa autonomia , e non dovendo pagare 300 euro al mese a nessuno. Tali Network ti permettono di avere migliore condizioni commerciali con tanti tour operator ,offrono servizi a condizioni vantaggiose ecc ecc. Ovviamente per entrare nel Network è richiesta una fee di ingresso, poi ogni Network ha le proprie condizioni...in caso ti interessino maggiori info lasciami la tua mail che ti contatto in pvt.

Comunque consiglio...stai molto attenta alle codnizioni del Franchising a cui ti vorresti affiliare. Spesso ci si trova impiccati con le spese...fai molta attenzione.
Max
Messaggio del 31-03-2011, 16:34:01
Utente non registrato

@ TUTTI


...vedete..oggi è una di quelle giornate in cui il godimento raggiunge l'apice...

Da questa sera c'è lo sciopero di Trenitalia...e saranno entrate una decina di persone che ci chiedono :
" Mi scusi...io ho fatto il biglietto del Treno su Internet...voi non potete rimoborsarcelo??? "

Non potete capire che soddisfazione possa essere rispondere :

" No mi dispiace,noi possiamo rimborsare solo i biglietti emessi da noi...scriva una mail a Trenitalia ed in bocca al lupo..!"

Eeeeeehhhh....comodo andare in agenzia solo aquando ci sono i problemi....buona Fortuna a tutti.

eddy
Messaggio del 31-03-2011, 16:44:02
Profilo utente
83 messaggi nel forum83 messaggi nel forum

INFO!!!!


sulla home page di trenitalia c'è il link: Rimborso on line
cliccandoci sopra, e inserendo pochi dati (anche meno di quelli che avete inserito durante l'acquisto) il rimborso è fatto! massimo 2-3 giorni e viene riacreditato sulla carta di credito.
Oltre che alla praticità in tal modo evitate pure di far godere chicchesia...
ViaggiareLeggeri
Messaggio del 31-03-2011, 17:05:37
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Modelli di business differenti


@Eddy:
bella battuta, ma limitati... ;)

@Max:
Hai scritto
" Mi scusi...io ho fatto il biglietto del Treno su Internet...voi non potete rimoborsarcelo??? "

(...) Eeeeeehhhh....comodo andare in agenzia solo aquando ci sono i problemi


Tu vedi un'occasione per una soddisfazione personale, quando entrano in agenzia dei clienti che ti chiedono di risolver loro un problema che si sono creati da soli. Io ci vedo invece un'occasione per guadagnare, ma forse non e' un tipo di attivita' adatto alle agenzie viaggi.

Quella d'aiutare i clienti che sono stati abbastanza svegli da prenotare di persona, ma che non lo sono abbastanza da risolvere di persona un problema facile facile, pare quello che nelle aziende americane si chiama un low hanging fruit: un frutto che penzola basso basso da un ramo di un albero, e che sarebbe facile cogliere. O, per dirla in italiano, un'occasione per far soldi facilmente.

Eddy ha scritto [quote]sulla home page di trenitalia c'è il link: Rimborso on line

cliccandoci sopra, e inserendo pochi dati (anche meno di quelli che avete inserito durante l'acquisto) il rimborso è fatto! [quote]

Se tu, o io, o un'altra persona competente nell'uso di Internet, offrisse come servizio l'assistenza nella richiesta di rimborsi da Trenitalia e da altre aziende, accettando SOLO le richieste che comportano pochi minuti (stimati) di lavoro, non sarebbe impossibile chiedere una percentuale del rimborso (o una tariffa fissa, fai tu), per un lavoro che porta via pochi minuti.

Non e' un lavoro interessante come organizzare viaggi, ma e' un lavoro, e come credo abbiamo capito tutti, i soldi che i clienti hanno portato altrove, le agenzie viaggi dovranno cercare di guadagnarli in modo nuovi.
Quasi quasi ci faccio un pensierino io...

Gente, non vi fate intimidire dai toni dei messaggi degli ultimi giorni. Se avete un'agenzia viaggio e volete dire la vostra, o se state pensando di aprirne una e avete dei dubbi (grazie Okkiverdi per aver scritto qui), fatevi avanti e scrivete, siete i benvenuti.

Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
robè
Messaggio del 31-03-2011, 18:17:21
Utente non registrato

occasione


io chiederei un 10% sul prezzo del biglietto pagato
Max
Messaggio del 31-03-2011, 19:42:56
Utente non registrato

@ TUTTI


VL..credimi,non puoi capire. Dopo anni di vere umiliazioni subite da clienti che ti dicono SEMPRE che loro su Internet pagano meno,trovano tutto gratis,ecc ecc...a me sinceramente di perdere magari mezz'ora per rimborsare un biglietto del treno che si sono fatti da soli..non me ne può fregar di meno. Oltretutto se lo facessi rimarrebbero basiti di fronte ai 3 euro che gli chiederei per i diritti di agenzia..Quindi credimi,preferisco dirgli ,anzi ,fargli capire..che se il biglietto se lo sono fatti da soli..la grana se la risolvono da soli. Ovvio che invece per i miei clienti,il discorso cambia..

Robè...il 10% su un milano-brescia...hai idea di quanto possa essere?
robè
Messaggio del 31-03-2011, 21:43:57
Utente non registrato

milano-brescia


purtroppo il lavoro è lavoro e bisognerebbe essere più distaccati possibile senza alcun coinvolgimento emotivo; molte volte i nuovi clienti si possono fare anche facendo qualche piccolo favore.
Flanders
Messaggio del 02-04-2011, 19:00:01
Utente non registrato

il nuovo agente di viaggi


Bisogna evolversi.
Internet non è solo un nemico.Sicuramente i classici volo+hotel del weekend sono in mano ad internet.Internet è anche un alleato, ci può aiutare a vendere tramite i social network, tramite il sito dell'agenzia, ci aiuta a fare confronti di strutture, prezzi, escursioni ecc......
Vendere da catalogo sono capaci tutti, le offerte le ricevono tutti,i lastminute anche quindi tutte le agenzie hanno gli stessi prodotti (dei tour operator)
Il nuovo agente deve puntare sulle vendite dei viaggi personalizzati. Bisogna costruire viaggi personalizzati, viaggi unici che si distinguono dagli altri agenti, che nessuno troverà invendita su internet.Sono quei viaggi che fanno guadagnare di più e danno molte più soddisfazioni morali e personali del proprio lavoro. Per fare questo bisogna studiare, studiare,studiare e studiare. Clima, posti, paesi, luoghi particolari e anche in questo internet ci può aiutare.
Internet deve essere considerato un amico e bisogna trattarlo così. Provate a telefonare a qualsiasi booking di un tour operator per un semplice preventivo:le mezz'ore al telefono ad aspettare la linea per parlare con qualche operatore.Vai su internet ed in meno di 5 minuti prepari il preventivo per il cliente.........
Io non dico che sia un lavoro facile, ma è un lavoro che ti può dare molte soddisfazioni personali (quelle economiche un pò meno....).
ernesto
Messaggio del 04-04-2011, 17:31:15
Utente non registrato

@ max


sono assolutamente d'accordo con eddy!!!
mi sembri un affarista attaccato al denaro senza alcuna voglia di venir incontro alle esigenze dei clienti, anche di quelli che chiedono solo un preventivo.
Potrei facilmente descrivere il tuo profilo: 40 anni, maschio, agenzia in una grande città del nord, berlusconiano convinto; uno che, anche se non dichiara tutto al fisco, in fin dei conti che male c'è? l'importante è il mio bel suv.
non è un'offesa, è un'ipotesi!

ViaggiareLeggeri
Messaggio del 04-04-2011, 18:01:43
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Ernesto, parliamo di agenzie viaggi, non di Max


Ernesto,
grazie per il contributo, ma non discostiamoci troppo dal tema di questa pagina, che non e' Max (che anzi e' uno dei non tanti professionisti del settore che s'e' degnato di leggere questa pagina e di rispondere piu' di una volta, e in modo sentito), il modo in cui spende o non spende i suoi soldi, o le sue scelte politiche.

Cerchiamo invece di parlare di agenzie viaggi, e - se non proprio di "come vendono oggi", quantomeno di come si e' evoluto il lavoro dell'agenzia di viaggi negli ultimi anni.
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
Max
Messaggio del 05-04-2011, 16:29:39
Utente non registrato

@ERNESTO


No comment. Non ho tempo da perdere. Solo una cosa... dimmi dove ho scriutto che non ho voglia di venire incontro ai clienti "solo" per un preventivo.

Ah..altra cosa..guarda che a volte,fare "solo"un preventivo....può portare via ore...
antonio
Messaggio del 10-06-2011, 23:19:27
Utente non registrato

sentite qua


tutto giusto e tutto sacrosanto............ma cè qualcuno che ha pensato di aprirla online un'agenzia di viaggio??? zero spese !
che ne pensate?
Piero Cantone
Messaggio del 19-06-2011, 15:25:06
Utente non registrato

Zero spese un'agenzia on line?


