Rientro dal Regno Unito di cittadini italiani - Modello per comunicazione alla ASL

E questionario del Consolato di Londra
16/12/2020 | Autore: Claudio @ VL | 2 commenti

Il Ministero degli Esteri ha pubblicato sul sito ViaggiareSicuri.it un questionario per capire quali documenti e quali adempimenti sono necessari per viaggiare. Io l'ho compilato per il viaggio che sto per fare - Londra-Torino durante le vacanze di Natale -, qui sotto c’è la schermata che mostra i risultati:





Il test per il coronavirus l'ho fatto e ho ottenuto, per fortuna, un esito negativo. L'auto-dichiarazione non e' difficile da compilare, per cui non mi ci dilungo. Il punto successivo dice

Appena entrato in Italia, devi comunicare la tua presenza all’Azienda Sanitaria competente per territorio.


Il sito della ASL competente per il mio rientro - A.S.L. TO4, Azienda Sanitaria Locale di Cirié, Chivasso e Ivrea - ha una pagina che spiega che

La comunicazione di ingresso per le persone provenienti dai paesi negli elenchi C, D, E deve essere inviata al Dipartimento di Prevenzione ASL TO4 mediante la e-mail rientroinitalia@aslto4.piemonte.it e deve contenere:
• informazioni anagrafiche
• indirizzo del domicilio
• ora e data di arrivo presso il domicilio
• recapito telefonico fisso e mobile


Visto che non tutti hanno il tempo per decidere cosa scrivere, altri si sentono imbarazzati di fronte alla prospettiva di contattare una qualsiasi forma di autorita', e altri ancora soffrono di panico da pagina bianca (spesso capita anche a me), ho pensato di fare cosa gradita proponendovi l'email che ho inviato alla A.S.L. TO4 per il rientro di due persone (mia moglie ed io), previa rimozione dei dati personali.

Da: #INDIRIZZO_EMAIL_MITTENTE#
A: #RIENTROINITALIA@ASLTO4.PIEMONTE.IT#
Oggetto: Rientro in Italia di due persone - 17/12/2021

Buonasera,
Come indicato dal DPCM 3 dicembre 2020, Vi informo che in data 17/12/2020 mia moglie ed io, cittadini italiani residenti nel Regno Unito, visiteremo #COMUNE_DI_SOGGIORNO_IN_ITALIA#. In dettaglio:


#NOME_PRIMA_PERSONA#, nato a #CITTA'_DI_NASCITA# il #DATA_DI_NASCITA#, titolare del passaporto italiano #NUMERO_PASSAPORTO# rilasciato a #LOCALITA'_RILASCIO# il #DATA_RILASCIO#;
#NOME_SECONDA_PERSONA#, nata a #CITTA'_DI_NASCITA# il #DATA_DI_NASCITA#, titolare del passaporto italiano #NUMERO_PASSAPORTO# rilasciato a #LOCALITA'_RILASCIO# il #DATA_RILASCIO#.

Entrambi risiediamo al seguente indirizzo:

#INDIRIZZO_DELLA_RESIDENZA_ESTERA#

Saremo ospiti di #NOME_E_MAGARI_LEGAME_DI_PARENTELA#, nata a #CITTA'_DI_NASCITA# il #DATA_DI_NASCITA#, nella sua abitazione in #INDIRIZZO_IN_CUI_SOGGIORNERETE_IN_ITALIA#. Arriveremo a quell'indirizzo intorno alle #ORA_PREVISTA_DI_ARRIVO_A_QUELL'INDIRIZZO# del #DATA_DI_ARRIVO, salvo ritardi del volo #NUMERO_DI_VOLO#.

Saremo rintracciabili ai seguenti numeri telefonici:

#NUMERO_TELEFONICO#
#NUMERO_TELEFONICO_ALTERNATIVO#

Il DCPM in oggetto non menziona ulteriori informazioni, ritengo utile aggiungere che abbiamo svolto il test per il coronavirus in data #DATA_TEST ed abbiamo ottenuto esito negativo.

Cordiali saluti
#NOME_PRIMA_PERSONA#

___________________
ViaggiareLeggeri.com


Un modello semplice e completo, spero.


Aggiornamento 17/12/2020


Dieci di mattina, arriva la risposta dell'A.S.L. TO4, tutta in maiuscolo e senza un "buon giorno", come se qualcuno non avesse idea di come si inizia e conclude una lettera o un'email. Mi e' stato richiesto di inviare all'A.S.L. anche il risultato del test per il coronavirus, il che e' in contrasto con quanto indicato sulla pagina dell'azienda sanitaria. Trovare due persone (o una persona e un sito) dipendenti della stessa azienda e in possesso delle stesse informazioni su quel che bisogna fare pare impossibile, quando si ha a che fare con le istituzioni italiane...




Link: Ministero degli Esteri
Argomenti: modelli documenti, COVID19
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Prese elettriche col temporizzatore per ingannare potenziali ladri
Successivo
Aeroporto di Caselle: come andare al parcheggio gratuito


Commenti (2)


20/12/2020 22:27:24, Fede-exb
Trovare due persone (o una persona e un sito) dipendenti della stessa azienda e in possesso delle stesse informazioni su quel che bisogna fare pare impossibile

Ho ben presente...
Dalle mie parti inizialmente era stato pubblicato un numero verde, e l'idea non è stata delle migliori visto che dall'estero non funzionava e tuttavia non funzionava nemmeno dall'Italia (sono state contate circa 1000 telefonate all'ora, con solo 2 operatori che dovevano rispondere).
Le regole poi sono diverse da regione a regione, e cambiano continuamente, comunque che io sappia non c'è un vero e proprio modulo da compilare, e se vuoi fare il "furbo" nessuno lo viene a sapere, a meno che non ti capiti di aver bisogno di assistenza. Però la lettera come la tua è completa, esaustiva ed ineccepibile :)


Altro grosso problema, i test in Italia per i rientri all'estero si potevano fare senza appuntamento, poi però nessuno sapeva come ricevere l'esito..!

Ma, a proposito, penso che i voli siano stati sospesi...
20/12/2020 22:51:45, Claudio @ VL
Corretto. Intorno alle quattro del pomeriggio, oggi, ero davanti alla TV e ho letto che i voli dal Regno Unito all'Italia erano stati sospesi. Ho fatto il pessimista e ho annunciato che sarebbero stati sospesi anche quelli VERSO il Regno Unito. Mi sono dimostrato realista...

Se fossi partito da Heathrow con la mia prenotazione originale... non sarei mai partito: era per domani. Ho anticipato la partenza (pagando £££) al 17/12, in modo da evitare di dover fare 14 giorni di quarantena in Italia, e ora mi ritrovo a non sapere se potrò ripartire il 2 gennaio come avevo previsto. Penso pubblicherò molte foto dei due aironi che passano le giornate sul bordo del laghetto qui vicino, perché non avrò moltissime altre cose da vedere, in questa vacanza quasi forzata.

Mi sono accorto di non aver mai scritto un "articolo" che spieghi il modo in cui vedo l'italica tendenza a scegliere sempre la via più complicata, meno lineare, meno diretta, quando c’è la possibilità di scegliere tra più alternative (*), per cui mi accontento di segnalare il lavoro fatto da altri in questo senso, per esempio Why Italians Use Dozens of Words for Simple Instructions / And other examples of why more is more in Italy.

Ciao

(*): ne avevo parlato brevemente in Severamente Vietato

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Ventotto meno sette fa...


Codici consentiti

Avvisi dagli amministratori

03/03/2020: La nostra quieta newsletter
Gli utenti registrati possono abbonarsi alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana gli aggiornamenti del sito.