Diario minimo di un italiano all'estero

Tramonto sul mare del Vietnam

Tramonto sul mare durante il volo Singapore-Ho Chi Minh City (Saigon). Il Vietnam e' un'ora indietro rispetto a Singapore, e il sole sorge tra le cinque e le sei del mattino e tramonta tra le cinque e le sei del pomeriggio. Presto, troppo presto, in entrambi i casi.

Foto scattata venerdi' sera. ...

Continua la lettura

Un altro tempio di Angkor Wat

Angkor Wat, Cambogia. La foto mostra un gopura, cioe' uno degli ingressi che portano da un cortile esterno ad uno interno e che danno accesso alle gallerie decorate con chilometri di bassorilievi....

Continua la lettura

Angkor Wat, il tempio centrale

Difficile trovare uno dei templi principali di Angkor (Cambogia) che non sia affollato. Se per un attimo vi pare ci sia una torre, una cupola o una scalinata "pulita", senza persone nell'inquadratura, sbrigatevi a scattare la vostra foto: o e' un'illusione ottica dovuta al caldo, oppure avete visto bene, ma tempo pochi secondi troverete davanti a voi una dozzina di turisti francesi, spagnoli o giapponesi. Quest'immagine poco affollata del tempio centrale di Angkor Wat e' stata scattata alle undici e mezza di mattina, la folla era all'ombra della galleria piu' interna del tempio....

Continua la lettura

Durante il recente viaggio in Cambogia, come sempre, ho portato troppe cose, per quanto riguarda l'attrezzatura fotografica. E come sempre, qualcosa che sarebbe servito non era nello zaino. Per fortuna, niente si e' guastato durante il viaggio, anche se un problema con le schede di memoria Sandisk da 8Gb mi ha fatto temere d'aver perso delle foto. Ecco cos'avevo con me:

Un corpo macchina Nikon D300: comprato usato due giorni prima della partenza per rimpiazzare la D40 (vedi sotto), ha prodotto ottime immagini. Certo, sarebbe stato utile fare un po' di pratica, in particolare mi sarebbe servito sapere che il bracketing va attivato e poi disattivato. Altro piccolo inconveniente, le due schede CompactFlash da 8Gb che avevo con me hanno dato un errore arrivate a 23 foto (JPEG) dalla fine dello spazio a disposizione; temevo d'aver perso tutte le foto scattate, per fortuna non e' successo. L'errore sembra causato da

Se pensate che mantenere pulite campagne e periferie italiane non abbia alcuna relazione con i viaggi, riflettere: il turismo contribuisce per il 12% al prodotto interno lordo italiano, ma il numero di turisti stranieri che visita l'Italia...

Continua la lettura

Lago di Tonle' Sap, in Cambogia: signora delle consegne

Sul lago di Tonle' Sap (Cambogia) vivono centinaia di persone, forse migliaia, in case galleggianti, barche, palafitte. C'e' una chiesa cattolica galleggiante. C'e' una centrale di polizia galleggiante. Ci sono vari negozi galleggianti, soprattutto per i residenti, ma alcuni anche per turisti. Li riconoscete dalle stronzatine: se ce ne sono in vendita (pelli di coccodrillo, cappellini di venti tipi differenti, oggetti decorativi), il target del negozio sei tu. In uno hanno serpenti e coccodrilli vivi: i serpenti hanno vita piu' lunga, prima di essere cucinati vengono utilizzati per offrire ai turisti qualcosa di esotico da fotografare; i coccodrilli mal si prestano a queste opportunita' fotografiche... e vengono cucinati quando sono polposi a sufficienza. Anch'io mi sono fatto fotografare con un serpente sulle spalle, e mi pare fosse parecchio sonnolento, forse drogato. E ora, dopo aver scritt...

Continua la lettura

Case galleggianti sul lago Tonle' Sap


...

Cinque anni dopo


Quante cose si imparano, quante cose si vedono meglio, a distanza di anni! Ho pubblicato questa foto quasi cinque anni fa, pensando che una foto senza UNA parola di commento potesse essere sufficiente per un articolo. Invece...