Un'agenzia viaggi on line è quanto di più tecnologicamente complesso e costoso possa esistere. Per attirare i clienti nel proprio sito e convincerli all'acquisto on line sono necessarie attività di marketing sofisticate ed altamente dispendiose. L'investimento di capitale iniziale è al di sopra della portata di un normale singolo piccolo o medio imprenditore.
Anche una volta avviata l'attività è complesso garantirne la continuità e soprattutto renderla profittevole.

Gestire un sito di viaggi on line NON ha nulla a che fare con la gestione di una agenzia viaggi su strada e non è assolutamente possibile immaginare una migrazione degli attuali oltre 12.000 agenti di viaggio dalla "strada" al "web".

Internet ha creato un canale distributivo alternativo nel settore turistico molto efficiente e questo comporterà una inevitabile, naturale riduzione del numero di punti vendita agenziali "su strada" che comunque rimarranno a presidiare quella parte di mercato che continuerà a rivolgersi a loro per esigenze specifiche.

Come ogni altro settore distributivo anche quello del turismo si trasforma, si evolve, si modernizza e durante questo processo inevitabilmente impone crisi aziendali a chi vi si trova coinvolto ed offre opportunità a chi riesce ad adeguarsi.

Non si dimentichi infine che MAI le agenzie sono state l'unico distributore del prodotto turistico e che la vendita diretta è sempre esistita, anche senza l'ausilio di internet. Con una semplice lettera ed una caparra a mezzo vaglia era possibile prenotarsi una pensione di 1 mese al mare, con una telefonata prenotare un biglietto aereo direttamente ad una compagnia aerea per poi recarsi ad acquistarlo nell'ufficio più vicino.




elena
Messaggio del 05-08-2011, 16:32:46
Utente non registrato

Elena


Salve.
Dove prendere le offerte per inserire nel sito di agenzia viaggi online.?

IL LIQUIDATORE
Messaggio del 06-08-2011, 15:22:09
Utente non registrato

SONO CONTENTO DI AVER TROVATO QUESTO FORUM


.....in risposta alla tua affermazione....colo un no comment...
IL LIQUIDATORE
Messaggio del 06-08-2011, 15:23:44
Utente non registrato

COSA VUOI SAPERE DI PRECISO...SPARA E TI RISPONDO


Ciao,
cosa vuoi sapere di preciso sulle agenzie viaggi? Fammi domande precise e puntuali e ti risponderò con altrettanta precisione e puntualità.
A presto
Supman
Messaggio del 18-08-2011, 18:14:10
Utente non registrato

Ferie adv


Salve a tutti, volevo chiedere se una adv puó chiudere per ferie e per quanto tempo. Grazie.
Luigi
Messaggio del 23-08-2011, 10:47:26
Utente non registrato

Le Agenzie di Viaggi Online sono il Futuro


Salve io sono un Agente di Viaggi Oniline Home Based e devo dire che al giorno d'oggi le Agenzie di Viaggi ormai sono prossime alla chiusura... TUTTE !!! La gente preferisce il Web per diversi motivi:
1. E' il metodo più sicuro, dispetto di tutti coloro che dicono fesserie.
2. E' il metodo di veloce di avere informazioni, acquistare prodotti e avere beni e servizi.
3. E' il metodo più conveniente perchè i prodotti turistici costano MOLTO di meno su Internet che in un Agenzia fisica.
4. Possono acquistare prodotti turistici direttamente dalla poltrona di casa.
Per me è anche meglio perchè tutto il guadagno è NETTO perchè non essendoci spese per l'affitto, per la luce, il telefono, Internet, (a parte quelli che già pago a casa mia) suolo pubblico, insegna ecc...
Mi dispiace Agenti di Viaggi su strada il vostro tempo è finito !!!
Adesso è l'Era degli Agenti di Viaggi Oniline Home Based !!!
Luigi
Messaggio del 23-08-2011, 11:16:03
Utente non registrato

