La fresca Nuova Zelanda


28/06/2010 | Autore: ViaggiareLeggeri

Siamo arrivati in Nuova Zelanda. E' inverno, e sentivo la mancanza di un po' di fresco, dopo due anni a trentadue gradi costanti a Singapore. Abbiamo passato tante, troppe ore a Sydney per un ritardo del volo che ci ha poi portato ad Auckland. Strano, vedere che stai per salire su un volo per Auckland e per Santiago del Cile, ma la Nuova Zelanda e' davvero un ponte verso il Sud America, per chi vive nell'area Asia-Pacifico.

Sono quasi le dieci di mattina, abbiamo dormito bene come non ci capitava da mesi, e stiamo per lasciare il motel di Warkworth. Prima di trovarlo, ieri sera, abbiamo seguito le indicazioni del navigatore satellitare, che, anziche' dirigerci verso un bed and breakfast, ci ha portati un ospedale...


Argomenti: Nuova Zelanda
Segui i commenti tramite RSS

Potrebbero interessarti...


Commenti


29/06/2010 17:45:52, Mauro
Oooops, Viva la tecnologia, secondo me qualche "amerikano" ha saputo dove eri ed ha volutamente sabotato il satellite che guidava il tuo Navigatore, e credo piu' per invidia che per suo piacere!! ;-)
01/07/2010 13:14:37, ViaggiareLeggeri
E immaginati la scena: entro in ospedale e chiedo "fate anche bed & breakfast?". "No". "Ma c'e' mai stato un albergo o un bed & breakfast, qui?". "No".

Incredibilmente gentili, comunque. Tutti i neozelandesi che ho incontrato finora sono stati gentili.

06/07/2010 13:22:51, Mauro
Sei fortunato che avranno intuito che eri un turista conosco posti che ti avrebbero detto venga abbiamo un'ottimo bed & breakfast con camice da notte particolari: maniche molto lunghe!!!
[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sette meno quattro uguale...