Diario minimo di un italiano all'estero

Wells, Norfolk

Anche in primavera il mare inglese pare il nostro mare d'inverno 14/01/2023

Ieri scrivevo che non sono stato a Wells, durante una gita nel Norfolk, ma mi sbagliavo.

Sono passato da Wells, e ho fatto quello che fanno gli inglesi di mezza eta' quando vanno in gita: mia moglie ed io abbiamo acquistato un caffe' e una cioccolata calda, due panini, e siamo tornati in auto a guardare il mare, in una giornata molto ventosa. Ma almeno non pioveva: in questo non era, la nostra, una tipica gita inglese.

Fuori, gente che fa kitesurfing (kiteboarding in inglese), cioè va sul surf con un paracadute che funge da vela. Più in la, a 17 chilometri dalla costa, lo Sheringham Shoal Offshore Wind Farm, un parco eolico composto da 88 turbine che produce circa 1.200 GWh all'anno.

Questa gita nel Norfolk e' stata interessante, ma il tempo non splendido l'ha resa meno memorabile di altre brevi vacanze, come quella nel Kent, con belle giornate...

Continua la lettura

Sheringham è una città di mare nel Norfolk, in Inghilterra. Si trova a poca distanza da due bei posti che ho visitato: Cromer, col suo splendido pontile, e Blakeney, che ha un porto molto sensibile alla marea. A Wells, invece, non sono andato.



Sono stato a Sheringham il quindici aprile, il che spiega le giacche a vento della gente in spiaggia. A parte il tizio a sinistra, tipico esempio di inglese a cui piace il freddo.



Sheringham è popolare per le sue spiagge e per la pesca (nel senso del pescato), e ha legami storici con la Scandinavia.



Per chi alla storia preferisce la gastronomia, a Sheringham c’è la possi...

Continua la lettura

Al cinema a Budapest col doppiaggio in diretta

Vedere film stranieri era un'esperienza particolare, quando c'era la Cortina di Ferro 07/01/2023

La caduta del Muro di Berlino porto' tanti cambiamenti nell'Europa orientale. La vita era così differente, fino al 1989, che a volte riesce difficile immaginarsela. Soprattutto per quanto riguarda le piccole cose quotidiane.

Qualche tempo fa parlavo con una mia coetanea nata in Ungheria, e mi diceva che andare al cinema per vedere un film straniero a Budapest, negli anni Ottanta, era una cosa che, in quanto giovane, volevi fare (perché c'erano tanti film interessanti, che aprivano una finestra su un mondo cui pochi avevano accesso) e che dovevi fare, per non sembrare uno zotico e un provinciale. Ed era un'esperienza parecchio differente rispetto ad ora.

"La sala cinematografica era lunga e stretta. L'atmosfera era fumosa, non fumare era una cosa da fifoni. Vedere un film occidentale, magari persino statunitense, non era vietato, ma non era un comportamento facilitato: non sempre riuscivi a vedere il film che volevi. Ma c'era il problema della lingua, sopra...

Continua la lettura

La Croazia passa all'euro, la vecchia kuna va fuori corso

Come evitare di perdere soldi con l'ingresso della Croazia nell'Eurozona 06/01/2023

Da pochi giorni, il primo gennaio 2023, la Croazia è entrata nell'Eurozona e nello Spazio Schengen. Chi vuole viaggiare verso questo Paese dell'Adriatico troverà ora meno burocrazia, chi invece c'è già stato negli anni scorsi potrebbe trovarsi a perdere dei soldi.

In che senso, "perdere soldi"?

Avete presente quando tornate da un viaggio all'estero e mettete in un cassetto le banconote e monete in valuta locale che avete avanzato durante il viaggio? Come le 20 e 50 sterline, o le lire maltesi, che ora sono fuori corso.

Dal 1993 al 2022 la valuta utilizzata in Croazia era la Kuna. Con l'adozione dell'Euro, la Kuna e' ora fuori corso, e se ne avete fatto scorta in previsione di futuri viaggi in terra croata, vi conviene camb...

