Alitalia - Negli Stati Uniti con il biglietto di un'altra persona che non ero io

5 messaggi - Argomenti: Alitalia, rimborsi
Pubblicita'
marcus73
Messaggio del 31-12-2018, 09:18:23
Profilo utente

Alitalia - Negli Stati Uniti con il biglietto di un'altra persona che non ero io


Salve a tutti,
Scrivo per chiedere un consiglio.
A Giugno scorso ho acquistato online, sul sito Alitalia un biglietto Roma-Miami .Andata il 28 Luglio 2018 con scalo a New York. Ritorno il 19 Agosto 2018 diretto.
Durante il volo di andata mi sono accorto che il mio volo era diretto a Miami e non faceva più' scalo a New York. Poi leggendo il boarding pass ho visto che stavo viaggiando con il nome di un'altra persona.
Praticamente al banco di Alitalia hanno sbagliato e mi hanno fatto viaggiare col nome di un'altra persona dandomi un altro boarding pass e non il mio, nonostante gli avessi dato il mio passaporto.
A Miami sono stato trattenuto dalla Polizia, che mi ha interrogato per ore, non ho fatto lo scalo programmato a New York e l'ultima settimana di vacanza l'ho trascorsa cercando di convincere gli impiegati del call center di quello che mi stava accadendo. Anche loro non credevano alla mia storia e mi chiedevano continuamente prove e documentazione che io fossi partito e mi trovassi a Miami. Per Alitalia infatti io non mi sono mai imbarcato, tanto che, secondo il protocollo, mi hanno cancellato il volo di ritorno.
Ho chiesto di essere risarcito per questa situazione assurda.
Senza considerare che tutti i controlli di sicurezza che fanno sono saltati.
Ho fatto con Alitalia la conciliazione paritetica ad Agosto, ma loro non rispondono. Dicono che stanno indagando sull'accaduto nonostante gli abbia spedito tutte le prove. boarding pass, etichetta sulla valigia ecc ecc.
Ma è possibile che una compagnia di bandiera dopo un errore del genere anzi che risarcire immediatamente si comporti così? Stavo pensando di scrivere a qualche giornale e raccontare questa storia.
ViaggiareLeggeri
Messaggio del 31-12-2018, 10:18:44
Profilo utente
1382 messaggi nel forum1382 messaggi nel forum1382 messaggi nel forum1382 messaggi nel forum1382 messaggi nel forum

Volare con la carta d'imbarco di qualcun altro


Buongiorno Marcus,
l'avventura di cui sei stato vittima e' ai limiti dell'incredibile, sono ancora a bocca aperta. Il mio volo più recente e' stato ieri mattina, quindi ricordo bene che c'e' come minimo UN momento in cui avrebbero dovuto controllare passaporto e carta d'imbarco e verificarne la corrispondenza: al momento in cui inizia l'imbarco dei passeggeri. Evidentemente non hanno fatto quel controllo, e ti hanno imbarcato senza verificare contemporaneamente i documenti (ipotesi alternativa: un impiegato ha controllato il tuo passaporto e ha visto il tuo nome nell'elenco dei passeggeri previsti, un altro ha controllato la carta d'imbarco e ha visto che anche quella corrispondeva ad un passeggero che si aspettavano di vedere: ciascuno ha controllato il 50% dei documenti e li ha trovati validi, mentre non sarebbero stati validi se controllati contemporaneamente).

C'e' pero' un'altra cosa che mi stupisce:

Durante il volo di andata mi sono accorto che il mio volo era diretto a Miami e non faceva più' scalo a New York

Com'e' possibile che quest'informazione non fosse presente sui pannelli informativi dell'aeroporto?

