Riassunto della gita nel Lake District: trasporti, spese, conclusioni

Quanto costa un'escursione di pochi giorni nel Distretto dei Laghi inglese?
05/06/2014 | Autore: ViaggiareLeggeri

I percorsi giorno per giorno, le spese, le risposte ad alcune domande. Eccoli.

Dopo alcuni giorni passati a lavare i capi tecnici, rimettere in ordine l'attrezzatura, sclerare per le ricevute scomparse (quanto sara' costato l'autobus 508 fino a Patterdale?), vi propongo il riassunto della gita della scorsa settimana nel Lake District, i cui obiettivi erano stati delineati in quest'articolo (in sintesi: rilassarsi e percorrere il famigerato Striding Edge verso il colle Helvellyn), e la cui foto-cronaca giorno per giorno e' stata pubblicata in Cronaca di un'escursione nel Lake District e, su Twitter, col tag #VL_LAKEDISTRICT2014.

Per iniziare, ecco una mappa (Ordnance Survey n. 5) del percorso seguito per salire da Patterdale a Helvellyn, con indicato (a grandi linee) il percorso da me seguito. Da Helvellyn si scende di solito per Swirral Edge, io ho scelto una rotta differente che mi ha portato poi nella valle di Grasmere e ad Ambleside.

Il percorso da Patterdale a Helvellyn



Giorni e tragitti


La partenza da Heathrow e' avvenuta la sera di domenica 25 maggio. Per semplificare la lettura della tabella di marcia (e per essere coerente con la datazione delle pagelle pubblicate durante il viaggio), le poche ore di viaggio del 25 maggio sono accorpate con quelle del giorno successivo, per un risultato di cinque giorni di viaggio.



Ho indicato Heathrow come luogo di partenza, perche' vivo vicino all'aeroporto. Va notato, pero', che all'andata il "mio" bus National Express mi ha portato a Londra, Victoria Station, da dove e' partito il bus per Penrith; al ritorno, durante la sosta a Birmingham, ho notato che ci sono piu' autobus verso Londra che verso Heathrow. E' quindi facile pianificare un viaggio dall'Italia a Londra tramite una delle linee aeree low cost che arrivano a Stansted, Luton e Gatwick, prendendo poi il bus National Express a Londra.

Trasporti


Il viaggio si e' svolto tramite autobus e a piedi.



Vitto e alloggio


Sono partito con l'attrezzatura da campeggio nello zaino, con l'obiettivo di risparmiare qualche soldo evitando alberghi, Bed+Breakfast e "lodging houses", e anche per avere la possibilita' di dormire sul colle Helvellyn.



Come diceva Amleto, risparmiare o viaggiare leggeri, questo e' il problema. Ah, non diceva cosi'? Non importa, perche' questo e' il dilemma irrisolvibile dell'escursionista. Per risparmiare e' necessario campeggiare, possibilmente facendo campeggio libero; ma cio' significa portarsi nello zaino l'attrezzatura da campeggio, il che rende impossibile viaggiare leggeri... a meno di acquistare attrezzatura (tenda, sacco a pelo, materassino, ma anche zaino) ultraleggera, che pero' costa e rende vana l'idea di risparmiare facendo campeggio libero.

Spese


Durante questo viaggio non ho cercato di spendere il meno possibile (cosi' come non ho cercato di viaggiare leggero a tutti i costi), per cui sono andato al ristorante, ho fatto colazione in un caffe' di Grasmere, sono persino andato al cinema ("Calvary" e' un bel film, ma non facile. Raccomandata, prima, la visione di "The Guard" (ridicolo il titolo italiano, "Un poliziotto da happy hour", per apprezzare le capacita' di Brendan Gleeson). Ho comprato una bombola di gas che non ho utilizzato, un micro-zaino che ho usato, una tessera YHA che forse non usero'. In altre parole, potreste spendere molto meno di quanto ho speso io, in una gita nel Lake District.



Totale approssimativo: £215

Peso attrezzatura (zaino, tenda, sacco a pelo, abbigliamento, etc.)


Vi rimando all'articolo Contenuto e peso dello zaino per il Lake District, che esamina in dettaglio il peso di ogni oggetto caricato nello zaino durante questa gita.

Si puo' salire a Helvellyn e Striding Edge in un weekend?