Aprire un'Agenzia di Viaggi Online


Ah per essere precisi per aprire la mia Agenzia di Viaggi Online "non ho speso un Capitale" e "l'investimento di capitale iniziale è al di sopra della portata di un normale singolo piccolo o medio imprenditore" (ho pagato solo la Licenza 1.650 euro + iva = 1.990 euro totali e BASTA), non è assolutamente "tecnologicamente complesso" e dannatamente semplice da usare... pensate che non mi devo preoccupare neanche di aggiornare le offerte, curare il sito, fare promozioni o mettere un Lisitino prezzi perchè fà TUTTO l'Azienda Madre... Io devo solo far conoscere la mia Agenzia di Viaggi e far vedere al cliente perchè conviene la mia Agenzia di Viaggi piuttosto che un'altra. Non sono necessarie "attività di marketing sofisticate ed altamente dispendiose" dato che mi basta andare da chi già viaggia e compra Turismo e dire: "Guarda le Offerte e la Convenienza ed i Vantaggi che hai comprando Turismo nella mia Agenzia di Viaggi". Ah dimenticavo con il Sistema che ha la nostra Azienda non devo neppure essere fisicamente al PC per vendere e guadagnare.... Questo vuol dire che anche se sono al mare a godermi il sole, in quel momento un cliente può acquistare un prodotto ed io guadagno... Secondo le statistiche di Netcomm - Polimi sull'e-Commerce B2c (aggiornato a Maggio 2011) in Italia il 52% degli acquisti online sono Turismo !!! Questo vuol dire che ogni 100 euro spesi su Internet 52 euro (più della metà) è TURISMO !!! E non credo che il dato diminuirà anzi... E 7 Italiani su 10 acquista Turismo su Internet, ergo solo 3 su 10 entra in Agenzia fisica...
Se poi aggiungete che la mia Azienda si occupa anche di vendita diretta e Network Marketing il quadro è completo...
Ovvio quanto detto vale ESCLUSIVAMENTE per la MIA Agenzia di Viaggi Online... Per le altre Agenzie di Viaggi Online vale quanto detto in qualche post sopra...
Giancarlo
Messaggio del 23-08-2011, 21:42:16
Profilo utente
204 messaggi nel forum204 messaggi nel forum204 messaggi nel forum

@ Luigi


D'accordo con te.

Roxy bar
Messaggio del 07-09-2011, 01:22:13
Utente non registrato

Chiudere il forum, troppa maleducazione


Sono una di quelle che per un bel po' di tempo ha prenotato per sé e famiglia on line, in passato andavo in agenzia, ed ora....dopo anni di studio, viaggio, lavoro, studio, viaggio e ancora lavoro (e parliamo di studi universitari e post universitari, vacanze studio all'estero e viaggi di piacere), e tanta passione per il comparto turistico, si sta aprendo un'agenzia di viaggi in franchising, modernamente strutturata e SENZA COSTI FISSI e il motivo è che l'ADV tradizionale da aprire è un completo suicidio alle condizioni attuali e con la normativa turistica italiana, in caos e tale da scoraggiare chiunque. Non molti sanno che l'impegno finanziario richiesto, tra procedure varie, fidejussioni da minimo 25.000 euro da versare e altre cose, per un'agenzia STAND ALONE, è DAVVERO ESAGERATO!
E' davvero scorretto usare toni con cattiveria gratuita contro le ADV, ci sarebbero alcune opinioni da censurare per i toni così offensivi: c'è gente seria, appassionata e che ha studiato e viaggiato per anni prima di mettersi in questo genere di attività, conoscendo anche questo nuovo modo di interfacciarsi col viaggio come con altri prodotti on line.
Internet per molti è una droga, e sinceramente per alcuni direi "ma hai altro da fare?", quando lo si usa per lavoro è tutto un'altra cosa! Non basta DIGITARE QUATTRO C.... e magicamente lavori. C'è un lavoro sommerso di marketing, amministrazione, curare le pubbliche relazioni come qualsiasi altro lavoro.
Ma.....cosa possiamo fare contro questa folla di parolai ignoranti? Vi pregherei solo di una cosa: CHIUDERE IL FORUM. In molti siti oramai è previsto un moderatore che invita a usare toni adeguati. Dov'è finita la buona educazione?
ViaggiareLeggeri
Messaggio del 07-09-2011, 12:28:47
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Discussione sulle agenzie viaggi, per Roxy Bar


Roxy Bar,
Il tuo messaggio mi lascia perplesso.
cattiveria gratuita contro le ADV

A quali messaggi ti riferisci? Non ho notato particolare cattiveria, in questa pagina. Dovresti vedere le parole che vengono rivolte a Alitalia, Ryanair e easyJet!

ci sarebbero alcune opinioni da censurare per i toni così offensivi

No, non ci sono.

c'è gente seria, appassionata e che ha studiato e viaggiato per anni prima di mettersi in questo genere di attività, conoscendo anche questo nuovo modo di interfacciarsi col viaggio come con altri prodotti on line.

E anche queste persone meritano di essere discusse, dal punto di vista professionale, per il servizio che offrono al cliente. Non e' che mi interessi sapere se un fornitore (di viaggi, di impalcature, di applicativi cloud-based) ha studiato dieci anni o dieci giorni, mi interessa sapere se e' in grado di fornirmi quel che gli chiedo.