Sia come sia, Alitalia avrà - oltre al tuo rimborso, che spero ti venga corrisposto - un problema più grande: i controlli all'imbarco non sono sufficienti, se non riescono a verificare che chi si imbarca abbia i documenti in regola (passaporto e boarding card con lo stesso nome, perlomeno). E' un'infrazione seria, per quanto riguarda la sicurezza.
Partecipa alla rubrica Il tuo bagaglio!
marcus73
Messaggio del 31-12-2018, 10:35:45
Profilo utente

Volare con la carta d'imbarco di qualcun altro


Il fatto è che entrambi i voli erano diretti a Miami.
Io prendendo il boarding pass, mi sono preoccupato di controllare il Gate e il volo scritto sul biglietto. Come faccio di solito.
Nel senso che dando il mi passaporto, per me era ovvio ricevere il mio biglietto. Credo che il codice del passaporto sia univoco.
Anche questo mi spaventa. Come è possibile che sia stato rilasciato un biglietto diverso dal sistema, una volta inserito il mio identificativo sul passaporto? Perchè il sistema che rilascia i boarding pass non ha rilevato l'errore? E poi si, cè il problema dei vari controlli, che secondo me sono troppo approssimativi e superficiali.
Io purtroppo mi sono accorto tardi dell'errore, e l'ho pagata una volta che sono arrivato a Miami :(
Giustamente loro volevano sapere bene cosa fosse successo.
E poi un'altra cosa. Ma l'altro passeggero, di cui ho preso il posto, che fine avrà fatto? Possibile che alitalia non abbia ricevuto una segnalazione da parte di quest'ultimo?
E a parte tutto , dopo una cantonata del genere, una compagnia seria avrebbe immediatamente risarcito o indennizzato. Ma aLitalia non è Amazon.
Claudio @ VL
Messaggio del 31-12-2018, 10:46:15
Profilo utente
96 messaggi nel forum96 messaggi nel forum

L'altro passeggero


Marcus,
Hai ancora la carta d'imbarco col nome dell'altro passeggero? Immagino che anche lui abbia avuto problemi con l'imbarco, e potrebbe avere la tua carta d'imbarco. Hai provato a rintracciarlo e contattarlo tramite i vari social media?

Altra cosa: di solito, al momento dell'imbarco dei bagagli destinati alla stiva, sulla carta d'imbarco viene attaccato uno scontrino adesivo che reca gli stessi dati (un codice a barre) presenti sull'etichetta adesiva attaccata al bagaglio.
Mi chiedo se quel codice a barre corrisponda al tuo nome o a quello che compare sulla carta d'imbarco. Forse potrebbe esserti utile far avere ad Alitalia anche un'immagine di quel codice a barre...

Buona giornata
Claudio

P.S. - Ho scritto il mio messaggio mentre tu scrivevi il tuo, quindi ho espresso in ritardo la tua stessa curiosità riguardo all'altro passeggero.
Pubblicita'
marcus73
Messaggio del 31-12-2018, 11:01:52
Profilo utente

Alitalia - Negli Stati Uniti con il biglietto di un'altra persona che non ero io"


Claudio @ VL , sulla valigia avevo l'etichetta con gli stessi dati del boarding pass. Ho provato a rintracciarlo ma ce ne sono troppi con quel nome e cognome. Però mi chiedevo perchè alitalia fosse stupita dalla mia storia quando avrà avuto un riscontro anche da parte dell'altro passeggero. Nel senso che prendendo i due nostri reclami potrebbe benissimo capire cosa sia successo.
Foto di biglietti, boarding pass, etichetta valigia le ho inviate tutte ad Alitalia insieme al documento di conciliazione paritetica.
La cosa strana è il tempo di attesa per avere una risposta da Alitalia.
Torna su |  Ritorna a Reclami & rimborsi  |  Pagina principale forum  |    RSS 2.0  



Vuoi essere aggiornato?

Se vuoi essere avvisato quando questa pagina verra' aggiornata, registrati!

Commenta e partecipa alle discussioni

Per inserire un messaggio, REGISTRATI o ENTRA

Utente registrato

Inserisci i tuoi dati



Utente non registrato

Inserisci i tuoi dati

Registrazione nuovo utente

Per avere tutti i vantaggi degli utenti registrati




Rispondi con una sola parola (niente numeri)




Queste pagine potrebbero interessarti