Si puo', e una soluzione del genere permette di risparmiare sul peso dello zaino e sul costo complessivo della gita. In realta' basta meno dell'intero weekend, il piano proposto qui sotto prevede di utilizzare la domenica per recuperare energie. Nel caso vogliate fare questa gita dall'Italia, dovrete prendere in considerazione una giornata in piu' (venerdi') per raggiungere Londra, mentre il ritorno nel Belpaese puo' svolgersi nel corso della domenica. Ecco la tebella di marcia:

  1. Prendere l'autobus National Express (o con altra compagnie) da Londra o da Heathrow, il venerdi' sera, e dormire a bordo. Seriamente, dormire e' raccomandabile, prima di una camminata in collina o montagna.
  2. Sabato mattina prendere il primo pullman (n. 508) per Patterdale. Dovrebbe essere, come nel mio caso, poco dopo le nove. Sarete a Patterdale poco dopo le dieci.
  3. Appena arrivati a Patterdale, fare uno spuntino, poi iniziate la marcia verso Helvellyn (vedi articolo in proposito) passando per Striding Edge.
  4. A Helvellyn, fare uno spuntino, poi iniziare la discesa verso Patterdale passando per l'altra cresta, Swirral Edge. Tra salita e discesa dovreste impiegare sette ore circa, salvo traffico nei punti piu' difficili.
  5. A Patterdale, prendete di nuovo il bus 508 per Penrith.
  6. A Penrith prendete prendete il primo pullman National Express verso Londra (ce n'e' uno a mezzanotte e quaranta minuti, arrivo previsto a Victoria Station alle 06,50).


Una tabella di marcia come questa elimina la necessita' di portare con se' attrezzatura da campeggio (si dorme in pullman), rendendo quindi possibile viaggiare leggeri. Visto che non rende necessario l'uso di alberghi, B+B o ostelli, una soluzione cosi' prova che a volte quel simpatico testone dell'Amleto scespiriano ha torto: e' possibile viaggiare leggeri e low cost. Ipotizzando che il biglietto del pullman costi la stessa cifra che ho pagato io, un'escursione verso Helvellyn/Striding Edge cosi' costerebbe circa 68 sterline (biglietto National Express + 2 biglietti per pullman 508). Con pranzi al sacco, ovviamente.

In conclusione...


Parole, parole, parole. Sono necessarie per spiegare com'e' andata, ma non trasmettono emozioni. C'e' un momento per parlare di spese, orari e dettagli, un altro per parlare di emozioni, panorami, fatica, che sono poi i motivi per cui uno fa escursioni del genere. Continuate a leggere questo blog e vedrete le foto di questo viaggio.

Nota legale: queste indicazioni si riferiscono ad un'escursione eseguita da un adulto responsabile e con una sana dose di rispetto per il pericolo. Se vi mettete nei guai, sono fatti vostri. Altamente raccomandabile l'acquisto della mappa Ordnance Survey n. 5 e la presenza, nel vostro zaino, dei Dieci Indispensabili.



Argomenti: pianificare, montagna, Lake District, Gran Bretagna
Segui i commenti tramite RSS

Commenti


06/06/2014 12:21:00, Jonathan65
Buon Giorno Redazione di VL volevo porre una domanda:
In Percentuale quanto è stato pianificato prima e quanto improvvisato durante il viaggio?
06/06/2014 13:49:58, ViaggiareLeggeri
Diffido dell'uso delle percentuali in casi simili. Diciamo che il programma delineato qui e' stato seguito che quanto riguarda i trasporti Heathrow-Lake District e l'ascesa a Helvellyn; da li' in poi mi sono affidato ai desideri del momento: dove portera' quest'altipiano che digrada dolcemente verso sud-ovest? Oh, una casa del National Trust, andiamo a vederla! Ah, Ambleside, che bei ricordi, voglio dormire ancora in quell'ostello!

Per come amo viaggiare io, la pianificazione e' una struttura di supporto: include i mezzi di trasporto per andare e tornare (in altre parole: puoi perdere tutto, durante il viaggio, ma proteggi il biglietto di ritorno!), ti da' un'idea di quanto spenderai e di quel che dovrai portarti dietro, ti indica alcuni "nodi" (destinazioni) intorno ai quali la linea del tuo tragitto si svolgera', ma non e' una gabbia. La pianificazione serve il progetto, e non viceversa: il progetto era di raggiungere Helvellyn passando per Striding Edge all'interno dei cinque giorni allocati, ed e' stato completato. Persino il pernottamento a Patterdale avrebbe potuto essere escluso, come ho suggerito nel paragrafo "Si puo' salire a Helvellyn e Striding Edge in un weekend?": e' un elemento accessorio, non essenziale, del progetto.

Mi sa che ho scritto questa risposta pensando al mio lavoro e alle teorie di Project Management... per darti una risposta in breve, credo ci siano stati 50% di pianificazione e 50% di improvvisazione.

[Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Due per due uguale...