Quali notizie sono importanti a Taiwan

Priorità quasi italiane
30/01/2021 | Autore: Claudio @ VL | 0 commenti

Le cose importantiDopo cena, tra le otto e le nove di sera, io e mia moglie (che è taiwanese) guardiamo le repliche di Merlin in TV. Nel frattempo leggo notizie online e a volte ne leggo qualcuna a lei, se penso possa interessarle.

Tre giorni fa:
"Hai sentito? Ventotto aerei da combattimento cinesi hanno sorvolato Taiwan nei giorni scorsi! Forse la Cina sta preparando un attacco!"
"OK", mi ha risposto. "Non credo". Nessun segno di preoccupazione nella sua voce. Forse si fida troppo degli F-16 e del caccia indigeno taiwanese.

Ieri:
"Ho appena letto che il governo taiwanese vuole cambiare la bandiera nazionale! Per il fatto che include un simbolo che somiglia parecchio a quello del partito unico che c'era a Taiwan prima della democrazia, il Kuomintang, che c’è pure adesso..."
"OK", mi dice senza girare la testa, visto che Re Artù sta baciando Ginevra. "Non cambia molto". Questa notizia non le ha certo fatto accelerare il battito cardiaco.
Abbiamo continuato a guardare la TV.

Questa sera, leggendo su Taiwan News:
"Hai sentito che a Taiwan verrà vietata la consumazione di cibo sui treni, per via della pandemia?"
"Come... COME HAI DETTO? VIETATA? DA QUANDO? E' SOLO UNA COSA TEMPORANEA, GIUSTO?". Mia moglie e' incredula, la sua voce trasmette preoccupazione, vuole saperne di più.
"Dal primo febbraio, ma non si sa per quanto. Addio bento box!"
Le ho passato lo smartphone, ha letto tutto l'articolo.



Argomenti: Taiwan, Mangiare e bere a Taiwan, treni
Segui i commenti tramite RSS


Precedente
Regno Unito: da oggi obbligatorio il test coronavirus
Successivo
Foto di un villaggio inglese durante i tradizionali allagamenti di fine gennaio - 30-01-2021


Commenti (0)

Non ci sono ancora commenti.

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Nove piu' tredici uguale...


Codici consentiti



Avvisi dagli amministratori

14/02/2021: La newsletter, ancora
Iscriversi e disiscriversi alla newsletter e' ora più semplice e NON richiede neppure la creazione di un profilo-utente sul sito: potete iscrivervi col modulo presente al fondo di tutte le pagine del sito.