... invece, a distanza di anni, mi rendo conto che quella gita sul lago di Tonle' Sap, vicino a Siem Reap, in Cambogia, e' stata molto piu' unica e speciale di quanto una sola foto possa dire. Un'esperienza aliena, visitare un lago in cui abita gente che non posa mai piede sulla terraferma, e che a volte nasce persino su queste case sul lago.

Il lago Tonlé Sap e' il piu' grande lago (quindi con acqua dolce) del sud-est asiatico, e misura di solito 2.700 km2, espandendosi fino a 16.000 km2 durante la stagione dei monsoni. Il lago e' eccezionale per almeno due ragioni: si tratta di un sistema lago-fiume (quindi c'e' il lago Tonlé Sap ed il fiume Tonlé Sap), e due volte...

Continua la lettura

Barca sul lago di Tonle' Sap, Cambogia

Il lago di Tonle' Sap e' al centro della Cambogia, vicino alla citta' di Siem Reap ("Siam sconfitto" ... bel nome per una citta', peccato che poi i Siamesi, cioe' i Tailandesi, l'abbiano conquistata ) e non lontano dai templi di Angkor. Tanti cambogiani vivono sul lago, e non intendo "presso": vivono in palafitte e case galleggianti....

Continua la lettura

Nel suo blog fotografico, Joe McNally ha pubblicato giorni fa un bell'articolo sugli aspiranti fotografi. E fra i commenti al termine dell'articolo, uno in particolare ha attirato la mia attenzione. Si tratta di una frase un lettore del blog attribuisce a Rick Sammons, un altro fotografo:

Rick Sammons always makes, "When you aim the camera, it's pointing both ways."

Quando punti la macchina fotografica, la punti in due direzioni: verso il soggetto che stai fotografando e verso te stesso. La foto che stai scattando parla di te tanto quanto parla dell'essere vivente, dell'oggetto o del luogo che stai fotografando. Sembra l'applicazione alla fotografia di quel vecchio detto cinese, "Qualsiasi cosa tu dica di un'altra persona, stai parlando di te stesso". Probabilmente nessun cinese avra' mai detto niente del genere: quando abbiamo bisogn...

Continua la lettura

Vado in Vietnam

01/10/2009

Vietnam. Vado in Vietnam. L'ho appena saputo.

Faccio fatica a ricordare che non sono un diciannovenne statunitense con i capelli a spazzola e una cartolina di leva in tasca in partenza per Saigon, ma un italiano di mezza eta' che andra' a Ho Chi Minh City per lavoro. Basta la parola, Vietnam, per riportare in mente decine di film di guerra che descrivono il Vietnam tramite foreste e Mekong River, civili massacrati e civili massacratori, torturatori e torturati, il peggio e il meglio dell'umanita'. Full Metal Jacket, Platoon, Nato il Quattro Luglio, Il Cacciatore, Good Morning Vietnam, Vittime di Guerra. Apocalypse Now. Solo pochi giorni fa un amico italiano mi ha scritto, senza sapere del futuro viaggio in Vietnam:

(...) penso di non invidiarti circondato "dagli sporchi musi gialli", si sa noi reduci dei film sul vietnam....
E Apocalypse Now e' il film che sto guardando in questo momento. Lo so,...

Continua la lettura

Tubi sconnessi. Lavoro malfatto, scossa di assestamento, o entrambe?

Un'ora fa si e' sentito un nuovo tremore. La chiamerei "scossa di assestamento", se non fosse che tale movimento presuppone un terremoto vero e proprio, prima. Leggera scossa o terremoto, gli altoparlanti del palazzo hanno segnalato che un controllo era in corso con le autorita' per verificare l'eventuale necessita' di un'evacuazione. Nel dubbio, vari colleghi sono scesi in strada dal ventiquattresimo piano dove lavoriamo, e ora non sono autorizzati a risalire. Dopo aver percorso ventiquattro piani di scale, una piccola sosta li aiutera' a riprendere fiato...

Tornando a parlare per un momento al "terremoto a Singapore" di ieri, di danni non se ne sono visti in giro, e' stato solo un lungo tremore.
Io stavo lavorando da casa, ero seduto davanti al computer e ho notato che la mia testa stava oscillando a destra e a sinistra. Mi son detto che devo riposarmi di piu', quando passo la notte a lavorare via rete con i colleghi negli USA....

