Castello di Avio - TN

Mostra dettagli

salendo lungo il percorso pedonale
- breve sosta per riprendere fiato e scattare una foto;

- sulla sx (in basso) la torre a guardia del primo accesso, a dx torre "picadora" (dove i rei venivano giustiziati per impiccagione);
- in centro palazzo baronale (trecentesco) dei Castelbarco;
- sullo sfondo mastio millenario;


primo cortile
- sulla dx torre "picadora";
- a sx "casa delle guardie", dove era alloggiata la guarnigione
- molto belli gli affreschi del '300, con scene di battaglia (foto non pubblicabili)

ridotto
- a sx portale a sesto ribassato nella terza cinta muraria;
si notano i fori destinati all'impalcato (in legno) del camminamento di ronda;
tracce di merli ghibellini (a coda di rondine), a significare che i signori del castello stavano dalla "parte" dell'Imperatore (in contrasto con il principe-vescovo di Trento);
- a dx scala (forse) settecentesca, con accesso diretto al palazzo baronale;

- i portali in successione (almeno 3) in epoca Castelbarco, più uno (arco a sesto acuto) realizzato nel periodo della dominazione veneziana, consentivano di "filtrare" l'accesso alla zona interna del castello

portale nella seconda conta muraria
arco a tutto sesto, anche qui tracce dell'impalcato che reggeva il camminamento di ronda

torre a guardia della prima cinta muraria

facciata est
del palazzo baronale dei Castelbarco

ruderi del palazzo baronale
a dx lacerti di affreschi del '300, esposti alle intemperie

la valle dell'Adige
dagli spalti del mastio millenario.

In basso si vedono i merli del muro di coronamento del palazzo baronale ed il tetto...moderno (realizzato dal FAI) dopo che i Castelbarco, per evitare la tassazione-espropriativa del Mario Monti dell'epoca, nel 1812 avevano demolito tutte le strutture orizzontali

dal versante opposto
foto scattata con clima...uggioso

mastio
dalla caratteristica pianta esagonale, con angoli smussati;

- nel locale sotto la volta del tetto, lacerti di affreschi (del '300), di notevole qualità, con scene di vita di corte;

- attualmente ci sono ripide scale in legno, in epoca Castelbarco la salita era tramite scale a pioli, retrattili;

- sulla facciata est si notano alcune fenditure verticali, indice di errori di progettazione delle opere di consolidamento



risalendo la Val Lagarina (valle dell'Adige) sul versante ovest si erge a mezzacosta il castello di avio, conosciuto anche come castello di sabbionara (si triova in territorio del comune di Avio, frazione Sabbionara)
Galleria creata il 23-03-2015 da andreaG
Copyright: ©2015 andreaG. Tutti i diritti riservati

Questa galleria fotografica e' collegata ad un racconto di viaggio: Castello di Avio - TN

Vota per questa galleria 



Voti ricevuti da questa galleria 

Voto medio: 127

Altre gallerie di andreaG



Vai all'elenco delle gallerie fotografiche