Recensione zaino Montane Ultra Tour 40

Uno zaino molto leggero per trekking con tenda e sacco a pelo
13/10/2016 | Autore: Claudio @ VL

Tara (1). Parte da detrarre dal peso lordo per avere il peso netto, in genere costituita dal recipiente.


Negli ultimi anni, per le escursioni con pernottamento, ho utilizzato uno zaino Eurohike Hydro 60+10, acquistato nel 2012. Economico (£40, cioe' €50 dell'epoca), capiente (60 + 10 litri, come indicato dal nome), non e' pero' uno zaino leggero: pesa 1,8kg, il che non e' un buon punto di partenza, se si vuole viaggiare leggeri. L'alternativa e' rinunciare a campeggiare, e sono ancora troppo giovane per farlo.

Mi serve quindi uno zaino leggero, capiente ed economico. Con tre vincoli del genere, nei Paesi anglosassoni si usa l'espressione "pick any two": puoi avere uno zaino leggero e capiente ma costera' molto; oppure leggero ed economico, ma non sara' capiente; o capiente ed economico, ma non sara' leggero. E l'esperienza sembra(va) confermare la teoria: ho cercato per mesi, online e in vari negozi di Londra e dintorni, uno zaino con capienza intorno ai 40 litri, peso inferiore a 1 kg e costo inferiore a 100 sterline (100 euro al cambio odierno), senza trovare niente. I commessi dei negozi di escursionistica Blacks, Cotsworls Outdoor, Snow & Rock, Ellis Brigham mi hanno guardato perplessi, alcuni sembravano sentirsi in colpa per l'inesistenza di uno zaino del genere. Poi, online, ho trovato che lo zaino Montane Ultra Tour 40 sembra soddisfare tutti i requisiti: 40 litri, 734 grammi dichiarati, e l'ho comprato a £81, contro un prezzo di £90 raccomandato dal produttore (le specifiche integrali sul sito Montane sono qui).

Prime impressioni


Sono stato a casa il giorno in cui era prevista la consegna dello zaino, ma e' stata una precauzione supeflua: il postino l'ha infilato nella buca delle lettere. Non so voi, ma io non avevo mai pensato che uno zaino da 40 litri potesse passare per una buca delle lettere. Il pacco e' piccolo, lo apro, lo zaino pare piccolo, spero non mi abbiano mandato la versione da 22 litri (ce n'e' anche una da 55l). No, e' proprio l'Ultra Tour 40, e per una verifica empirica provo a metterci dentro uno zaino da 22 litri provato in precedenza: ci sta.

L'Ultra Tour 40 e' come descritto online: un compartimento principale contenente anche una lunga tasca piatta per documenti, mappe o altro; all'esterno, una ampia tasca frontale e due tasche laterali adatte (ma anche no, come vedremo) per bottiglie e borracce; niente tasca superiore, visto che il compartimento principale e' sigillato da una chiusura avvolgente ("fold up"). Sono presenti due piccole tasche nella fascia (imbottita) in vita e altre due (adatte a cellulare/smartphone) negli spallacci. Ci sono poi asole e fettucce varie, adatte per esempio al trasporto di una tenda sotto lo zaino, e - si suppone - per agganciare dei bastoncini da trekking. Niente schienale rigido.


Lo zaino Montane Ultra Tour 40 vuoto

Il peso che ho rilevato e' 750 grammi, poco piu' di quanto dichiarato.

Prova pratica del Montane Ultra Tour 40


Ho usato questo zaino per un'escursione sul colle Tryfan, in Galles, in due configurazioni: per il trasferimento fino al campeggio (con attrezzatura da campeggio) e per l'ascesa vera e propria al colle. Non sono rimasto deluso: non ho faticato a caricare i soliti ingombranti sospetti (tenda, sacco a pelo e materassino) piu' abbigliamento di scorta (1 cambio piu' guanti e berretto piu' giacca impermeabile), fornellino e pentolini, cibo, torce, macchina fotografica, le solite cose (se siete curiosi potete leggere elenco e pesi di quel che metto nello zaino di solito). Va detto che ho dimenticato a casa il termos e qualsiasi contenitore adatto al trasporto d'acqua (me la sono cavata acquistando una bottiglia di minerale).





L'assenza di uno schienale rigido non ha dato problemi ne' in piano ne' in arrampicata. Ho invece notato un dolore alla clavicola destra (mai provato con altri zaini) nel punto in cui lo spallaccio destro si appoggiava, nonostante l'imbottitura. Ho provato a modificare la tensione di uno e poi di entrambi gli spallacci, senza risultato.

Altra cosa spiacevole: con lo zaino pieno le tre tasche esterne principali (quella frontale e le due laterali) sono utilizzabili; quando pero' si cammina con lo zaino semivuoto, come ho fatto durante la scarpinata sul Tryfan, le tre tasche sono incapaci - per la mancanza di pressione dal corpo principale dello zaino - di trattenere gli oggetti che vi ci piazzate. In breve: se metti una bottiglia in una tasca laterale, e lo zaino non e' pieno, la bottiglia cadra' fuori appena ti inclini. Questo e' evitabile utilizzando bottiglie o borracce larghe (che riempiano la tasca) o magari lunghe (che vengano trattenute da una delle innumerevoli cinghie dello zaino), ma non e' ideale.

Vista laterale dello zaino Montane Ultra Tour 40 pieno

Le innumerevoli cinghie sono un difetto: ce n'e' sempre qualcuna che penzola. Un altro difetto e' la cinghia sul torace, che si chiude con un attacco particolare, non facilmente gestibile con una mano sola. Riguardo ai bastoncini da trekking, non e' facile identificare rapidamente l'asola corretta in cui uno deve infilarli: io ci sono riuscito solo poco fa, raccogliendo documentazione per questa recensione.

Ci sono quindi dei difetti, questo non e' uno zaino perfetto. Ma il suo pregio principale resta immutato: rispetto agli zaini che i soloni dell'escursionismo raccomandano per i trekking di piu' giorni (55-60 litri, con peso spesso intorno ai 2kg), questo Ultra Tour 40 fa risparmiare oltre 1kg di tara, il che e' un gran punto di partenza se volete viaggiare leggeri. Durante l'escursione al Tryfan, a pieno carico, lo zaino pesava (tara compresa) 10,5 kg. Se sai di riuscire a trasportare senza troppa fatica 15 kg, usare uno zaino da 750 grammi anziche' uno da 1,8 kg ti permettera' di trasportare oltre 14 kg di carico utile anziche' 13,2 kg.

Detto in altre parole, questo zaino (e altri con specifiche simili) permette di fare escursioni di piu' giorni con tenda e sacco a pelo senza portare sulle spalle un peso eccessivo.



Argomenti: zaini e borse, recensioni, attrezzatura, viaggiare leggeri, acquisti
Segui i commenti tramite RSS

Commenti

Non ci sono ancora commenti. Vuoi iniziare tu? [Mostra aiuto]

Domanda di verifica

Rispondi alla domanda seguente usando una sola parola, nessun numero.
Sette meno quattro uguale...