Diario minimo di un italiano all'estero

Kafka è vivo nelle regole praghesi

Burocrazia ceca 28/02/2019
Un tram praghese

A Praga, giorni fa, mi sono sentito a volte come un personaggio di Kafka, di fronte ad una burocrazia labirintica e fine a se stessa. All'ingresso di varie chiese e musei, a Praga, si nota l'avviso che è vietato fare fotografie se non si è in possesso di un permesso a pagamento per fotografia commerciale, acquistabile all'ingresso. Quando pero' ti presenti all'ingresso per acquistarlo, il permesso non è in vendita.

In albergo l'aria condizionata non è disponibile. Pazienza, siamo a fe...

Continua la lettura

Ci hanno shangaiato al caffé del castello di Praga

Non come quei gelati in Piazza San Marco che devi fare un mutuo per pagarli, però insomma 27/02/2019

Sono stato a Praga con mia moglie, e siamo andati due volte a visitare il castello (il castello di Praga, lo dico per quelli che già si sono distratti), visto che avevamo acquistato biglietti che valgono per due giorni consecutivi. Entriamo, si avvicina l'ora di pranzo, decidiamo di mangiare prima di iniziare il nostro itinerario (e io avevo anche bisogno del bagno). Il caffè appena dopo l'ingresso fa al nostro caso. I prezzi sono appena un po' alti - per Praga, quindi bassi a confronto con...

Continua la lettura

Un italiano, una taiwanese e una giapponese entrano in sala da pranzo. Cosa c'e' sul tavolo? Una bagna cauda.
Sembra l'inizio di una barzelletta, invece era la cena di sabato scorso. Mia moglie, una nostra amica giapponese (futura italiana), ed io. E' quasi un'occasione, questa cena: e' da novembre che dico che dovremmo mangiare una bagna cauda insieme, e solo ora, con la primavera che incombe, abbiamo completato tutte le cene hot pot, szechuan, teriyaki, in bento box, con lasagne fatte più o ...

Continua la lettura

When is this bloody hot weather going to end? Incontentabili. ...

Continua la lettura

Coda allo stabilimento Guinness a Dublino

Nettare nero e merchandising 24/02/2019

Dopo aver scambiato due parole con Fede-exb mi e' tornata in mente la visita al quartiere della birra Guinness, a Dublino. Una coda folle... sarebbe stato meglio andare in un pub a bere una pinta della stout irlandese. Per fortuna abbiamo fatto cosi'. ...

Continua la lettura

Ryanair e Wizz Air multate per scarsa trasparenza

Regole sui bagagli poco chiare? Non sono solo i passeggeri a pagare 23/02/2019

Negli ultimi tempi Ryanair ha modificato più volte le regole per il trasporto dei bagagli dei passeggeri. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM, o "Antitrust") ha deciso che la confusione è arrivata ad un livello inaccettabile ed ha multato Ryanair per 3 milioni di euro per la scarsa trasparenza del regolamento bagagli. La compagnia aerea ungherese Wizz Air (operante anch'essa in Italia) ha regole altrettanto opache ed è stata multata per 1 milione di euro. C'è da as...

Continua la lettura

Effetti inaspettati di Brexit: uffici sporchi

La polvere è colpa di Theresa May o di Jeremy Corbyn? 22/02/2019

Lavoro per una ditta informatica sulle colline del South Buckinghamshire, a circa 30 km a nord-ovest di Londra, e il nostro ufficio è sporco. Non perché le quindici persone che ci lavorano siano dei suini (*), tutt'altro, ma per il fatto che da un mese siamo senza azienda delle pulizie, quindi siamo noi a svuotare i cestini, a lavare i piatti e - a volte - a passare l'aspirapolvere, compatibilmente con il lavoro "vero" che dobbiamo svolgere, che ovviamente occupa la stragrande maggioranza del ...

