Pescatori abusivi in UK: sono solo polacchi, rumeni, lituani, slovacchi, bulgari?

Le lingue in cui sono scritti i cartelli dicono molto
05/11/2014 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Cartello visto nel parco Harmondsworth Moor, immediatamente a nord dell'aeroporto di Heathrow. Il cartello, in inglese, polaccho, rumeno, lituano, slovacco e bulgaro, dice "Per poter pescare devi avere una valida licenza emessa dalla Environment Agency e un biglietto giornaliero o una tessera d'iscrizione".

Non stupisce la presenza del cartello, incuriosisce invece la scelta delle lingue, che in teoria fornisce un'indicazione sulla presenza in zona di cittadini est-europei con una limitata conoscenza dell'inglese, con conseguente necessita' di mostrare avvisi nella loro lingua nativa.

Divieto di pesca



Ci torna in mente quella volta che, ad Amsterdam, notammo e fotografammo un cartello - in olandese e in italiano - che vietava l'ingresso in una chiesa ai "turisti italiani".



Argomenti: divieti, Heathrow e dintorni, lingue, pesci
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Fuochi artificiali britannici: Profanazione Satanica
Successivo
A Taiwan, religione uguale spettacolo?


Commenti (0)Scrivi

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Quarta e quinta lettera di 'soffitto'


Codici consentiti



Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.