Continua la lettura

Stansted Express, situazione gennaio 2023

Servizio limitato tra Londra e Stansted per buona parte del mese 05/01/2023

Nel mese di gennaio 2023 sarà parecchio complicato andare da Londra all'aeroporto di Stansted, e viceversa. Dal sito ufficiale del servizio Stansted Express:


Dal 5 all'8 gennaio 2o23:
Sciopero ferrovie. Evitate di viaggiare con Stansted Express tra il 5 e il 7 gennaio, i treni opereranno con frequenze ridotte. I primi treni dell'8 gennaio partiranno in ritardo.

Dal 13 al 18 gennaio:
Non ci sono treni diretti tra l'aeroporto di Stansted e Londra Liverpool Street a causa di lavori di ingegneria indispensabili. Si prega di evitare di viaggiare in treno se possibile e di utilizzare opzioni di viaggio alternative come auto, pullman o taxi per l'aeroporto di Stansted.

Servizio alternativo nei giorni venerdì 13, lunedì 16, martedì 17 e mercoledì 18 gennaio
Sarà attivo un percorso ferroviario alternativo, via Camb...

Continua la lettura

L'aeroporto di Caselle / Torino ha dei problemi

Gran disorganizzazione nella gestione delle code, soprattutto 04/01/2023

Oggi, dovendo volare verso Londra/Gatwick, sono andato in aeroporto a Caselle, e ho fatto collezione di momenti irritanti. Dovevamo consegnare dei bagagli da mettere in stiva, e l'apertura del check-in era prevista per le 10,30, e...

1) Il check-in e' iniziato ben piu' tardi di quanto indicato;

2) Il concetto stesso di "aprire il check-in" o "iniziare il check-in" fa acqua da tutte le parti. Negli ultimi due mesi sono passato dagli aeroporti di Heathrow, Gatwick, Bangkok e Taipei/Taoyuan, e in ognuno di questi aeroporti il check-in e' sempre aperto: arrivi in aeroporto, vedi lo sportello della linea aerea con la quale hai prenotato il tuo volo, fai il check-in. Non c'e' un orario d'inizio.

3) Le code agli sportelli del check-in: in tutti gli aeroporti citati sopra si fa una singola coda "a serpentina", con barriere a nastro che indicano il percorso. In questo modo a) non ci sono persone che "scavalcano" la coda, visto che il percorso consente a ...

Continua la lettura


Il volo Londra-Taipei prevede una sosta all'aeroporto di Bangkok. In passato, durante questa sosta ho notato che c'e' sempre una lunga fila di aerei pronti al decollo, una fila molto serrata, con gli aerei molto, troppo vicini.


In occasione della mia piu' recente visita a Taiwan, lo scorso novembre, ho rivisto la solita fila di aerei, e durante il rullaggio prima del decollo verso Taipei ho avuto modo di vedere quei velivoli da vicino. E finalmente ho capito.


La lunga fila di aerei c'e', ma non stanno per decollare. Non stanno per andare da nessuna parte. Sono aerei che sono stati ritirati dal servizio, e di cui in alcuni casi e' iniziato lo smantellamento, o quantomeno la cannibalizzazione.


Un velivolo (ma anche un computer, o un'auto) viene "cannibalizzato" quando si decide che non e' piu' economicamente conveniente ripararlo, e conviene invece usarlo...

Continua la lettura

Le tre migliori stazioni termali del 2022

Una classifica personale 02/01/2023

Durante la mia visita biennale a Taiwan sono stato molto in giro con amici e parenti, e come al solito abbiamo visitato molte stazioni termali ("hot springs"), visto che a Taiwan le sorgenti calde sono diffusissime. Anche in Italia, nei giorni scorsi, ne ho visitate alcune, per cui vi propongo la mia classifica delle terme dove sono stato meglio nel 2022.

Al primo posto ci sono le terme taiwanesi di Tienlai, nel parco di Yangmingshan, dove siamo andati in novembre, la sera dopo essere arrivati a Taiwan. Situata tra le montagne nel nord dell'isola, ad una distanza ragionevole da Taipei, questa stazione termale e' grande, moderna, dotata di un grande albergo e di un enorme ristorante. E non e' nessuna di queste cose a renderla la migliore del 2022, per me. Ho gradito molto la quantita' e varieta' di vasche all'aperto con l'acqua a temperature differenti, tra i 17 e i 42 gradi (circa: non ho preso appunti, in acqua), mi e' piaciuto molt...