Internet per molti è una droga, e sinceramente per alcuni direi "ma hai altro da fare?", quando lo si usa per lavoro è tutto un'altra cosa! Non basta DIGITARE QUATTRO C.... e magicamente lavori.

Certo. Ma per trovare informazioni, non ci sono alternative. La carta e' morta. Il listino prezzi cartaceo, che ti arriva via posta gia' obsoleto, non ha piu' ragione di esistere.

C'è un lavoro sommerso di marketing, amministrazione, curare le pubbliche relazioni come qualsiasi altro lavoro.

Sommerso? Non mi pare sia "sommerso", e' una parte importante, visibile e ovvia del lavoro di un agente viaggi: i clienti che desiderano contatto umano, rassicurazioni e una presenza al loro fianco prima, durante e dopo il viaggio si rivolgono alle agenzie viaggi. Ma sono sempre meno, i clienti cosi': in parte perche' basta iniziare, a prenotare tutto per conto proprio, e ci si prende l'abitudine (ed e' poi difficile che uno torni a servirsi di un'agenzia dopo che ha imparato a farne a meno); in parte perche' non sempre il servizio ricevuto corrisponde a quanto il cliente si aspetta (per esempio, in questo caso, i soldi dati all'agenzia sono stati soldi buttati).

Ma.....cosa possiamo fare contro questa folla di parolai ignoranti?

Ti ricordo che quasi tutti quelli che hanno scritto in questa pagina lavorano nel settore delle agenzie viaggi. Sono loro i "parolai ignoranti" a cui ti riferisci?

Vi pregherei solo di una cosa: CHIUDERE IL FORUM.

Chiudere il forum? Ma stai scherzando? Ah, no, hai solo usato la parola sbagliata (la parola piu' importante del tuo messaggio, tanto che l'hai scritta tutta in maiuscolo): intendevi dire "MODERARE il forum", giusto? Beh, puo' capitare a tutti di sbagliare il dettaglio piu' importante di quel che si sta facendo. Per esempio, il prezzo di una prenotazione per un cliente.

In molti siti oramai è previsto un moderatore che invita a usare toni adeguati.

Eccomi. Ma il buonismo non mi piace, come ho spiegato qui, quindi se qualcuno vuole rivolgere critiche anche molto severe, a me va bene.

E per sentire qualche critica alle agenzie viaggi, basta leggere quel che ha detto il Presidente degli Stati Uniti d'America.
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
Carlo
Messaggio del 22-09-2011, 14:12:51
Utente non registrato

i conti non tornano!


Salve a tutti,

ragazzi i conti non tornano.. ci sono troppe agenzie in giro e credo che ben poche riescano ad arrivare ad un fatturato di un milione di euro all'anno, come descritto da Marco!! I suoi conteggi li ho fatti anche io, e mi ritrovo con lui..

pur avendo il titolo di direttore tecnico e un locale di proprieta' i margini sono talmente bassi che l'investimento che avevo in mente nell'apertura di un'ADV mi sembra davvero poco conveniente.

Tuttavia di agenzie ce ne sono, come fanno a sopravvivere? 6-7 pagamenti al giorno di importi sopra ai 500 euro mi sembrano davvero troppi...


piccolo appunto sulle agenzie online, si guadagna solo su amici e parenti.. se poi si vuole fare concorrenza ad expedia ed edreams ci vogliono ben altri investimenti.
ypsylon
Messaggio del 22-09-2011, 14:37:57
Utente non registrato

consulente adv


"puoi rivolgerti a tutti coloro che vogliono
acquistare un viaggio, un pacchetto vacanza,
o un servizio"

Secondo voi può essere una porta d'ingresso in questo settore, senza lasciare il posto fisso?

Grazie per le risposte di operatori e non.
Luigi
Messaggio del 29-09-2011, 20:27:14
Utente non registrato

Fare concorrenza ad Expedia....


@Carlo

Rispondo a Carlo che dice testualmente: "...se poi si vuole fare concorrenza ad expedia ed edreams ci vogliono ben altri investimenti..."
Questa cosa vale per tutte le Agenzie tranne che per la mia...
Perchè devi sapere che l'Azienda che mi permesso di avere la mia Agenzia di Viaggi Home Based ha stipulato un contratto con Expedia (il più Grande Portale al Mondo !!!!!) e questo vuol dire una cosa straordinaria.... anche se un mio cliente dovesse acquistare non nella mia Agenzia di viaggi ma su Expedia... io guadagno lo stesso !!!! Ragazzi questa cosa è spettacolare !!!

E non è vero neanche che "si guadagna solo su amici e parenti" perchè queste tipologie di clienti se sono soddisfatti non faranno passaparola??? questo vuol dire mettere le mani sugli amici degli amici degli amici ecc... stesso discorso con i parenti... e nel giro di un anno il tuo pacchetto clienti è incredibile...




