NAS Lego fai-da-te: fatto!

Costruire un server di rete senza avere esperienza
31/10/2010 | Autore: Claudio @ VL

Mesi fa avevo scritto di un piccolo progetto di bricolage informatico, un NAS - Network Attached Storage - costruito con mattoncini Lego, piu' ovviamente scheda madre, dischi rigidi e altri componenti convenzionali. Un motivo per costruire un computer coi Lego e' che mi serve un server connesso alla rete wireless di casa, accessibile da tutti i computer (e smartphone) di casa, in cui archiviare le decine di migliaia di fotografie digitali che ho scattato negli ultimi anni. Altri motivi sono il desiderio di costruire un computer da zero, la voglia di giocare coi Lego, e in generale il desiderio di cimentarmi in qualcosa di nuovo. Ed e' stato un progettino interessante.

Il lato informatico dell'idea era stato descritto in Un NAS fai-da-te per un fotografo viaggiatore; dopo aver preparato le interiora del server, avevo lavorato alla struttura esterna fatta coi Lego, e una prima foto della struttura generale del server era stata pubblicata in NAS fai-da-te: FreeNAS ok, ora passiamo ai Lego.

Il progetto mosse i suoi primi passi in febbraio. Dopo, il silenzio. Alcuni amici, nelle settimane che ho trascorso in Italia, hanno iniziato a sospettare che io abbia abbandonato l'idea a causa di insormontabili complicazioni tecniche. Vorrei rassicurarli: dopo l'arrivo dell'alimentatore PicoPSU acquistato su eBay, in marzo, il computer e' stato completato nel giro di poche settimane, ed il risultato finale e' visibile in questa foto:

Il computer fatto in casa coi Lego



Il sistema operativo - FreeNAS - e' ospitato in una chiavetta USB, visibile alla sinistra del cavo di rete. Il computer e' controllato in remoto tramite un'interfaccia web; il contenitore ospita la scheda madre Intel D510MO, una ventola, un disco Seagate 3,5" da 1Gb. La configurazione e' molto fluida (uno dei motivi per cui ho scelto di usare i Lego anziche' acquistare - o costruire - un contenitore di forma e dimensioni fisse), e conto di aggiungere da due a tre dischi da 500Gb/2,5" acquistati nei mesi scorsi. Mi serviranno solo altri cavi e altri mattoncini Lego.

Dopo aver completato il NAS, e dopo avervi trasferito tutte le foto digitali che avevo, il computer e' stato chiuso in una scatola, imballato e caricato su un pallet di oggetti personali, in modo da poter essere spedito da Singapore all'Europa via mare. Era la fine di luglio 2010. La settimana prossima, incrociando le dita, dovrei ricevere quel pallet, e sapro' dirvi se un computer fatto coi Lego e' in grado di sopportare una spedizione intercontinentale.

Aggiornamento 4/11/2013


Un po' in ritardo (tre anni...), confermo che il pallet e' arrivato, insieme agli altri della mia spedizione, e che il Lego-NAS e' arrivato senza danni. Ha lavorato senza problemi (non continuamente) negli ultimi tre anni, e ora potrebbe vedersi affiancato da un altro NAS, ancora piu' piccolo, fatto coi lego e con il Raspberry Pi, un micro-computer su una sola scheda.



Argomenti: Lego, fai da te, informatica, computer
Segui i commenti tramite RSS

Potrebbero interessarti...


Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Se ho tre spammer e uno viene arrestato, quanti ne restano liberi?