Continua la lettura

Il cielo sopra Ta Prom

Mentre la folla si accalcava sul tempio di Pre Rup per vedere un tramonto che forse non valeva lo sforzo, alcuni curiosi decidevano di esplorare altre aree del tempio. E questo e' il risultato: un cielo dai colori magici (e, come sempre, piu' impressionante dal vivo che nelle fotografie del vostro misero webmaster). Se fosse apparso John Belushi nei panni di Joliet Jake Blues e avesse detto "La luce! Ho visto la luce!", non mi sarei stupito troppo.
...

Continua la lettura

C'e' stata una lieve scossa di terremoto, verso le 18,15 (mezzogiorno e un quarto in Italia) a Singapore. So che e' lieve perche' me ne sono accorto a malapena, lavorando da casa: la sedia su cui mi trovo, in un appartamento al secondo piano di un condominio, ha cominciato ad oscillare, e non riuscivo a capirne il motivo; la porta della stanza si muoveva, e in generale avevo un po' di mal di mare... una telefonata da mia moglie, in centro citta', mi ha confermato che gli uffici nei grattacieli di Suntec City si erano svuotati e la gente s'era ordinatamente riversata in strada.

Niente danni, ma questa scossa ha creato una piccola crepa nell'invulnerabilita' apparente di Singapore: al riparo da tsunami e maremoti, lontana da vulcani, non soggetta a frane e smottamenti, l'isola ad aria condizionata sembrava essere un corpo estraneo nel sud dell'Asia, sempre sicura e sempre evitata dai disastri naturali. ...

Continua la lettura

La folla a Ta Prom

Dopo questa foto e' arrivata la folla vera. Centinaia di persone assembrate in cima al tempio di Pre Rup, nella zona di Angkor in Cambogia, per fotografare un tramonto che, alla fin fine, a me e' parso poco speciale. Nel frattempo, sopra al tempio il cielo assumeva colori inusuali, come vedremo in seguito......

Continua la lettura

Tramonto a Ta Prom

Quella che sta concludendosi e' la stagione delle piogge, la "bassa stagione", per il turismo in Cambogia. Nelle prossime settimane l'afflusso di turisti aumentera', e la lotta per conquistare un posto in prima fila ai templi di Phnom Bakheng o di Pre Rup per vedere il tramonto si fara' piu' feroce: a Pre Rup ero seduto nei posti piu' in alto, vicino ad una matura coppia della South Carolina che stava decidendo se restare o tornare in albergo, di fianco ad alcune ragazze spagnole piuttosto spaventate dall'altezza, con un bambino indiano che continuava a girare nel poco spazio intorno alla torre richiamato invano dalla zia, mentre una ragazza giapponese si avvicinava pericolosamente al vuoto per fare una foto a qualcuno o a qualcosa, con una compatta dotata di uno zoom troppo "tele" e troppo poco grandangolare. Intorno, la folla aumentava di minuto in minuto: sembrava di essere ad Oia, sull'isola di Santo...

Continua la lettura

Segnaliamo che, come indicato sul Dal sito Ryanair (link Domande sui viaggi --> Documenti di viaggio), la patente non vale piu' come documento identificativo:

Dal 1? ottobre 2009 la patente di guida NON sar? pi? accettata come documento di viaggio valido sui voli Ryanair

Dal primo giorno in cui ho avuto la carta d'identita', nel 1983, quel documento non ha mai lasciato il mio portafoglio, e non mi sono mai pentito della decisione. Consiglio di fare altrettanto: non e' che pesi molto, una carta d'identita'.

La carta d'identita' e' utile anche per far conversazione, magari nei momenti di noia. Ecco per esempio una conversazione in pullman tra compagni di scuola di un istituto tecnico che aveva soli studenti maschi (conversazione avvenuta, per coincidenza, nel 1983):

Tizio: Mi fai vedere la tua carta d'identita'?
Caio Continua la lettura

I faccioni di Bayon

28/09/2009
Bayon, tempio dell'area di Angkor, in Cambogia

Il tempio di Bayon ha 54 torri, ciascuna con quattro facce rivolte verso i punti cardinali. Si dice che le facce siano modellate su quella di Re Jayavarman VII, anche se ufficialmente rappresentano Avalokiteśvara, il Bodhisattva della compassione per i buddisti.

