Acquistare un obiettivo "Bigma" a Singapore


13/05/2009 | Autore: Claudio @ VL

Per l'ennesima volta da quando sono a Singapore, sono stato alla ricerca di nuova attrezzatura fotografica, nei giorni scorsi; sara' perche' in un'area esotica lontano dall'Italia, e ogni giorno ho la speranza ed il desiderio di fotografare qualcosa di nuovo, di inusuale, di bizzarro. A Singapore, dove regna l'ordine, la pulizia e forse anche il conformismo, e' la natura ad offrire soggetti interessanti da fotografare: varani d'acqua, saltafossi, granchi coloratissimi con chele sproporzionate; e questo prima ancora di entrare in campo ornitologico, che apre una marea di opportunita' fotografiche. Ecco quindi il desiderio di sostituire il mio teleobiettivo Tamron 500mm con un tele-zoom.

Hai gia' un 500mm e ne vuoi comprare un altro? E chi sei, il fratello scemo di Moratti?

No, non sono milionario e no, non colleziono obiettivi da 500mm. Il Tamron 500mm e' un obiettivo catadiottrico, che usa degli specchi per "comprimere" l'obiettivo pur mantenendo una elevata lunghezza focale, e' quindi piu' corto (una decina di centimetro) e piu' leggero (pesa poco piu' di mezzo chilo) di altri obiettivi con la stessa lunghezza focale. E' anche relativamente economico: io lo comprai a meta' degli anni Novanta per circa 400.000 lire. Ma non e' un obiettivo perfetto: la struttura dell'obiettivo non consente la presenza del diaframma, per cui si lavora sempre a f/8; nessuna possibilita' di chiudere il diaframma (non c'e', come detto) per aumentare la ridottissima profondita' di campo; non dispone dell'autofocus; esposizione manuale (con la mia Nikon D40); pur essendo leggero, rende necessario trasportare altri obiettivi con se', e cambiare ottica durante un safari fotografico (foss'anche in un parco dietro casa) porta ad occasioni perse e al rischio di contaminare l'interno del corpo-macchina con polvere e corpi estranei. Infine, i fanatici contatori di pixel vi diranno che il "bokeh" (il modo in cui vengono resi gli oggetti fuori fuoco) di quest'obiettivo e' sgradevole: a me non da fastidio, ad altri evidentemente si'.

L'ennesima uscita fotografica, con una quantita' di foto scartate per messa a fuoco meno che perfetta, per difficolta' di scelta (55-200mm o 500mm? Come diceva il fotografo Edward Weston, se hai piu' di un obiettivo, hai la garanzia d'avere sempre l'obiettivo sbagliato montato sulla macchina), per poca luce, mi ha convinto ad allungare il mio braccino corto per raggiungere il portafoglio; e visto che a fine mese andro' su un'isola taiwanese per fotografare animali, il sostituto del Tamron 500mm andava comprato in fretta, non con i soliti sei mesi di confronti, liste, dubbi e domande a persone che a volte ne sanno meno di me. Un amico mi aveva detto d'essere soddisfatto del suo Sigma 50-500mm, il cosiddetto "Bigma" (da big + Sigma), per cui quello e' stato il primo obiettivo preso in considerazione; si sono poi aggiunti il Sigma 150-500mm, il Tamron 200-500mm e il Sigma 120-400mm. Ho letto e riletto alcune recensioni online, tra cui quelle di The Digital Picture, Vivid Light, Lone Star Digital e Juza; ho esaminato le foto pubblicate, mi sono fatto un'idea della qualita' e delle prestazioni dell'obiettivo, e ho quindi scartato il Tamron 200-500 (visto dal vivo a Pasir Ris: il fotografo che lo usava ha perso molti scatti in quanto lo teneva sempre sul cavalletto), il Sigma 120-400mm (non voglio rinunciare a 100mm da una parte e 70mm dall'altra) ed il Sigma 150-500mm; scelta difficile, quest'ultima, in quanto il 150-500 e' il sostituto del 50-500 nella gamma Sigma, almeno per quanto riguarda la disponibilita' nei negozi di Singapore (ne parleremo poi).

Il 150-500mm non offre un risparmio rilevante se confrontato col "Bigma", pesa (lievemente) di piu', e' piu' lungo, offre 100mm di escursione focale in meno rispetto al Bigma, e soprattutto produce immagini che non sembrano all'altezza del 50-500. Resta dunque in campo solo il Bigma.

