Aeroporto di Heathrow, tassa di £5 per chi scarica passeggeri

Scompare la sosta breve gratuita a Heathrow
16/10/2021 | Autore: Claudio @ VL | 2 commenti

Ci sono notizie che non sono neanche notizie, sono a malapena degli avvisi, ma quando ti sfuggono rischi di pagarne le conseguenze anche dopo molto tempo. A volte sono conseguenze che paghi in contanti. È il caso di questa notizia, apparsa sulla stampa britannica e sui giornali locali (come quello nella foto, The Heathrow Villager).

La notizia è che dal 1 novembre 2021 all'aeroporto di Heathrow non sarà più possibile scaricare gratuitamente i passeggeri in partenza. Il prezzo / multa e' di 5 sterline (quasi 6 euro) per ciascuna visita a uno qualsiasi dei cinque terminali (*) dell’aeroporto di Heathrow.

"Io non pago, ci sarà un modo per evitare questa tariffa", direte voi. No, rispondo io. Non si paga all'ingresso, si paga online. La targa dell'auto viene letta automaticamente all'ingresso nell'area di sosta e ci sono tre modi per pagare: online, col servizio autopay o tramite telefono; ulteriori dettagli sul sito dell'aeroporto. Il pagamento va effettuato in anticipo oppure entro la mezzanotte del giorno dopo l'ingresso nell'area aeroportuale. La multa per il mancato pagamento e' di 80 sterline, ridotte a £40 se la si paga entro 14 giorni.

Fino ad ora l’area delle partenze veniva utilizzata non solo per i passeggeri in partenza, ma anche da chi voleva "caricare" passeggeri e familiari in arrivo, non solo dai voli atterrati a Heathrow. I terminali dell'aeroporto hanno infatti tre stazioni della metropolitana (una per T2/T3, una ciascuno per T4 e T5) utilizzate dai residenti nella zona di Heathrow per andare a lavorare a Londra. L’introduzione di questo pedaggio colpisce quindi non solo i tassisti e gli autisti professionisti ma anche chi abita in zona e utilizza(va) l'aeroporto di Heathrow per andare a prendere familiari in arrivo da Londra dopo una lunga giornata di lavoro o di studio. Il prezzo di £5/giorno equivale a £50/settimana (se volete accompagnare i vostri cari anche all'aeroporto), quindi circa 200 sterline al mese, ed e' solo per passare da Heathrow: il tragitto Heathrow T5 - Londra centro - T5 costa un'altra decina di sterline al giorno.

Come spesso capita, i problemi non si risolvono, si trasferiscono. Le auto che prima affollavano l'area partenze dell'aeroporto di Heathrow si sposteranno e scaricheranno i loro passeggeri nei posti in cui ancora si può gratuitamente, come la stazione della metropolitana di Hatton Cross, a poca distanza da Heathrow.

Una copia dell'Heathrow Villager e un te' alla curcumina, raccomandato dalla NHS per l'osteoartrite

Nella foto: una copia dell'Heathrow Villager e un te' alla curcumina.



(*): i terminali attivi sono 4, visto che T1 e' fuori servizio e la sua area verrà riutilizzata per l'espansione del recentemente rinnovato terminale 2.




Link: Heathrow.com
Argomenti: aeroporti, Heathrow e dintorni, Londra e dintorni, pagamenti
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
La carta d’identità non basta più per entrare nel Regno Unito: ora è necessario il passaporto
Successivo
Visita a Hardwick Hall, Derbyshire


Commenti (2)Scrivi


19/10/2021 14:32:26, AndreaG
E' una questione di rapporti di forza.

Potresti stabilire un "prezzo" di 5 sterline per ogni aereo che sorvola la tua proprietà.

Si badi bene, da pagare anticipatamente perchè decorse 24 ore -in mancanza di pagamento- si applica una multa di 80 sterline (graziosamente riducibili a 40 se l'adempimento tardivo avviene entro 15 giorni

Per concludere, se la compagnia aerea non adempie, il proprietario sarà legittimato a farsi giustizia da sè, installando sul tetto di casa una batteria contraerea -:)
19/10/2021 19:57:36, Claudio @ VL
Grazie, e' proprio il caso di prenderla sul ridere. La qualità della vita delle comunità intorno a Heathrow si sta abbassando sempre più, i servizi (trasporti locali) vengono tagliati, l'espansione dell'aeroporto (meno necessaria che in passato) procede silenziosamente (ed e' l'unica cosa silenziosa riguardo a Heathrow).

Quello dello spazio aereo "privato", sopra la propria abitazione, era uno spunto per una bella puntata di The Good Wife riguardo al diritto di abbattere i droni che sorvolano proprietà altrui. Era un episodio (televisivo, ribadisco) di cinque anni fa, quando le leggi USA in proposito erano ancora poco definite. Ma neppure in quella fiction avevano pensato di applicare una "tassa di sorvolo".

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sette meno tre uguale...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.