Con Angkor Wat e Ta Prohm, Bayon e' probabilmente il tempio piu' spettacolare dell'area di Angkor Wat, in Cambogia. E anche uno dei piu' affollati: difficile fare foto senza che qualche turista si intrometta tra voi e il vostro soggetto, ed e' facile ritrovarsi nell'inquadratura di qualcun altro, soprattutto se amate avvicinarvi al soggetto e fotografarlo con un grandangolo.

Durante i tre giorni e mezzo passati ad Angkor sono stato a Bayon due volte, sabato pomeriggio e lunedi' mattina (non contando il giro intorno al tempio a dorso d'elefante, domenica mattina). La second...

Continua la lettura

Motovedetta sotto il Singapore Flyer

Il rettifilo di partenza del circuito di Formula 1 di Singapore corre lungo il Kallang Basin, e l'organizzazione del Gran Premio ha preso precauzioni per prevenire la presenza di spettatori a sbafo con pinne, maschera e boccaglio: nella foto si vede uno dei tanti battelli della guardia costiera singaporiana mentre controlla l'area vicina all'ultima curva del percorso, vicino alla ruota panoramica (il Singapore Flyer).

Se anziche' dal basso volete provare a seguire il GP dall'alto, ci sono altre cattive notizie: il ponte della ECP e' chiuso ai pedoni. Beh, niente di strano, illogico o illecito. Una gara di Formula 1 e' un evento, e la visibilita' dell'evento e' il prodotto in vendita: consentire l'accesso gratuito a questo bene disponibile in quantita' limitata sarebbe come consentire l'accesso ad una miniera d'oro a un passante...

La gara sta per iniziare, i motori rombano a poche centinaia di metri...

Continua la lettura

Una Brawn sul circuito F1 di Singapore

Il circus della Formula 1 e' a Singapore, e si sente. Le vetture passano sul rettilineo d'arrivo, al di la' del fiume, col rumore di calabroni furiosi. Ieri (sabato), i Simple Minds devono aver suonato per una dozzina di ore, e a che volume! Si sentivano solo loro: la loro musica copriva il rumore dell'aria condizionata di casa, la tv, lo sciaquone. E non hanno neppure suonato "East at Easter", la mia preferita. Rimedio io:

La foto della Brawn (sara' Button o Barrichello? Pare d'intravedere il numero 23 del brasiliano, ma il casco non corrisponde a quell...

Continua la lettura

Il tempio di Angkor Wat

Cambogia, questa sconosciuta 25/09/2009
Angkor Wat

Il tempio di Angkor Wat, edificato nel dodicesimo secolo, è il simbolo della Cambogia, e compare sulla bandiera nazionale. La foto mostra il tempio centrale del complesso di Angkor Wat.

Angkor Wat... sono stato sorpreso, parlando con vari conoscenti, persone colte ed interessate a quel che c'è al di la' dei confini nazionali: nessuno aveva sentito parlare di Angkor e degli altri templi khmer cambogiani. Rimando quindi descrizione e aneddoti sul viaggio verso la Cambogia ad un'altra occasione, fornendo invece alcuni dati su Angkor:


  • Angkor è un'area vicino alla città di Siem Reap, presso il lago Tonle Sap, al centro del Regno di Cambogia

  • In passato Angkor era un'area urbanizzata che copriva oltre 3000 chilometri quadrati. La città più grande del mondo dell'era preindustriale

  • Ad Angkor sono presenti oltre mille templi

  • Angkor Wat viene consider...

    Continua la lettura

Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 Successiva

Letture consigliate

A noi è piaciuto scrivere queste cose, a voi potrebbe piacere leggerle e commentarle.


Archivio per mese


Avvisi dagli amministratori

01/10/2021: Aggiornamento indirizzo chat Ryanair
Segnaliamo agli utenti che abbiamo modificato la pagina con l'indirizzo della chat Ryanair, visto che l'azienda irlandese ha spostato tale servizio. L'articolo e' qui.