ViaggiareLeggeri
Messaggio del 03-10-2011, 16:31:27
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Messaggi spostati


I messaggi di Marta e di Enrico su un'agenzia viaggi di Napoli sono stati spostati in una discussione a parte presso Un'agenzia viaggi.

Cercate di non andare fuori tema, per favore... se volete parlare d'altro potete tranquillamente aprire una nuova discussione.
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
maria cristina
Messaggio del 21-10-2011, 17:35:42
Utente non registrato

MA CHE DICI !!!!!!


GUARDA CHE SE TI HANNO CHIESTO LA CARTA DI CREDITO E' PERCHE' LA STESSA VENTAGLIO NON PAGAVA LA STRUTTURA.... E VISTO CHE LE AGENZIE DI VIAGGIO RIVENDONO I PRODOTTI DEI TOUR OPERATOR TE L'AVREBBERO RICHIESTA ANCHE SE TE LO FOSSI COMPRATO ON LINE ... SE DICI COSI' FAI PASSARE L'AGENZIA DI VIAGGIO COME TRUFFALDINA QUANDO POI NON E' COSI' !!!!!
melissa
Messaggio del 31-10-2011, 12:14:35
Profilo utente

Domanda


....da agente di viaggi che nonostante tutto crede in questo lavoro e ci mette passione chiedo:

QUANDO ANDATE A COMPRARE UNA GIACCA O UN PAIO DI SCARPE STATE LI A GUARDARE SE ON LINE COSTA 10€ IN MENO?
QUANDO ANDATE A COMPRARE UN AUTO STATE LI A GUARDARE SE ON LINE COSTA MENO FACENDO IL PREVENTIVO SUL SITO ES. FIAT?
QUANDO ANDATE A FARE LA SPESA ANDATE IN TUTTI I SUPERMERCATI A VEDERE SE LA ROBIOLA COSTA MENO AL GS O ALL'ESSELUNGA??

SE LO FATE SIETE DEI FOLLI.....E PERCHè SUI VIAGGI IN AGENZIA VIAGGI OBIETTATE TUTTO??

questo per dire che sono la prima a comprare un volo easy jet o ryan se mi serve direttamente on line chiaro tutti lo fanno ma se TU che non hai la carta vuoi farlo e vieni da me ti siedi, fai una chiacchiera magari mi hai dato il nome sbagliato ma ti offro cmq un caffe, stai al caldo, devi avvisare a casa tua figlia che parti il 10 gennaio e devi sapere se lei a casa non ti prende il telefono e chiami dal tuo ufficio.....devo anche regalarti il biglietto???
stessa cosa vale per il resto....!!

io non auguro le fregature a nessuno ma come io non critico il lavoro degli altri gradirei che ci sia rispetto in questo...in fin dei conti chi è bravo a farsi le cose da solo ben venga chi no non vedo perchè debba essere giudicato o criticato!!

QUINDI VI CHIEDO SOLO UNA COSA RISPETTO PER IL LAVORO QUALSIASI ESSO SIA!!!
GRAZIE
flatliner
Messaggio del 31-10-2011, 12:44:27
Profilo utente
136 messaggi nel forum136 messaggi nel forum136 messaggi nel forum

Agenzie viaggi e confronto prezzi


Melissa,
Chi entra in un'agenzia viaggi, come chi entra in un negozio di profumi, o in una concessionaria auto, lo fa di solito con un'idea di quel che vuole. A volte l'idea e' precisa, a volte meno. Se entro in profumeria e chiedo, che so, "Kenzo Air, confezione da 10ml", il lavoro che chiedo al negoziante non e' molto: andare nello scaffale in cui tiene i profumi Kenzo e vedere se c'e' quel che chiedo. Se invece entro e dico "Vorrei un profumo per la mia ragazza che costi meno di 80 euro, che sia fresco e giovanile, che non disturbi nel ristorante cinque stelle in cui lavora eppure dia un tocco di classe", il negoziante dovra' utilizzare la propria esperienza per trovare qualcosa di adatto alla mia richiesta. Similmente, se entro in un'agenzia viaggi e dico "Potete acquistarmi questo biglietto aereo?" o "Potete prenotarmi quest'albergo, ho il computer fuori uso?", il lavoro che viene richiesto all'agente di viaggi e' minore che nel caso del classico cliente che entra e dice "Ho sei giorni di ferie a disposizione, vorrei andare al caldo ma non troppo, preferisco evitare il Medio Oriente e dintorni, ho a disposizione 2.800 euro, se sto in aereo piu' di sei ore mi sento male, la sabbia della spiaggia dev'essere scura, sono celiaco, e vorrei che la mia destinazione avesse qualche museo interessante da visitare quando non mi sento d'andare in spiaggia", beh, e' ovvio che in questo secondo caso ci sara' parecchio da lavorare, e l'esperienza dell'agenzia viaggi verra' messa a frutto.
Il problema e' che a volte anche per operazioni semplici (o che appaiono semplici al cliente) l'agenzia ricarica piu' di quanto ci aspetterebbe.

