Cose interessanti, 23-12-2020

Le banche britanniche ti insegnano e ti pagano; scuola e tablet; esploratori antartici; spesa a domicilio; un nuovo contagiato a Taiwan.
23/12/2020 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Una lista di cose interessanti che ho visto, letto o ricordato negli ultimi tempi (grazie a Roberto Tallarita de Il Post per avermi involontariamente ricordato di fare questa lista). Ce ne sono altre in Notizie In Pillole.

  1. In Italia sta diventando popolare fare acquisti online, ma fare la spesa online e' sempre vista come una cosa strana, o - come mi dice un amico che consegnava la spesa tanti anni fa - "una cosa da ricchi". In Inghilterra era una cosa comune anche prima della pandemia attuale e lo e' ancora di più ora, se possibile; se ne servono individui e famiglie di tutte le classi di reddito, tanto che anche i supermercati più economici offrono il servizio di acquisto online e consegna a domicilio. Io mi faccio consegnare la spesa a casa da anni - da Waitrose - e non ho mai notato differenze qualitative tra gli articoli che scelgo e acquisto "fisicamente" e quelli che acquisto online, che perciò vengono scelti per me da dipendenti del supermercato. Lo dico per quelli che temono di vedersi consegnare carne avariata e pomodori al limite dell'esplosione. L'analisi più recente e completa, mi pare, risale al 2019 ed e' di Altroconsumo. In Inghilterra, Waitrose consegna gratuitamente per spese pari o superiori a £40, con altri supermercati la consegna costa poco ma non e' gratuita.

  2. Chi non lo conosce pensa che il football americano sia un gioco per energumeni senza materia grigia. Chi ne ha visto almeno cinque minuti sa che e' invece un gioco semplice, metafora della conquista del West, ma complesso per schemi, ruoli e velocità delle azioni, un gioco in cui i giocatori - soprattutto i quarterback - devono elaborare tante informazioni in pochissimo tempo. Ci vuole più tempo, pero', perché uno spettatore capisca ed apprezzi che i giocatori più intelligenti in campo sono i "manzi" della linea offensiva. Ne parla quest'articolo (non recente ma molto valido) di Sports Illustrated.

  3. Avere un conto corrente non costa niente, in Inghilterra, e questo stupisce molti miei conoscenti in Italia. No, non ho pagato niente quando ho aperto il mio conto corrente. No, non pago niente al mese. Non solo: 1) per certi conti correnti sono le banche a METTERE SOLDI NEL VOSTRO CONTO QUANDO LO APRITE (mi e' parso opportuno gridarlo per chi fa fatica a capire), e 2) con mia moglie ho anche un conto corrente "Premium", che le costa £2/mese ma per il quale la banca CI PAGA in base alla quantità di "direct debit" (domiciliazione bancaria) che abbiamo. Quel conto corrente ci fa GUADAGNARE £6/mese, a parte gli interessi. Ecco link con dei dati per un confronto. Il testo maiuscolo e' soprattutto a beneficio dei dipendenti delle banche, che leggendo diranno "Ma no, non e' possibile che succeda 'sta roba". Succede da anni, ma non in Italia.

  4. Dell'educazione digitale dei giovani si occupa la scuola, e per gli anziani? Ci pensano le banche. Molte banche britanniche hanno programmi di formazione per aiutare gli anziani con le operazioni bancarie online, la sicurezze informatica, e con l'alfabetizzazione informatica di base. Per esempio, ecco cosa fanno Lloyds (che fornirà anche un tablet a 2.000 clienti anziani non dotati di un computer di proprietà) e . No, le banche britanniche NON sono enti di beneficenza: se fanno cosi' (e se non fanno pagare per un conto corrente) evidentemente ne beneficiano anche loro. Spero anche le banche italiane si occupino di formare i clienti... ma non ci conto.

  5. La bella storia di Victor Depaepe, contabile belga che si fece arrestare per avere la conferma che i pescatori di Bruges possono pescare nelle acque britanniche. Una storia senza violenza, neppure verbale. Una dimostrazione molto concreta di cosa sia una questione di principio.