Ho quindi iniziato a cercare il Bigma online. Su Ebay ne ho trovati vari, nuovi o quasi, venduti intorno a 900-1.000 dollari americani, a cui vanno aggiunti i soldi della spedizione; non male, ma nel mio caso c'e' anche da aggiungere il 7% di GST (l'IVA singaporiana) al momento in cui l'obiettivo entrera' a Singapore, portando il totale a circa 1600-1700 dollari di Singapore. L'acquisto da Adorama, B&H o altri negozi online comporta costi simili: l'obiettivo e' venduto, nuovo, a 1.025USD. Ho pensato di acquistare il Bigma da Adorama, e farlo consegnare ad un collega statunitense che stava per venire a Singapore per lavoro, in modo da aggirare se possibile l'imposta del 7%, ma i giorni a disposizione per la consegna negli USA, prima della partenza del collega, non erano sufficienti. Restavano i negozi di Singapore.

Il pensiero di rimettermi a girare per negozi fotografici a Singapore e' un incubo. L'ho fatto un anno fa per acquistare uno zoom grandangolare, l'ho fatto piu' di recente per la Nikon D300 (che non ho acquistato), e arrivo sempre alla stessa conclusione: i prezzi non sono indicati, i prezzi detti non sono mai quelli finali, e se un prezzo e' basso e comprende tutto (tasse), l'obiettivo non c'e'. Ho quindi deciso di visitare i negozi del Funan Centre anziche' quelli di Sim Lim Square (SLS): si tratta di due centri commerciali pieni di negozi di articoli fotografici e di informatica; a Funan Centre i venditori sono ragionevolmente cortesi e i prezzi sono di solito un po' piu' alti, mentre a SLS i prezzi sono piu' bassi, ma i venditori sono aggressivi e la loro onesta' e' dubbia.

A Funan Centre visito prima il negozio Song Brothers, dove il Sigma 50-500mm e' in vendita a 1750SGD (dollari singaporiani; 1 EUR=2000 SGD), un buon prezzo. Salgo poi al piano di sopra, da John 3:16, un negozio che avevo visitato durante la ricerca della D300 e che mi aveva dato l'impressione d'essere varie spanne sopra tutti gli altri negozi (fotografici e non) visti a Singapore, per onesta' e per il fatto d'avere una "comunita' di clienti" che si scambiano pareri e sono pronti a fornire informazioni. Non una comunita' virtuale: persone in carne ed ossa che frequentano il negozio e parlano tra loro - e con chi capita in negozio - di fotografia. Non hanno il 50-500mm in negozio, hanno invece il Sigma 150-500mm che propongono come "sostituto" del Bigma a 1730 SGD. A casa, continuo la ricerca online, ma non trovo niente di meglio. Pochi Sigma 50-500mm sul mercato dell'usato, sembra che chi ha quell'obiettivo non lo venda; buon segno. Contatto John 3:16 via email, e mi viene offerta una quotazione di 1750 SGD, obiettivo disponibile entro 24 ore in negozio. Decido di comprare da loro. Vado in negozio il giorno dopo e ... l'obiettivo non c'e'. Non solo: non ci sara' neppure in futuro, perche' il loro fornitore non lo importa piu'. Conversazione sui meriti veri o presunti del 150-500mm a confronto col Bigma, ma non cambio idea. Scendo da Song Brothers, chiedo il prezzo del Bigma e - magia! - non sono piu' 1.750 SGD: ora sono 1950. "Eh, le tasse"... un cavolo: la tassa (ricordiamolo: si chiama GST) e' del 7%, e 1750 piu' 7% equivale a 1875, quindi stanno aggiungendo 75 dollari al prezzo corretto. Reclamo, si dicono disposti a scendere a 1850, ma a questo punto non mi convince piu' il negozio: il pensiero di una scatola Sigma contenente un mattone al posto dell'obiettivo mi preoccupa. Il giorno dopo vado, nonostante tutto, a Sim Lim Square; in un negozio al pianterreno hanno il Bigma a 1819 SGD, tasse comprese. Cercano a tutti i costi di vendermi anche un filtro, ma resisto (e' con la vendita di filtri che i negozi di fotografia traggono il maggior profitto, qui).

Missione compiuta. Ora si tratta di usarlo, questo benedetto Bigma.









Disclaimer: non sono legato a Sigma, Tamron, Nikon e a nessuna marca o negozio citato in questo articolo. Quelle che leggi sono le mie opinioni, basate sui miei criteri di valutazione e sulla mia esperienza. Quello che va bene a me potrebbe non andare bene a te. Sei stato avvisato.