Riguardo a
QUANDO ANDATE A COMPRARE UNA GIACCA O UN PAIO DI SCARPE STATE LI A GUARDARE SE ON LINE COSTA 10€ IN MENO?
QUANDO ANDATE A COMPRARE UN AUTO STATE LI A GUARDARE SE ON LINE COSTA MENO FACENDO IL PREVENTIVO SUL SITO ES. FIAT?
QUANDO ANDATE A FARE LA SPESA ANDATE IN TUTTI I SUPERMERCATI A VEDERE SE LA ROBIOLA COSTA MENO AL GS O ALL'ESSELUNGA??


Mi spiace, ma queste frasi sarebbero andate bene un secolo fa. Certo, se voglio comperare un paio di scarpe chiaramente identificabili (uno specifico modello Adidas o Ferragamo), controllero' online l'ordine di grandezza del prezzo (per evitare di comprarle nel primo negozio in cui entro pagandole 400 euro quando tutti gli altri negozi le vendono a 150 euro) e verifichero' online se esistono differenze di prezzo rilevanti tra un negozio e l'altro. E se so che la robiola costa il 50% in piu' in un negozio rispetto ad un altro, cerchero' di comperarla dove costa meno. E piu' alto e' il prezzo del prodotto o servizio che voglio acquistare, piu' tempo dedichero' a questa ricerca preliminare. Se chiami folli" quelli che si preparano prima di fare una spesa ragguardevole, ignori la realta' contemporanea: tanti clienti hanno meno soldi in tasca che in passato.

Se c'e' una cosa positiva che Internet ha reso possibile e' il confronto dei prezzi: non c'e' piu' bisogno di andare in decine di posti per vedere chi ha i prezzi piu' bassi.
rebe87
Messaggio del 03-11-2011, 17:23:04
Profilo utente

Domanda per la mia tesi di laurea! :)


Buonasera a tutti...
sto facendo una tesi sul Travel 2.0, quindi la nuova tendenza di pianificare e acquistare un viaggio non più comodamente seduti in un'agenzia di viaggi sfogliando depliant, ma attraverso vari siti (da Tripadvisor, a Tripwolf e ne potrei citare molti altri) che permettono lo scambio di info, consigli e confronti con altri viaggiatori attraverso blog, recensioni, foto e video amatoriali.
Di fronte all'avvento di Internet, a queste nuove possibilità di prenotazioni online, e il "fai da te", è chiaro che l'agenzia di viaggi offline sia passata da essere la protagonista indiscussa, a doversi reinventare in qualche modo per riuscire a sopravvivere di fronte all’attuale e crescente disintermediazione.
La mia domanda quindi è: come vi state organizzando voi Agenzie di Viaggio? Come è cambiato il vostro lavoro dagli anni d'oro ('70 e '80) rispetto a oggi? Come cercate di superare questa sfida per evitare di rimanere relegati a un semplice ruolo passivo?
Ringrazio chiunque avrà l'accortezza e la voglia di rispondermi.
Rebecca

wheel74
Messaggio del 21-11-2011, 17:36:17
Profilo utente

@luigi Agenzie di viaggi online


Mi rivolgo a Luigi...io ho un adv su strada,ma sono seriamente interessata nello sviluppo del lavoro online..puoi darmi qualche dritta valida? dalle tue parole mi sembra che le cose ti vadano bene (io non posso dire altrettanto) quindi ho deciso di dare una svolta...qual è l'Azienda Madre con cui lavori?
Grazie
tetracera
Messaggio del 06-12-2011, 10:46:30
Profilo utente

@luigi


Per caso ti sei affiliato all' opodo?
se non potresti inviarmi un pvm, indicandomi a quele sistema ci sei affiliato, noi siamo su strada da 20 anni, ma ormai non paghiamo più le bollette.
gianluca77
Messaggio del 13-01-2012, 20:04:32
Profilo utente

@luigi Agenzie di viaggi online


Ciao Luigi anche io voglio aprire un agenzia on line mi puoi aiutare........graziete ne sono grato
gianluca77
Messaggio del 14-01-2012, 12:20:00
Profilo utente