  6. I400Calci e' un sito dedicato al "cinema da combattimento" (azione, fantascienza, horror e altro), ed e' pieno di articoli e recensioni interessanti. Segnalo SONDAGGIO: chi vorreste vedere nel nuovo Spider-Man? perché non riesco a smettere di sorridere dopo aver letto che il film "The Flash" potrebbe godere della "presenza contemporanea del Batman di Ben Affleck e di quello di Michael Keaton (e forse anche Christian Bale)". Forse la mia e' solo una paresi.

  7. Da quanti giorni Taiwan non aveva nuovi contagi locali (quindi non importati) di coronavirus? Da otto mesi. Ci ha pensato un pilota neozelandese della linea aerea Eva Air a rompere l'incantesimo rovinare le statistiche e mettere a repentaglio la vita di qualcuno, arrivando a Taiwan col virus e negando di aver incontrato persone (aveva una compagna a Taiwan) e di aver visitato posti (era stato in vari centri commerciali). Ne parla, tra gli altri, Taiwan News.

  8. Il numero di Lord nell’omonima Camera britannica aumenta ancora, e non ha teoricamente limiti. Un Primo Ministro particolarmente impegnato a fare favori - o a restituirli- potrebbe nominarne migliaia, e Boris Johnson sembra essere un tipo del genere: quest'anno sono stati nominati 52 nuovi Lord, portando il totale a 830. Theresa May aveva cercato di limitarne il numero (divertente: ogni leader politico che pare pessimo diventa "cosi' cosi'", poi "mica male", infine "Ah, se ci fosse ancora lei/lui" quando ci si rende conto che i successori sono peggiori).

  9. A quanto ho potuto vedere, agli studenti italiani servono laptop, non computer, visto che viene loro richiesto di leggere e ascoltare, ma mai (o raramente) di scrivere. Se pensate che i nostri leader politici (scegliete uno qualsiasi tra quelli che non vi piacciono) non sappiano parlare in pubblico e non sappiano comunicare chiaramente, chiedetevi quanti trattati, temi, essays sarà stato chiesto loro di scrivere, nel corso della loro carriera accademica, e in quanti di questi il giudizio dell'insegnante sia stato "Manca un filo logico, riscrivi da capo".

  10. Andate in bici per sport o per cicloturismo? Allora saltiamo oltre-oceano, e andiamo a vedere i dati di tutti i ciclisti uccisi in incidenti stradali negli Stati Uniti nel 2020 pubblicati dalla rivista Outside. Una pagina splendida per grafica, chiarezza e accuratezza delle informazioni, e fa paura.

  11. L'Indice delle cose notevoli #5 di Roberto Tallarita, sul Post. Link molto interessanti che fanno il paio con le conversazioni che non ho mai con nessuno avevo con rari colleghi di lavoro, mesi fa.

  12. Per finire: un grande articolo del National Geographic, scritto da Aaron Teasdale, sull' "esploratore" Colin O'Brady e sulla sua presunta traversata in solitaria e senza assistenza dell'Antartide. Ho contattato Teasdale mesi fa, e mi sono reso conto della quantità di lavoro necessario per scrivere un articolo del genere, e di quanto sia difficile ottenere informazioni quando c’è di mezzo qualcuno - O'Brady, appunto - che e' un eccezionale
    auto-promotore e manipolatore di informazioni. Consigliabili una buona dose di pazienza (e' un articolo lungo e completo), una buona conoscenza dell'inglese, una gran passione per le infinite distese bianche dei Poli, e una buona dose di medicinali per bruciori di stomaco: l'articolo e' un'ulteriore conferma di quanto DIRE d'aver fatto qualcosa sia più importante che farla.





  13. Nella foto: un agnello ci invita a tenere le orecchie sempre ben aperte.



    Argomenti: notizie in pillole


    Precedente
    Ritornare a Londra: voli British Airways cancellati (1)
    Successivo
    Come comporre un numero di telefono britannico


    Commenti (0)

    Non ci sono ancora commenti.

    Domanda di verifica

    Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
    Ventotto meno sette fa...


    Codici consentiti

    Potrebbero interessarti...


    Avvisi dagli amministratori

    14/02/2021: La newsletter, ancora
    Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.