Bici, Foto, Parchi, Settimo Torinese, Birdwatching

Il capanno nel parco fluviale di Settimo: un'occasione mancata?

di ViaggiareLeggeri, 08 ottobre 2010 | Tempo lettura 3' | 1 commenti | Commenta

Settimo Torinese, again. Ne ho parlato spesso, ultimamente, per forza di cose: mi ci ritrovo dopo nove anni passati altrove, e pur essendo Settimo il posto in cui sono nato e in cui ho vissuto per piu' di trent'anni, la vedo ora con occhi differenti. Vedo che sono state realizzate opere, che altre sono in cantiere, e che alcune sono state realizzate con poco cuore e con poca testa: fatte perche' qualcuno ha detto che andavano fatte.

Il parco fluviale del Po, per esempio, e' un'area bella e fornita di spazi e di angoli che potrebbero rivaleggiare con parchi ben piu' noti, come l'Hyde Park di Londra o il Central Park di New York. No, non intendo dire che il parco fluviale del Po arrivera' ad avere tanti visitatori giornalieri quanto Hyde Park o Central Park, o che li raggiungera' in celebrita'. Dico invece che potrebbe diventare, come quei due parchi - e senza dubbio come tanti altri - un luogo in cui individui e famiglie trascorrono insieme il sabato o la domenica, partecipando ad una partitella di calcio, assistendo ad una rappresentazione teatrale improvvisata in un inaspettato anfiteatro, e magari dedicandosi al birdwatching. Ecco, il capanno sul laghetto nel parco potrebbe essere utilizzato molto meglio per l'osservazione ornitologica (e delle altre creature del laghetto). Intanto, vediamo dove si trova il capanno:


Quel "coso" potrebbe diventare un ottimo capanno per il birdwatching ...

1) ... se avesse feritoie sulle sue tre pareti anziche' sulla sola parete frontale. Considerato che molti animali - per esempio le nutrie - sono di solito a sinistra o a destra del capanno, tali animali risultano visibili ovunque, tranne che dal capanno;

2) ... se le feritoie fossero piu' ampie, in modo da poterci infilare il teleobiettivo della macchina fotografica;

3) ... se ci fossero dei ripiani lungo le pareti, in modo da poter appoggiare tappi degli obiettivi, binocoli, monopiedi e treppiedi, cellulari;

4) ... se avesse panche: stare in piedi per ore aspettando che un'anatra si giri, con un obiettivo da tre chili in mano, non e' facile;

5) ... fosse stato costruito senza il ballatoio intorno: cosi' com'e', se un animale si avvicina al capanno, sparisce coperto dal parapetto o dalla base del ballatoio; anche in questo caso, stare fuori dal capanno permette di vedere di piu';

6) ... se ai ragazzini venisse insegnato che il divieto di pesca nel lago e' un divieto, e che quindi non c'e' bisogno di aggiungere "tassativamente vietato", "rigorosamente vietato", "severamente vietato": e' un divieto, e va rispettato, punto;

7) ... se avesse un cestino della spazzatura. Beh, questa non e' un'osservazione relativa all'ornitologia, ma alla semplice ragionevolezza: la buona educazione diminuisce all'aumentare delle distanza tra noi e il piu' vicino cestino della spazzatura. Aggiungerne uno subito fuori dal capanno permetterebbe di ridurre immediatamente la quantita' d'immondizia che finisce nel lago;

8) ... se venisse "adottato" da un'associazione di birdwatching: questo dovrebbe garantire un maggior numero di frequentatori e una piu' pronta segnalazione di opportunita' (passaggio di specie migratorie, per esempio) e rischi (assi divelte, perdite d'acqua dal tetto: sono esempio, al momento tutto e' in ordine).

Il capanno nel parco fluviale del Po a Settimo



Non sono poi tanti, gli interventi che suggerisco per rendere questo capanno adatto all'osservazione naturalistica. Il ballatoio non e' facilmente eliminabile, visto che tale rimozione comporterebbe una radicale - e costosa - modifica alla struttura dell'edificio. Gli altri, invece, sono ritocchi con costi limitati e risultati immediati.




Di ViaggiareLeggeri, 08 ottobre 2010 | Tempo lettura 3' | 1 commenti | Scrivi
Altri articoli in Bici, Foto, Parchi, Settimo Torinese, Birdwatching

©2004, 2019 ViaggiareLeggeri.com. La riproduzione integrale di quest'articolo e' vietata.




Feed RSS del blog Vuoi essere avvisato dei nuovi articoli? Clicca qui!

PUBBLICITÀ

Queste pagine potrebbero interessarti


Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando ci saranno nuovi commenti, registrati!

Commenti (1)

Scrivi
Il 15-10-2010 alle 10:33, Volontari Settimo ha scritto:

Ciao, siamo dei volontari del servizio civile a Settimo, seguiamo un progetto sui parchi.
Abbiamo visto i tuoi post sui parchi e sulle piste ciclabili, ci piacerebbe approfondire questo tema con te. Se sei interessato contattaci via mail.
Grazie

Il tuo commento 

Aggiungi un commento a Il capanno nel parco fluviale di Settimo: un'occasione mancata?

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatoria, non verra' pubblicata)
Sito internet (facoltativo)


Domanda di verifica


Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Se ho tre spammer e uno viene arrestato, quanti ne restano liberi?





Prima di salvare il tuo messaggio, usa il buon senso... e se hai dei dubbi, leggi il decalogo per chi scrive nel forum
 

Per abbellire il tuo messaggio, usa questi comandi 
Se digiti... comparirà
[b]grassetto[/b] grassetto
[i]corsivo[/i] corsivo
[u]sottolineato[/u] sottolineato
[s]sbarrato[/s] sbarrato
[size=14]Testo alto 14 punti[/size] Testo alto 14 punti
[color=red]Testo rosso[/color] Testo rosso
[mail]io@email.com[/mail] io@email.com
[url]http://www.viaggiareleggeri.com[/url] http://www.viaggiareleggeri.com
[url=http://www.viaggiareleggeri.com]sito[/url] sito
[list][*]Primo punto della lista[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  • Primo punto della lista
  • Secondo punto
  • Terzo punto
[list=1][*]Primo punto della lista numerata[*]Secondo punto[*]Terzo punto[/list]
  1. Primo punto della lista numerata
  2. Secondo punto
  3. Terzo punto
[quote]Nel mezzo del cammin di nostra vita[/quote]
Nel mezzo del cammin di nostra vita
[foto]http://www.viaggiareleggeri.com/galleryPics/2634.jpg[/foto] Foto



Permalink: Il capanno nel parco fluviale di Settimo: un'occasione mancata?