@tetracera


Ciao hai risolto per l'agenzia online......mi puoi dare qualche dritta..grazie
marina85
Messaggio del 24-01-2012, 18:05:16
Profilo utente

Alle agenzie di viaggi


Meno male che c'è qualcuno di buon senso!Io gestisco un'agenzia di viaggi a San Giorgio a Cremano (napoli) e ho lavorato precedentemente in un'altra per altri 2 e credetemi è una giungla!Quelle agenzie ONESTE vengono scavalcate da quelle che promettono miracoli e invece rifilano solo fregature creando così la nomea che le agenzie di viaggi danno solo pacchi : (
Ale12386
Messaggio del 06-02-2012, 13:03:25
Profilo utente

Richiesta informazioni


Ciao a tutti, vorrei chiedere qualche informazione.
Da qualche mese ormai ho deciso di buttarmi nel settore turistico e di aprire un'agenzia viaggi in Franchising, gestendola,almeno inizialmente, da solo. Per quanto riguarda il gruppo a cui affiliarmi, dopo un'accurata ricerca penso di ever ormai preso una decisione, basata quat'ultima sull'apparente serietà del piccolo gruppo a cui andrei ad affiliarmi.
Attualmente il problema più grosso risulta quello di trovare un negozio che valga la pena di affittare, quindi che sia in una zona piuttosto visibile e non abbbia un canone di affitto troppo elevato, o non venga richiesta un abuonuscita assurda, va detto che il luogo è la città di milano.
A questo punto vi chiedo, premettendo che io ho 25, anni, non ho mai lavorato nel settore turistico, ma ho una grande passione per i viaggi e per diversi sport che mi portano a viaggiare molto, unitamente al fatto che mi mancano 2 esami per laurearmi appunto nel settore turistico, dopo aver fatto 5 anni di informatica alle superiori, cosa che mi ha portato ad evere una discreta facilità di utilizzo del pc, se sia conveniente per me tuffarmi in questo settore, oquantomeno se la reputate una scelta condivisibile o meno. Vi chiedo anche, questo soprattutto a coloro che già fanno questo lavoro, quali siano le cose da tenere in considerazione quando si sceglie un negozzio, quindi il luogo e i relativi costi, quali siano i dettagli da prendere in considerazione ecc... In conclusione dico che l'agenzia di viaggi che mi piacerebbe aprire è un qualcosa di diverso da ciò che si trova in giro, ovvero non più la classica agenzia viaggi statica che aspetta il cliente, ma l'agenzia viaggi, o meglio L'AGENTE di viaggi, nel vero senso della parola, che va dal cliente a proporre un prodotto adeguato alee sue esigenze, cosa che io da tempo già facccio, chiaramente in un altro settore in quanto io da diverso tempo ormai sono agente di vendita.

Ciao, grazie.
OTTOMERA
Messaggio del 29-02-2012, 17:55:37
Profilo utente

CONTRATTO FRANCHISING


Io Offro contratto franchising con la Pinguino per agenti di viaggio e non, quindi anche per chi non ha mai avuto esperienza nel settore, grazie alla collaborazione del noto partner chiunque puo' avviare la propria agenzia!
Io ho un agenzia di viaggi avviata ma siccome il mio socio va a lavorare all'estero ho la necessità di cedere il nostro contratto con il chiaro vantaggio per chi lo acquista lo pagherà sicuramente meno rispetto a farlo nuovo e lo potrà utilizzare in qualsiasi parte del territorio nazionale!
Pubblicita'
ViaggiareLeggeri
Messaggio del 21-11-2015, 19:29:14
Profilo utente
1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum1380 messaggi nel forum

Agenzie viaggi e vendite, The End


Discussione chiusa dopo anni di inattività. Se leggi questa pagina e vuoi parlare di agenzie viaggi, apri una nuova discussione usando l'apposito link.

Se invece sei curioso e hai voglia di leggere qualcosa, posso suggerire un articolo a caso? (questo link porta ad un articolo differente ogni volta che clicchi)
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
Torna su |  Ritorna a Professionisti del viaggio  |  Pagina principale forum  |    RSS 2.0  



Disponibile in sola lettura. [Inizia nuova discussione]

Commenta e partecipa alle discussioni

Per inserire un messaggio, REGISTRATI o ENTRA

Utente registrato

Inserisci i tuoi dati



Utente non registrato

Inserisci i tuoi dati

Registrazione nuovo utente

Per avere tutti i vantaggi degli utenti registrati




Rispondi con una sola parola (niente numeri)




Queste pagine potrebbero interessarti