Il piacere dei viaggi a sorpresa


19/11/2019 | Autore: Redazione VL

È dal 2007, se non prima, che vi parliamo dei viaggi a sorpresa per San Valentino, uno dei modi meno stucchevoli per festeggiare una giornata dedicata alle frasi fatte, ai cuoricini copia-e-incolla e ai rituali di massa. I viaggi a sorpresa, pero', sono una buona idea in generale, non solo il 14 febbraio.

Per organizzare un viaggio a sorpresa per qualcuno bisogna sapere cosa piace a quella persona, cercare qualcosa di adatto, e poi organizzare il tutto. Prima ancora che denaro, la preparazione di un viaggio a sorpresa costa tempo, e questo fa parte del dono: far sapere all'altra persona (che non dev'essere necessariamente il coniuge/partner, può essere anche un genitore, un figlio, un amico) che per noi conta cosi' tanto da farci investire del tempo al solo scopo di vederne la faccia sorpresa al momento di scoprire la destinazione del viaggio.

Abbiamo letto sull'Independent un titolo dedicato ai viaggi a sopresa, e abbiamo pensato di ricordarvi che esistono. Tutto qui.



Questa è una schermata di una pagina del blog dedicata ad un viaggio a sorpresa. La vera sorpresa è che quello nella foto non è Mont-Saint-Michel, Normandia, ma St Michael's Mount, Cornovaglia.



Argomenti: viaggio a sorpresa per San Valentino, viaggio, idee per un viaggio
Segui i commenti tramite RSS


Potrebbe interessarti...

Per San Valentino, regalatevi un viaggio a sorpresa

Precedente
Cronaca di un matrimonio taiwanese
Successivo
Tribunale spagnolo ordina a Ryanair di rimborsare passeggera per supplemento bagaglio a mano


Commenti

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Cinque meno tre uguale...


Codici consentiti