Continua la lettura

Taiwan somiglia in tante cose all’Italia, ma in una è parecchio differente, per nostra fortuna: le indicazioni sui sentieri montani.

Una premessa, ora: Taiwan è un’isola densamente popolata in alcune aree, e quasi deserta in altre, in cui troverete montagne ricoperte di foreste. Quante montagne ci sono? Wikipedia dice che quelle sopra i 3.000 metri sono oltre 250, quindi non poche, è gli escursionisti sui sentieri taiwanesi sono tanti.

Fine della premessa.

Se avete utilizzato i sentieri della GTA (Grande Traversata Alpina), conoscerete a memoria il simbolo bianco e rosso che li indica., un simbolo da cercare/seguire per essere sicuri di essere sul percorso giusto. Ieri, durante un’escursione in una foresta a 1.800 metri di quota, nel nord dell’isola, ho notato una quantità di fascette colorate usate per indicare lo stesso sentiero. Ho chiesto alla nostra gui...

Continua la lettura

Sono arrivato a Taiwan sabato scorso, ho preso questo viaggio molto comodo, senza uscire e cercare di vedere tutto girando come una trottola come faccio di solito; la tanta pioggia ha certamente aiutato, in questo senso.

La cosa che ho notato, qui a Taiwan, è che la mascherina è ancora obbligatoria sia al chiuso che all’aperto: la indossano quasi tutti, e con “quasi“ intendo il 99% delle persone, tranne che 1) stiano mangiando, 2) stiano lavorando strenuamente (operai con martello pneumatico con temperatura all’aperto di 29°, oppure 3) gente impegnata in attività sportive estreme, ma anche in quel caso ci sono tante persone che girano in bici, anche da corsa, e indossano la mascherina.
...

Continua la lettura

Prezzo biglietto del treno, un confronto Italia-Inghilterra

Spoiler alert: vinciamo noi a mani basse, quando ci siamo 05/11/2022

Mia moglie ed io viviamo vicino a Heathrow, e giorni fa siamo stati ospiti di amici a Mestre. I nostri amici devono andare spesso a Milano per motivi burocratici (lei non è italiana) e di lavoro. Ci vanno in treno, e ne approfittano per visitare negozi, libreria e parrucchiera legati alla Nazione d’origine della moglie.

Per il loro biglietto del treno, andata e ritorno, con partenza la mattina presto da Mestre, pagano circa 14€. Sette euro a persona per andare da Venezia a Milano, un prezzo molto basso per chi e' abituato al costo dei trasporti pubblici nel Regno Unito.

Noi che viviamo all’interno della cosiddetta Greater London, quella cifra la spendiamo per andare a Londra! Con quei sette euro / 6,15 sterline in Italia si percorrono 245 chilometri (Venezia-Milano, appunto), mentre nel Regno Unito con una cifra simile si fanno circa 24 chilometri: dall'aeroporto di Heathrow a Piccadilly Circus il biglietto della metropolitana costa 6,30 sterline se si paga in con...

Continua la lettura

Due giorni a Venezia

Lungo i canali, senza una meta precisa 31/10/2022

Probabilmente ci vorrebbero anni per vedere tutta Venezia, e alla fine non potresti dire di conoscere veramente la città, di aver intuito una qualche “anima“ di Venezia. Questa volta non ci abbiamo neppure provato: mia moglie ed io siamo partiti un mercoledì pomeriggio da Heathrow per passare poco poco più di quarantott’ore a Venezia e a Mestre, dove abbiamo visitato degli amici che non vedevamo da anni.

Troverete delle foto, che spero apprezzerete, e qualche commento.


No, il vaporetto no


In passato sono stato a Venezia col vaporetto. Stavolta mia moglie ed io abbiamo apprezzato il servizio di Trenitalia (fino a un certo punto: se un treno non arriva, ditelo, ai passeggeri!), per cui siamo andati per due giorni consecutivi a Venezia col treno Mestre-Venezia Santa Lucia, e da li' abbiamo girato a piedi come formiche impazzite. Una delle prime cose che si vedono, scendendo dal treno e attraversando il Ca...

Continua la lettura

I vecchi francobolli del Regno Unito andranno fuori corso

Addio ai francobolli senza codice a barre 23/10/2022

Visto il recente interesse per le banconote del Regno Unito che sono andate fuori corso recentemente, pensiamo potrebbe interessarvi questa notizia: molti francobolli del Regno Unito andranno fuori corso a partire dal 31 gennaio 2023.

