Aeroporto di Praga, check-in con regole speciali per gli italiani

O forse solo per me
18/02/2019 | Autore: Claudio @ VL
Aeroporto di Praga. Al momento del check-in è necessario presentare un documento di identità, come in qualsiasi altro aeroporto. Io e mia moglie offriamo i nostri passaporti italiani, e ci viene chiesto di presentare un secondo documento di identità con foto.

Sono stupito e parecchio irritato: non è che puoi chiedere a un passeggero di avere un secondo documento senza averlo avvisato in anticipo di questa possibile richiesta, e non sono tanti i documenti con foto che uso quotidianamente: solo uno, la patente di guida che, volendo, potrei SEMPRE lasciare a casa in un cassetto. In Inghilterra, dove vivo, non è necessario avere la patente con sé quando si guida.

Ma un viaggiatore potrebbe anche non avere la patente. Rispondo pacatamente che si tratta di una richiesta ridicola, e l'impiegata allo sportello si sente quasi in colpa per questa richiesta, balbetta qualcosa (no, non era balbuziente, sono imbarazzata ed esitante), allora interviene un suo collega che spiega che il secondo documento d'identità viene chiesto a italiani, greci e francesi se non hanno un aspetto corrispondente alla nazionalità.

Ok, a questo punto capisco: mia moglie, ora italiana ma nata a Taiwan, non sembra italiana, e io ho quell'aspetto un po' da russo, un po' da tedesco, e a volte anche da albanese, che può insospettire gli addetti ai controlli. Quindi se non siete italiani scuri, bassi e tarchiati, coi capelli neri e con la parlantina continua in italiano, preparatevi a mostrare un secondo documento all'aeroporto di Praga.

Siete stati avvisati.

Argomenti: italianità, passaporto, documenti, Repubblica Ceca
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Uno piu' tre uguale...