Bevande di nuovo gratis sui voli US Airways


24/02/2009 | Autore: Redazione VL | 0 commenti

Il primo agosto 2008, US Airways aveva iniziato a far pagare 2 dollari per ogni bevanda non alcolica ordinata a bordo dei suoi voli. Ora US Airways ha fatto marcia indietro, per fortuna. Dopo sei mesi di questo spiacevole esperimento, a partire da marzo ricomincera' ad offrire a bordo gratuitamente bevande gasate, succhi di frutta, acqua e caffe' (e the, immaginiamo). Misterioso e sconcertante silenzio sul destino delle bevande alcoliche.

In un'email ai dipendenti, Doug Parker, amministratore delegato di US Airways, ha informato i dipendenti che il programma ha avuto successo, dal punto di vista della creazione di entrate aggiuntive. La sospensione dell'esperimento deriva dal fatto che US Airways era tra le poche linee aeree (forse l'unica) operanti nel mercato USA a far pagare le bevande a bordo, e questa sua distinzione negativa influiva sulla percezione che l'azienda dava di se'. E negli USA, perception is reality.

In questo caso, l'esempio da seguire non e' quello di US Airways, ma dei suoi clienti, che hanno fatto capire in tutti i modi possibili che pagare per bevande analcoliche a bordo non e' giusto.

Uhm... USA ... Europa ... clienti che forzano la mano ad un'azienda... chissa' se funzionerebbe anche da noi?



Link: Elliott.org
Argomenti: linee aeree, Stati Uniti, entrate ausiliarie
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Aleoca: un prodotto pseudo-italiano che fa danni alle bici italiane?
Successivo
Trekkies a Singapore


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
In quale continente e' l'Uganda?


Codici consentiti

Potrebbero interessarti...

Cuscini e coperte, entrate supplementari per le linee aeree: l'esempio JetBlue
Secondo bagaglio a pagamento sui voli USA-Europa
Viaggiare verso gli USA in codeshare, sovrapprezzo secondo bagaglio
Linee aeree USA: primo bagaglio a 25 dollari, 35 il secondo
Bagaglio a mano a pagamento. No, non con Ryanair o easyJet, per ora



Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.