Quali? Semplice: i francobolli emesse dalla Royal Mail privi di codice a barre. Si tratta dei francobolli col profilo della defunta Regina Elisabetta II in primo piano su uno sfondo monocolore, per esempio i popolari francobolli di prima classe (rossi) e seconda (blu) visibili nell’immagine qui sotto. I francobolli commemorativi di eventi speciali, con un’immagine sullo sfondo e col profilo della Regina in un angolo NON andranno fuori corso.



È improbabile che chi visita il Regno Unito per turismo si ritrovi poi, in Italia, con una scorta di francobolli di un valore rilevante. Ma tanti italiani vivono...

Continua la lettura

Uno sfigatissimo, splendido laghetto inglese

Thorney Country Park, Iver, Surrey 13/10/2022

A volte i piccoli posti meno noti e meno pubblicizzati possono offrire le sensazioni più piacevoli.

Pedalando lungo il Colne Valley Trail da Staines-upon-Thames verso nord, mi sono ritrovato vicino al laghetto del Thorney Country Park. Un bel percorso ciclabile gira intorno al lago, ci sono pochi pescatori, tanti anatridi, e uno splendido specchio d’acqua, anche se sotto la superficie si nascondono delle sorprese…



… ed è un laghetto sconosciuto....

Continua la lettura

Escursione a Nisyros

Un'isola con vulcano al largo di Kos, in Grecia 12/10/2022
La caldera del vulcano



Nisyros (Nisiro) è un’isola dell’arcipelago greco del Dodecaneso. È vicina a Kos ed è a una decina di chilometri dalla Turchia. E’ di forma tondeggiante ed e’ piccola, 8 km di diametro. Se andate in vacanza a Kos (Coo in italiano), una gita a Nisyros e' una cosa piuttosto naturale, soprattutto se - come me - trascorrerete il resto della vostra vacanza senza uscire dal perimetro del villaggio turistico, in un tran-tran sveglia-colazione-spiaggia-pranzo-pennichella-spiaggia-cena-cocktail-letto, facilitato dalla fascetta coi superpoteri.

E' mattina, ci facciamo trovare fuori dall'albergo Akti Palace. Arriva il pullman della Jet2, la guida turistica del giorno, Sofia, ci spiega che andremo fino alla città di Kardamena, dove prenderemo un battello che ci porterà a Nisyros dopo un'ora di navigazione. Sofia mi ricorda qualcuno che conosco, o qualcuno di famoso. Holly Valance, forse. E'...

Continua la lettura

La famiglia reale britannica ed io

Pochi ma memorabili incontri casuali 27/09/2022

Ora che il bailamme per il funerale della regina Elisabetta e' terminato, vorrei condividere qualche ricordo che mi e' venuto in mente vedendo una foto che scattai oltre trent'anni fa.

Nel 1990, dopo aver visitato in moto le isole scozzesi delle Orcadi, stavo tornando verso l'Italia, e decisi di farlo senza seguire la strada più breve, la A9, ma seguendo invece la costa orientale della Scozia. Arrivai a Wick, un paesino di poche migliaia di abitanti che non aveva niente di particolare da vedere, a parte una cosa: era in corso la visita di un membro della Famiglia Reale britannica, la Regina Madre.

Parcheggiai la mia Morini in una stradina secondaria e me ne andai in giro per la cittadina seguendo la folla. Indossavo l'abbigliamento tipico di chi fa un lungo viaggio in moto (la Scozia e' lontana, ed anche d'estate e' piovosa e piuttosto fredda), tuta in pelle più sopra-tuta impermeabile, non il massimo dell'e...

Continua la lettura

Reclami ridicoli di turisti britannici

Quando le aspettative dei clienti sono irrazionali 12/07/2022

Su Viaggiare Leggeri troverete spesso critiche a certi modi di fare italiani, ma stavolta no, prenderemo un po’ in giro i britannici. Queste sono alcuni reclami di clienti della Thomas Cook, un tour operator britannico. Sono veri, sono falsi? Non importa, speriamo vi facciano sorridere.