Continua la lettura

Forse è in quest'angolo di Praga che Eli Roth ebbe l'idea per Hostel. Attraversando Praga, giorni fa, sono capitato davanti ad un hotel di lusso, con personale in livrea e Rolls-Royce in attesa; preparandomi a scattare una foto, ho notato che nella stessa inquadratura c'era un cartellone pubblicitario del Museo delle Torture Medievali, e non ho potuto evitare di pensare ad un film horror, Hostel. Hostel era ambientato in Slovacchia, ma venne girato soprattutto nella Repubblica Ceca. ...

Continua la lettura

L'assassinio del playboy italiano a Praga

Niente paura: è morto solo lo stereotipo del latin lover 20/02/2019

Qualche sera fa eravamo nel centro di Praga e siamo entrati in un piccolo ristorante con un'aria un po' da taverna, tavoli molto vicini, prezzi abbordabili e - come poi abbiamo scoperto - buon cibo (la mia Strogonoff era perfetta). Volevamo solo cenare, ma abbiamo assistito involontariamente ad un omicidio. La vittima: la tradizione del latin lover italiano e sud-europeo in generale.
L'assassino: un aspirante playboy, italiano e non proprio giovanissimo, forse sui quarant'anni.
Testimoni: ...

Continua la lettura

Non vi piacciono i sedili della Ryanair? Eccovi quelli della British Airways

(E prima che diciate "Eh, meglio Alitalia": Alitalia non ha sedili del genere perché sarebbe un investimento) 19/02/2019

I voli Ryanair sono scomodi, i sedili Ryanair sono scomodi, la loro cost Irlandese ci tratta come pecore e come mucche da mungere... Abbiamo sentito di tutto, e quasi tutto è vero. Ma oggi consentiteci di presentarvi i sedili di un Airbus A320 della British Airways. L'A320 non è un velivolo recentissimo, questi sedili devono essere stati installati durante un recente riallestimento. Si tratta di sedili molto sottili, così sottili che sui fianchi non c'è spazio per il gancio rotondo porta-...

Continua la lettura

Aeroporto di Praga. Al momento del check-in è necessario presentare un documento di identità, come in qualsiasi altro aeroporto. Io e mia moglie offriamo i nostri passaporti italiani, e ci viene chiesto di presentare un secondo documento di identità con foto. Sono stupito e parecchio irritato: non è che puoi chiedere a un passeggero di avere un secondo documento senza averlo avvisato in anticipo di questa possibile richiesta, e non sono tanti i documenti con foto che uso quotidianamente: ...

Continua la lettura

Aeroporto di Praga, controllo passaporti

Un'interfaccia-utente poco chiara 18/02/2019

Aeroporto di Praga, ingresso dell'area partenze. Una prima fila di macchinette controlla la carta d'imbarco; superato il primo controllo, una seconda fila di macchine controlla il passaporto. Arriva il mio turno, infilo il passaporto nel lettore e i pannelli-cancello di fronte a me non si aprono. Compare la scritta "spostare il documento a sinistra". Sposto il passaporto verso sinistra, e compare la scritta "spostare il documento a destra". Lo sposto a destra e ricompare la scritta "spostare il ...

Continua la lettura

Quali spine elettriche o adattatori vanno bene a Praga

"Tutti" è la risposta sbagliata 18/02/2019

Tutti i miei dispositivi hanno la spina britannica, quindi mi serve un adattatore (o due) quando visito l'Italia o altri Paesi. Quale spina è necessaria quando si visita la Repubblica Ceca? Per quanto ho potuto vedere a Praga, la spina da utilizzare è quella "standard" dell'Unione europea Europea a 2 poli, detta anche Tipo C, detta anche CEE 7/16, detta anche Eurospina. Quindi non la spina Schuko.
...

Continua la lettura

Praga: quale biglietto scegliere per i mezzi pubblici?

Dipende dalla durata della vostra visita 17/02/2019

Se andate a Praga e vi fermate più di cinque giorni e contate di viaggiare con i mezzi pubblici, fate l'abbonamento mensile. Il biglietto giornaliero - che non scade a mezzanotte ma dura invece ventiquattro ore - costa 110 corone ceche, cioè 4,30€ (1€=25 CZK). L'abbonamento mensile costa solo 550 corone, cioè come cinque biglietti giornalieri, per cui dal sesto giorno in poi è come viaggiare gratis. Ma potrei sbagliarmi: la Repubblica Ceca mi pare ancora affezionata alla sua burocr...

