Venerdi' 13: preferite non viaggiare?


13/05/2011 | Autore: Redazione VL | 2 commenti

Oggi e' venerdi' tredici maggio, e mi chiedo se qualcuno ha rinunciato a viaggiare in questa data, per la serie "non ci credo ma non si sa mai".

Se avevate un viaggio fissato per oggi e avete cambiato giorno di partenza o rinunciato per la data infausta, scrivete un commento in questa pagina, e fateci conoscere il vostro stato d'animo.


Argomenti: da paura
Segui i commenti tramite RSS


Potrebbero interessarti...

Il ponte taiwanese col naso
Cose che possono andare storte in un hotel sulla Paullese
Inquietudine
Hotel di lusso, torture e Hostel - il film - a Praga
In vacanza a Cernobil

Precedente
La sterna comune urlante
Successivo
Anatra mandarina a Virginia Water


Commenti (2)


04/11/2011 23:44:14, Alessandro
Ma il giorno sfigato per antonomasia non era venerd? 17? Ad ogni modo, io personalmente in questa (teoricamente) infausta data cis ono nato, mi ci sono laureato e pure sposato quindi non mi fa nessuna paura, anzi se posso scelgo pure la fila 17 in aereo (se c'?: fino a pochi anni fa sui voli Alitalia si saltava da 16 a 18, per la serie non ? vero ma ci credo...)
05/11/2011 01:49:30, Redazione VL
Alessandro,
Sollevi un problema interessante. Nel resto del mondo (o perlomeno in quella parte del mondo in cui la cultura anglosassone/nordeuropea e' rilevante) e' il venerdi' 13 ad essere sfigato, non il venerdi' 17. L'eco piu' nota di questa superstizione e' nel ciclo di film d'orrore "Friday the 13th".

Vero e' che in Italia e' il 17 ad essere un numero sfortunato. Una delle origini di tale reputazione negativa potrebbe essere il fatto che al tempo dei Romani, il numero 17 (XVII) poteva anche essere scritto (sembra, pare) VIXI: come 6 + 11, ma soprattutto come "vissi".

Ci sono almeno due termini scientifici per la paura del venerdi' 13: friggatriskaidekaphobia e paraskevidekatriaphobia; c'e' un terzo termine, Triskaidekaphobia, che identifica la paura del numero 13 (senza riferimento ad un giorno particolare della settimana).

Un'altro numero notoriamente sfortunato e da evitare e' il 4, non solo nelle pagelle scolastiche, ma in gran parte dell'Asia. In cinese (e credo anche in coreano e cinese) il numero 4 si pronuncia in modo molto simile alla parola "morte" (shh e zhhh, piu' o meno... il mio cinese fa pieta', lo ammetto).

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Cinque piu' tre piu' sei uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.