1. “Non dovrebbero consentire il topless in spiaggia. Mio marito vorrebbe solo rilassarsi, al mare, e ora non ci riesce”

2. “Durante la mia vacanza a Goa, in India, mi ha irritato molto vedere che quasi tutti i ristoranti servivano curry. Non mi piace il cibo piccante”

3. “Siamo andati in vacanza in Spagna e abbiamo avuto problemi con i tassisti, che erano tutti spagnoli”

4. “Abbiamo prenotato un’escursione in un parco acquatico, ma nessuno ci ha detto che dovevamo portare i nostri costumi da bagno e asciugamani. Davamo per scontato che fossero compresi nel prezzo”

5. "La spiaggia era troppo sabbiosa, abbiamo dovuto ...

Continua la lettura

Per chi vola con Ryanair per la prima volta nel 2022

Piccoli consigli per chi non viaggia spesso in aereo 10/07/2022

Ci sono cose che chi vola con Ryanair da tempo da’ per scontate, ma su un volo Ryanair Londra-Torino di qualche giorno fa ho notato molti passeggeri che avevano problemi con cose basilari, per cui ho pensato di fare un breve riassunto di alcune cose importanti relative alla linea aerea low cost irlandese. Alcuni di questi suggerimenti sono validi anche per altre linee aeree.

1) Non possiamo portare bottiglie, bottiglioni e fiaschi di qualsiasi dimensione nel bagaglio a mano. Ryanair fa rispettare i regolamenti di sicurezza dell’Unione Europea (e non potrebbe fare altrimenti), che impongono di trasportare uno o più contenitori di liquidi (chiamiamole bottigliette) con una capacita’ non superiore a 100 ml ciascuno in un unico sacchetto richiudibile di plastica trasparente fino a 20 cm x 20 cm con capacità totale massima di 1 litro.

2) Se volate con Ryanair, in aeroporto troverete due corsie per l’imbarco: imbarco con priori...

Continua la lettura

La Norvegia vista dall’alto: primo volo con l’Embraer E190-E2 di Wideroe

Volare dal Circolo Polare a Londra passando sopra fiordi e montagne 07/07/2022
Embraer E190-E2 della linea aerea norvegese Wideroe

Tornando a casa dopo una visita a Tromsø, lo scorso novembre, ebbi l’occasione di volare su un aereo per me inusuale, lo Embraer E190-E2 della linea aerea norvegese Wideroe (il cui nome, ad essere precisi, andrebbe scritto Widerøe). Eccolo:



Embraer e' un'azienda brasiliana, il che può essere fonte di preoccupazioni per chi già ha paura di volare, tipo "ma a São Paulo sapranno fare aerei che resistano al freddo di Tromsø, che e' vicino al Polo Nord?" Li sanno fare.
L'Embraer E190-E2 dispone di 110 posti in file da 2+2. I vani bagagli sopra i sedili sembrano più bassi di quelli di altri aerei: non era mai capitato che mia moglie (circa un metro e cinquanta) riuscisse a piazzare il suo bagaglio da sola. Una volta seduti, notiamo che non ci sono ganci appendiabiti; sono invece presenti delle prese elettriche che sembrano adatt...

Continua la lettura

EasyJet e Ryanair: è colpa di Brexit

La carenza di personale negli aeroporti britannici è dovuta all'uscita dalla UE, dicono O'Leary e Lundgren 25/06/2022

Capita raramente di vedere Ryanair e easyJet d'accordo, ma questa volta e' successo, grazie a Brexit.

easyJet ha cancellato molti voli, quest'anno, per mancanza di personale. Johan Lundgren, l'amministratore delegato della low cost britannica, ha dichiarato che 8.000 candidature, tutte relative a cittadini dell'Unione Europea, sono state respinte in quanto i candidati non avevano il permesso di lavorare nel Regno Unito. easyJet ha deciso di eliminare il 7% dei suoi voli, quest'estate, per evitare di doverli cancellare all'ultimo momento per mancanza di personale.

Lundgren ha aggiunto i candidati europei rifiutati costituiscono il 35%-40% del totale delle persone che hanno fatto domanda per lavorare alla easyJet. L'intervista (fonte: Continua la lettura


1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 Successiva

Letture consigliate

A noi è piaciuto scrivere queste cose, a voi potrebbe piacere leggerle e commentarle.


Archivio per mese


Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.