Continua la lettura

Ryanair estende a 48 ore il periodo per modificare gratis il nome dei passeggeri

Una rara buona notizia dalla low cost irlandese 16/02/2019

Abbiamo detto tutto nel titolo: Ryanair sta per estendere a 48 ore il periodo per modificare gratuitamente il nome dei passeggeri nelle prenotazioni. Il periodo è attualmente di 24 ore.
...

Continua la lettura

Pensieri a diecimila metri di quota - 15-02-2019

Osservazioni durante un volo Londra-Praga 15/02/2019

Stiamo volando sopra Aquisgrana in direzione di Praga, dopo essere partiti da Londra un'ora fa. Ho notato che... 1) Forse sto invecchiando, ma non riesco a godermi momenti situazioni se non ho lo stomaco pieno. Oggi, al lavoro, ho saltato il pranzo per uscire prima, e al momento di scoprire la destinazione di questo viaggio a sorpresa non ero euforico e nemmeno soddisfatto; non me ne rendevo conto, ma forse avevo semplicemente fame. Ho appena mangiato un sandwich e mi sento molto più soddisf...

Continua la lettura

In giro a Gerrards Cross durante la pausa pranzo

Un bosco, quattro supermercati, un lago gelato, tante auto elettriche 15/02/2019

Lavoro da un anno a Gerrards Cross, villaggio di ottomila abitanti nel South Buckinghamshire, in Inghilterra. Le mie impressioni su questa cittadina non sono cambiate (e' un posto per ricchi), e a forza di ripetere la stessa routine del pranzo, finisco coll'incontrare quasi ogni giorno le stesse persone. Esco dall'ufficio per il pranzo alle due del pomeriggio, ultimo tra i colleghi. Anni di turni in fabbrica mi hanno insegnato che la giornata lavorativa sembra passare più in fretta facendo l...

Continua la lettura

La solita sorpresa per San Valentino

Sarà sorprendente? 14/02/2019

Anche quest'anno è arrivato San Valentino e, come tutti gli anni, sta per arrivare il viaggio a sorpresa per San Valentino, partiremo domani dopo il lavoro. Chi frequenta questo sito sa già che si tratta di un piccolo rituale di coppia che avviene ogni anno: mia moglie mi dice di presentarmi in un aeroporto, o in una stazione ferroviaria, o anche in un porto (successe a Tanah Merah (Singapore)), senza dirmi dove andremo. Le uniche informazioni in mio possesso sono di preparare un trolley "con ...

Continua la lettura

Lavorare in Inghilterra: i 'benefit' del 2019

Con Brexit, le aziende cercano di attirare i lavoratori informatici in modo inusuale 13/02/2019

Non vorrei far venire in mente idee balzane a chi non ha mai desiderato lavorare all'estero o agli anglofili che vorrebbero trasferirsi a Londra, ma ultimamente ho notato che, nelle proposte di lavoro che mi arrivano, i ruoli proposti sembrano piu' interessanti del solito, e immagino sia per la difficolta' di accaparrarsi dipendenti validi in vista della Brexit, l'uscita del Regno Unito dalla Comunita' Europea. Cosa ho notato? Non mi arrivano più proposte d'impiego intorno alle 20/25.000...

Continua la lettura

Lufthansa fa causa a passeggero che non si presenta all'imbarco

Paghi una volta, e a volte due 12/02/2019

La linea aerea Lufthansa ha fatto causa ad un passeggero che, pur avendo comprato un biglietto Lufthansa, non aveva in programma di utilizzarlo per l'ultima tratta del viaggio. Ne parla l'Independent in un articolo in cui spiega che molti passeggeri acquistano biglietti per voli multi-tratta senza essere interessati ad arrivare alla destinazione finale. L'esempio fatto da Independent e' quello di un passeggero interessato ad andare da Mosca a Parigi: un volo Mosca-Parigi costa £217, mentre un M...

Continua la lettura

Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 Successiva

Archivio per mese