Link: Scheda tecnica del Sigma 50-500mm sul sito della Sigma
Argomenti: fotografia, acquisti, Singapore, Nikon, obiettivi
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


14/05/2009 15:02:19, Andrea
Ciao,mi chiamo Andrea, ho 30 anni.
Bel blog! Mi piacerebbe saperne di pi? su Singapore; sto infatti valutando una proposta di lavoro per un anno o pi? con la mia ragazza.
Come giudichi la qualit? della vita l?? Per quanti soldi al mese dovrei accettare? Sono spedizioniere.
Se mi vorrai rispondere, sar? cosa gradita.
Saluti dall'Italia
16/05/2009 19:13:04, Claudio @ VL
Ciao Andrea, siamo colleghi ... sono un informatico del settore spedizioni.

Difficile dare cifre, dipende da quanto guadagni in Italia, che tipo di lavoro fai (vendite/operativo imp-exp/informatico/altro), dove si trova a Singapore la tua sede di lavoro e dove si troverebbe l'appartamento che la ditta ti mette a disposizione (se te lo offrono), se hai a disposizione un'auto aziendale (io no, e se conti di passare solo un anno qui, non ti conviene comprarla).

Altra cosa da considerare e' il permesso di soggiorno/lavoro: al di sotto dei 7.000 SGD (Singapore Dollars) al mese hai diritto solo all'EP (Employment Pass), che e' condizionato all'essere dipendente della ditta che ti ha portato a Singapore; in altre parole, se guadagni meno di 7000 SGD/mese e il rapporto lavorativo con l'azienda si interrompe, devi lasciare Singapore (non so entro quando). se invece guadagni piu' di 7000 SGD/mese hai diritto al PEP (Personal Employment Pass) che ti permette di cambiare azienda.

Singapore e' una citta'/stato/isola costosetta. L'affitto di un appartamento con due camere, cucina e salotto costa tranquillamente 4.000 SGD/mese, se vuoi abitare vicino al centro. Avere l'auto costa parecchio, per fortuna i taxi hanno tariffe ragionevoli (PARECCHIO inferiori a quelle italiane). Non saprei cos'altro dirti... se vuoi, chiedi i prezzi di qualcosa in particolare e io ti rispondero'.

La qualita' della vita non e' comunque giudicabile solo in base a stipendio e costo della vita. La mancanza delle stagioni (leggi questo post) e il costante caldo umido riduce di parecchio il piacere di vivere in un posto, secondo me. Parere personale, ho incontrato altri italiani, qui a Singapore, cui il caldo non sembra fare alcun effetto. Non so se escano molto e se passino molto tempo all'aperto come cerco di fare io.

Chiedi pure ulteriori informazioni. Un'esperienza di lavoro all'estero e' sempre consigliabile, anche se rischia di farti vedere con occhi diversi l'Italia e di portarti a vivere all'estero ben piu' di un anno. Io sono partito per il mio primo impiego straniero il cinque gennaio 2001, e non sono ancora tornato, salvo vacanze...
15/09/2013 18:36:19, zztatazz
Ciao,
dato che sei un esperto in campo fotografico ti chiedo u parere su un acquisto fatto a Sim Lim square...credo di aver comprato una lente e di averla pagata veramente troppo...il modello è un : PIXZ 0.45X PROFESSIONAL WIDE ANGOL DIGITAL SLR CAMERA LENS HI-DEFINITION MULTI-COATED ...qual è il suo valore in euro?
Spero tu mi possa rispondere,
Simona.
15/09/2013 20:15:10, Claudio @ VL
Ciao Simona,
Benvenuta su ViaggiareLeggeri! Ti ringrazio per l'appellativo di "esperto", ma credo che non esistano esperti che conoscano il prezzo di ogni accessorio fotografico presente sul mercato. Quello che hai acquistato e' un aggiuntivo ottico che dovrebbe trasformare in grandangolo un obiettivo normale (o zoom, verifica sulla documentazione presente nella scatola del prodotto). A parte alcune differenze nel nome del prodotto, credo tu abbia acquistato un prodotto simile a questo (visto su Amazon) o questo (visto su Ebay). Il prezzo di questi due articolo e' tra gli 11 e i 15 euro, spero tu non abbia pagato molto di piu' di queste cifre...
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
La capitale spagnola si chiama ...